Italiano Prestige: a Cingoli vincono Lupino e Cervellin come da pronostico

condivisioni
commenti
Italiano Prestige: a Cingoli vincono Lupino e Cervellin come da pronostico
Di:
19 mar 2019, 12:58

I campioni in carica si sono confermati i grandi protagonisti anche nella prova d'apertura del Tricolore 2019, che si è disputata sul tracciato di Cingoli.

Come avevamo scritto nei gironi scorsi, Alessandro Lupino e Michele Cervellin, nella prima prova di Campionato Italiano Prestige, avevano il compito di confermarsi ai vertici delle categorie MX1 e MX2.

Nella MX1 Samuele Bernardini, del Team Ghidinelli Yamaha, ha provato a mettere le ruote davanti alla Kawasaki di Lupino ma sul traguardo, il primo a passare sotto la bandiera a scacchi, è stato il pilota delle Fiamme Oro. Alle spalle del nostro miglior rappresentante nel Mondiale MXGP si piazza appunto Bernardini mentre Davide De Bortoli sale sull’ultimo gradino del podio. Alle sue spalle un ritrovato Davide Bonini precede Stefano Pezzuto e Cristian Furlotti. Settimo è il “sempre giovane” Cristian Beggi che disputa due buone manche ma poi deve dare forfait per stanchezza nella Supercampione. Ottavo si piazza Marco Paganini e nono la new entry Edoardo Bersanelli passato dalla MX2 alla più potente MX1. Gianluca Deghi chiude la classifica dei primi dieci.

Michele Cervellin si aggiudica la MX2 ma non con la supremazia dimostrata in altre gare ed anche con un pizzico di fortuna. A contendergli la vittoria sono stati i due piloti del Team Maddii Racing: Mattia Guadagnini e Alberto Forato, vincitore di gara uno. Questi due ragazzi avrebbero potuto mettere in discussione la vittoria di giornata di Cervellin, ma per loro la seconda manche è stata un disastro a causa di problemi tecnici che li hanno costretti al ritiro. Di tutto questo ne ha approfittato Joakim Furbetta che si è meritatamente preso la seconda posizione, mentre terzo è Alberto Forato.

Quarto si piazza il marchigiano Gianmarco Cenerelli, in testa per qualche tornata nella seconda manche chiusa poi alle spalle del vincitore. Ruben Fernandez termina quinto e precede di un solo punto Mattia Guadagnini che senza la sfortuna di gara due avrebbe certamente centrato il podio. Settimo è il francese Maxim Renaux del Team SM Action Yamaha, ottavo è Andrea Zanotti, nono si piazza Filippo Zonta e decimo è un Giuseppe Tropepe molto veloce ma ancora a corto di allenamento.

La gara del Supercampione, a parte l’holeshot di Bernardini, è un monologo di Lupino che sul traguardo precede di 5 secondi Forato e di 14 Bernardini. Con la Husqvarna 250cc a due tempi, Guadagnini è quarto e Davide Bonini è quinto.

La prossima prova dell’Italiano Prestige 2019 si terrà il 13/14 aprile a Montevarchi.

Michele Cervellin

Michele Cervellin

Photo by: Adriano Dondi

Prossimo Articolo
Ai nastri di partenza il Campionato Italiano Prestige 2019

Articolo precedente

Ai nastri di partenza il Campionato Italiano Prestige 2019

Prossimo Articolo

Michele Cervellin fa sua la MX2 a Cingoli, prima prova del tricolore 2019

Michele Cervellin fa sua la MX2 a Cingoli, prima prova del tricolore 2019
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Motocross Italiano
Evento Italiano Prestige: Cingoli
Sotto-evento Gara
Autore Adriano Dondi
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie