Sospiro di sollievo per John McPhee: se la cava con una mano rotta

condivisioni
commenti
Sospiro di sollievo per John McPhee: se la cava con una mano rotta
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
23 ott 2016, 06:26

Nel bruttissimo incidente di questa mattina ha riportato anche una leggera commozione cerebrale, ma gli è andata decisamente bene se si pensa che è stato letteralmente investito da Andrea Migno.

John McPhee, Peugeot MC Saxoprint
John McPhee, Peugeot MC Saxoprint
John McPhee, Peugeot MC Saxoprint
John McPhee, Peugeot MC Saxoprint
John McPhee, Peugeot MC Saxoprint
John McPhee, Peugeot MC Saxoprint

L'incidente di John McPhee nei primi giri della Moto3 aveva letteralmente fatto gelare il sangue a tutti gli appassionati che stavano seguendo la gara di Phillip Island, ma fortunatamente tutto sembrano essersi risolto per il meglio per il pilota della Saxoprint Peugeot.

Il pilota britannico ha perso il controllo della sua moto allo scollinamento della curva 9 ed ha attraversato la pista dopo essere scivolato. A quel punto Andrea Migno se l'è trovato davanti alle ruote e non ha potuto fare nulla per evitarlo, colpendolo in piedi.

Per qualche attimo John è rimasto a terra privo di conoscenza e si è subito pensato al peggio. Con il passare dei minuti però sono arrivate notizie rassicuranti sulle sue condizioni.

E anche il bilancio finale, arrivato dopo un controllo più approfondito in ospedale, ha fatto assolutamente tirare un sospiro di sollievo, perché McPhee se l'è cavata con una leggera commozione cerebrale e con una frattura alla mano sinistra. Una diagnosi che potremmo quasi considerare fortunata alla luce di quello che è stato l'incidente.

Tra le altre cose, nel proseguimento della carambola, pure Enea Bastianini è finito a terra venendo poi colpito da Jorge Navarro. Nel caso del pilota del Gresini Racing però è stato chiaro da subito che non ci fosse nulla di grave, visto che dopo un passaggio dal centro medico è subito tornato ai box sulle sue gambe. Tuttavia, pure lui è stato trasferito in ospedale per un controllo.

Prossimo Articolo
Carica commenti