Alessandro Lupino vince e convince nella MX1 a Cingoli

Il campione in carica apre la stagione Tricolore 2017 aggiudicandosi anche la Supercampione. Sul podio salgono anche due piloti provenienti dalla MXGP, ovvero Rui Goncalves e Tanel Leok.

Alessandro Lupino vince e convince nella MX1 a Cingoli
Carica lettore audio

Il tracciato di Cingoli ha aperto la stagione agonistica del Campionato Italiano MX1. Due belle giornate di gara ed un bel sole, hanno permesso agli spettatori presenti sulla tribuna posta sul piazzale di partenza, di godersi manche spettacolari e combattute.

L’ultima volta che avevamo scritto del dell’Italiano MX1, è stato in occasione della gara di chiusura del 2016 svoltasi a Malpensa, dove Alessandro Lupino (Honda RedMoto Assomotor) si era laureato Campione 2016. Ci ritroviamo ora alla prima prova del Campionato 2017 e non è cambiato molto.
Lupino vince sia la categoria MX1 che la Supercampione, portandosi davanti a tutti e dimostrando che vuole fortemente ripetersi anche quest’anno.

Lupino poteva fare bottino pieno se in gara uno, mentre era al comando, non fosse stato “centrato” da Alessandro Righi (Team Megan Racing) alla curva dopo la partenza. Non è stato un sorpasso fatto con cattiveria, ma è stato sicuramente azzardato. Troppo.

Alle sue spalle, divisi soltanto da tre punti, due piloti che calcano da diversi anni il Mondiale MXGP. Sono il portoghese Rui Goncalves e l’estone Tanel Leok, entrambi del Team 8Biano Racing. E’ un bene vedere sulla griglia di partenza due piloti come loro perché aumenta l’interesse generale delle gare ed aumentano anche i pretendenti al risultato finale.

Quarto posto finale per Righi, che dopo la vittoria di gara uno, non va oltre il nono posto in gara due per una partenza disastrosa.

Al quinto posto, un’altro protagonista del Mondiale MXGP. E’ lo spagnolo Josè Butron (Team Marchetti) che precede David Philippaerts, vice Campione 2016 e non proprio a suo agio sulla pista marchigiana. Settima piazza per Romancik mentre ottavo è un ritrovato Matteo Bonini. Il pilota del Moto Club Castellarano sembra partito con il piede giusto. Manca ancora di allenamento ma la strada è quella giusta; fare gare senza rischiare molto fino a che non sarà al 100%.

Pier Filippo Bertuzzo con l’ottimo quarto posto di gara due, riesce a classificarsi nono assoluto davanti a Klement Gerkar.

Prossima prova il 9 aprile a Lamezia Terme.

condivisioni
commenti
Antonio Cairoli si porta a casa gli Internazionali d'Italia 2017
Articolo precedente

Antonio Cairoli si porta a casa gli Internazionali d'Italia 2017

Prossimo Articolo

Alessandro Lupino campione italiano Motocross per la terza volta

Alessandro Lupino campione italiano Motocross per la terza volta