GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
33 giorni
29 mag
-
30 mag
Prossimo evento tra
53 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
25 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
81 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
38 giorni
WRC
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
45 giorni
WSBK
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
32 giorni
Formula E
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
60 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
129 giorni

Test Jerez, Giorno 2: Bastianini polverizza il record, ma Martin è vicino

condivisioni
commenti
Test Jerez, Giorno 2: Bastianini polverizza il record, ma Martin è vicino
Di:
13 feb 2018, 17:02

Il portacolori del Leopard Racing scende di quattro decimi sotto alla pole del 2017, realizzata proprio da Martin che è il suo inseguitore. Oettl, terzo, è la miglior KTM, ma nella top 10 ci sono la bellezza di sei italiani.

Enea Bastianini pare davvero intenzionato a prendere il posto di Joan Mir, in tutti i sensi. Il pilota italiano è stato ingaggiato dal Leopard Racing per sostituirlo sulla sua Honda, ma oggi ha dimostrato di voler seguire le orme dello spagnolo pure nell'albo d'oro della classe Moto3.

Nella seconda giornata dei test collettivi di Jerez de la Frontera, caratterizzata da tre sessioni disputate tutte in buone condizioni climatiche, Bastianini ha stampato il nuovo primato del tracciato andaluso per la categoria, fermando il cronometro su un 1'45"630, con cui ha polverizzato la pole position firmata nel 2017 da Jorge Martin.

Proprio lo spagnolo del Gresini Racing è stato il suo diretto inseguitore, staccato di soli 155 millesimi, oltre ad essere il solo ad aver infranto la barriera dell'1'46" oltre ad Enea.

La prima delle KTM è quella di Phillip Oettl, anche se il tedesco si ritrova a quasi sei decimi dal miglior tempo di "Bestia", forte comunque di un 1'46"219 che rimane un tempo di tutto rispetto su una pista come Jerez.

A seguire c'è un bel gruppetto di italiani, che occupano le posizioni comprese tra la quarta e la settima. Ad aprirlo è un'altra KTM, quella con i colori dell'Angel Nieto Team affidata ad Andrea Migno, seguita dal terzetto di Honda composto da Fabio Di Giannantonio (Leopard Racing), Lorenzo Dalla Porta (Gresini Racing) e Tony Arbolino (Marinelli Snipers), tutti distanziati di poco più di otto decimi.

Buona anche la prestazione di Livio Loi, ottavo con la KTM della Reale Avintia, mentre continua un pochino a deludere Aron Canet, solamente nono ad oltre nove decimi con la Honda della Estrella Galicia.

Segue poi Niccolò Antonelli, che con la Honda della SIC58 Squadra Corse porta a sei il conteggio degli italiani nella top 10, mentre ne è rimasto subito fuori Marco Bezzecchi, che oggi ha fatto un passettino indietro rispetto alle prime uscite con la KTM della Prustel GP.

Un paio di posizioni più indietro c'è anche Dennis Foggia, 13esimo e migliore tra i rookie con la KTM dello Sky Racing Team VR46. Più attardato, in 17esima piazza, il compagno di squadra Nicolò Bulega, ancora alle prese con la convalescenza dall'infortunio all'astragalo destro e quindi attardato di 1"4 dalla vetta.

Moto3 - Test Jerez - Giorno 2

Prossimo Articolo
Test Jerez, Giorno 1: Arbolino ed Antonelli nella scia di Martin

Articolo precedente

Test Jerez, Giorno 1: Arbolino ed Antonelli nella scia di Martin

Prossimo Articolo

Test Jerez, Giorno 3: fulmine Arbolino. Il nuovo record della pista è suo

Test Jerez, Giorno 3: fulmine Arbolino. Il nuovo record della pista è suo
Carica commenti