Internazionali d'Italia: Philippaerts si impone a Cingoli

Internazionali d'Italia: Philippaerts si impone a Cingoli

In testa alla classifica del campionato però balza Cairoli, secondo davanti a Frossard

Neanche la foschia e la neve fermano gli Internazionali d’Italia di Motocross, per il Round#3 che si è svolto nella splendida cornice marchigiana di Cingoli, nonostante il freddo che ha attanagliato tutti quanti, a partire dai circa 4.500 spettatori che hanno affollato la tribuna del Crossdromo “G.Tittoni”. Sulla pista completamente rinnovata dal Motoclub “A.Fagioli”, che ha festeggiato così il 65° anniversario dalla fondazione, non si sono risparmiati i campioni del motocross mondiale dimostrando una crescita sostanziale dal punto di vista del ritmo e del passo di gara. La vittoria di giornata è stata conquistata di nuovo da Philippaerts (Yamaha Factory Monster), al termine di due Finali in cui ha dimostrato di essere in forma mondiale. Un primo ed un secondo posto parziale che gli consegnano il gradino più alto del podio davanti al febbricitante Cairoli (RedBull Teka KTM Factory Racing) ed al compagno di team Frossard. Sono loro tre i protagonisti di questo campionato, visto che anche in classifica generale sono divisi da pochi punti, con Cairoli che prende la testa della classifica per 10 punti su Frossard (Yamaha Factory Monster) e 15 su Philippaerts. In Finale#1 è una serie di sorpassi fra questi tre a caratterizzare il primo giro, al termine del quale il francese prende la testa della corsa, seguito dai due italiani, con il siciliano che si stacca giro dopo giro. Si infiamma così la lotta fra compagni di squadra ed al decimo giro è Philippaerts che supera Frossard per andare a tagliare il traguardo indisturbato. In Finale#2 sono ancora loro tre ai primi tre posti, sebbene con un altro ordine: Cairoli parte forte e si invola verso la sua prima vittoria di manche agli Internazionali 2011, mentre Philippaerts controlla rimanendo costantemente al secondo posto, che comunque gli vale la vittoria assoluta. Dietro di loro è bagarre per la terza posizione tra Frossard e Strjibos (Suzuki Delta Hens), con il francese che riesce a passare il pilota belga a pochi giri dalla bandiera scacchi. Ottima comunque la prova di Strijbos, il quale conclude quarto davanti a Bobryshev (Honda World Motocross), che a sua volta non riesce a capitalizzare due buone partenze, così come era successo a Faenza. Sesto assoluto è Nagl (RedBull Teka KTM Factory Racing), al termine di una gara che lo ha visto sempre in recupero, soprattutto in Finale#2 quando al termine del primo giro è oltre la ventesima posizione. Per la MX2, un’altra ottima gara di Paulin (Yamaha Factory Monster), sempre in lotta con i migliori della MX1, che si conferma leader in classifica, regolando gli italiani Chiodi (Suzuki Valenti Motocross) e Maddii (KTM BGR). Nell’Under 17 è ancora una volta una sfida fra Bernardini (KTM Maglia Azzurra) e Zecchina (Suzuki Castellari), i quali si dividono le vittorie di manche, lottando fino al limite nella seconda finale, nella quale si toccano accidentalmente, per fortuna senza conseguenze. In Finale#1 è Zecchina a partire male, ritrovandosi decimo dopo il primo giro: recupera, fino al terzo posto, ma, nonostante la sua foga di rimontare, Seewer (KTM) riesce a tenerlo dietro. Nella Finale#2 è il pilota toscano a cadere, dopo essere stato superato dal mantovano al secondo giro: si rialza, ma si deve anche lui accontentare del terzo posto di manche dietro allo svizzero Seewer, che ha dimostratocosì di essere in costante crescita. Nella classifica di giornata i tre si ritrovano a pari punti, ma vince Zecchina, che conserva la tabella rossa, grazie al miglior risultato nella seconda manche, davanti a Bernardini, Seewer e Bonini (Husqvarna) che conclude al quarto posto assoluto. Concluso Round#3 e superati tutti i problemi legati al maltempo, gli Internazionali d’Italia sono pronti al loro epilogo per quanto riguarda l’edizione 2011. Il teatro dell’ultima prova sarà Gazzane di Preseglie (BS), dove Domenica prossima, 27 marzo, saranno assegnati i titoli nelle varie classi: Elite, MX1, MX2 e Under 17. Gli appassionati, che hanno affollato le prime tre gare, sono già pronti alla trasferta per assistere al duello finale tra i grandi campioni del Motocross.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Motocross Italiano
Piloti Tony Cairoli , David Philippaerts
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto giapponesi