Pawi si conferma mago della pioggia anche al Sachsenring

Sotto al diluvio il malese ha dominato, imponendosi davanti a Locatelli (primo podio Mondiale) e Bastianini. Bene anche Di Giannantonio quinto, mentre Binder limita i danni con l'ottavo posto. Solo 18esimo Fenati, Bulega out.

Se dovesse piovere ancora da qui alla fine della stagione 2016 del Mondiale Moto3, c'è da credere che le quote delle scommesse su Khairul Idham Pawi pagherebbero pochissimo. Dopo aver dominato sul bagnato in Argentina, il pilota malese ha infatti concesso il bis anche nel GP di Germania, al Sachsenring.

Nell'arco di appena una manciata di passaggi è riuscito a portarsi al comando e poi ha impresso alla gara un ritmo davvero insostenibile per tutti gli altri. Anzi, l'unico che pareva tenere la coda della sua Honda era il compagno Hiroki Ono, ma il giapponese è incappato prima in un'uscita di pista e poi in una caduta che lo ha messo ko definitivamente.

Verso metà gara anche Pawi ha corso un bel brivido, quando è arrivato lunghissimo alla prima staccata, finendo anche nella ghiaia. Il suo vantaggio però era tale che gli ha consentito di riprendere con calma la via della pista e di presentarsi poi con un margine di ben 11" sugli inseguitori.

Alle sue spalle però c'è gioia anche per i ragazzi di casa nostra, perché Andrea Locatelli ha confermato il secondo posto conquistato ieri in qualifica con una gara molto accorta, che lo ha visto commettere solo una piccola sbavatura alla curva 10, ma nulla di grave. Per lui si tratta del primo podio iridato, dopo che a Termas de Rio Hondo l'aveva solo sfiorato, sempre sul bagnato.

Sul podio però c'è spazio anche per Enea Bastianini. Il poleman ha battagliato a lungo con Jakub Kornfeil e John McPhee, ma nel finale è riuscito a staccarli senza particolari patemi. Per lui si tratta del secondo podio stagionale dopo quello di Barcellona, che lo rilancia al sesto posto nel Mondiale.

"Medaglia di legno" per Kornfeil, mentre dietro di lui McPhee nel finale si è dovuto arrendere alla risalita di un Fabio Di Giannantonio che continua a confermare i segnali di crescita visti nelle ultime uscite. Lo scozzese comunque con il sesto posto ha regalato il miglior risultato stagionale alla Peugeot.

Interessante la lotta per il settimo posto, che ha visto opposti praticamente per tutta la gara il rientrante Jorge Navarro e Brad Binder, con lo spagnolo che alla fine è riuscito ad avere la meglio, recuperando qualche punticino. Il suo gap nella classifica iridata comunque rimane di ben 47 lunghezze.

Nella top ten c'è poi spazio anche per Pecco Bagnaia, decimo con la sua Mahindra, dietro a Jules Danilo. Non è stata una grande gara invece per i piloti dello Sky Racing Team VR46: Andrea Migno e Nicolò Bulega sono caduti, mentre Romano Fenati ha chiuso appena 18esimo ed ora ha visto salire il suo gap in classifica a ben 66 punti su Binder.

Al traguardo anche Stefano Valtulini in 20esima posizione, mentre il suo compagno di squadra Lorenzo Petrarca è stato costretto alla resa nelle primissime fasi della corsa. Bisogna ricordare poi l'assenza forzata di Niccolò Antonelli e Maria Herrera, entrambi infortunati nelle qualifiche di ieri: l'italiano si è fratturato la clavicola sinistra, la spagnola invece il polso.

Cla #PilotaBikeGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   89 Khairul Pawi Honda 27 47'07.763     126.1   25
2   55 Andrea Locatelli KTM 27 47'18.894 11.131 11.131 125.6   20
3   33 Enea Bastianini Honda 27 47'21.122 13.359 2.228 125.5   16
4   84 Jakub Kornfeil Honda 27 47'26.304 18.541 5.182 125.3   13
5   4 Fabio Di Giannantonio Honda 27 47'28.383 20.620 2.079 125.2   11
6   17 John McPhee Peugeot 27 47'28.461 20.698 0.078 125.2   10
7   9 Jorge Navarro Honda 27 47'28.673 20.910 0.212 125.2   9
8   41 Brad Binder KTM 27 47'31.096 23.333 2.423 125.1   8
9   95 Jules Danilo Honda 27 47'38.081 30.318 6.985 124.8   7
10   21 Francesco Bagnaia Mahindra 27 47'38.858 31.095 0.777 124.8   6
11   24 Tatsuki Suzuki Mahindra 27 47'45.451 37.688 6.593 124.5   5
12   64 Bo Bendsneyder KTM 27 47'52.768 45.005 7.317 124.2   4
13   19 Gabriel Rodrigo KTM 27 47'55.556 47.793 2.788 124.0   3
14   11 Livio Loi Honda 27 47'55.836 48.073 0.280 124.0   2
15   44 Aron Canet Honda 27 48'04.684 56.921 8.848 123.6   1
16   10 Alexis Masbou Peugeot 27 48'18.550 1'10.787 13.866 123.1    
17   65 Philipp Oettl KTM 27 48'21.636 1'13.873 3.086 122.9    
18   5 Romano Fenati KTM 27 48'22.576 1'14.813 0.940 122.9    
19   97 Maximilian Kappler KTM 27 48'22.966 1'15.203 0.390 122.9    
20   43 Stefano Valtulini Mahindra 27 48'23.197 1'15.434 0.231 122.9    
21   27 Tim Georgi KTM 27 48'31.669 1'23.906 8.472 122.5    
22   22 Danny Webb Mahindra 27 48'46.311 1'38.548 14.642 121.9    
23   20 Fabio Quartararo KTM 26 47'13.897 1 Lap 1 Lap 121.2    
  dnf 8 Nicolò Bulega KTM 14 24'54.832 13 Laps 12 Laps 123.7 Accident  
  dnf 7 Adam Norrodin Honda 12 21'11.349 15 Laps 2 Laps 124.7 Accident  
  dnf 76 Hiroki Ono Honda 11 19'18.512 16 Laps 1 Lap 125.4 Accident  
  dnf 88 Jorge Martin Mahindra 10 17'38.322 17 Laps 1 Lap 124.8 Accident  
  dnf 16 Andrea Migno KTM 10 17'52.848 17 Laps 14.526 123.1 Accident  
  dnf 40 Darryn Binder Mahindra 8 14'09.867 19 Laps 2 Laps 124.4 Accident  
  dnf 58 Juanfran Guevara KTM 8 14'13.350 19 Laps 3.483 123.8 Accident  
  dnf 77 Lorenzo Petrarca Mahindra 7 12'38.739 20 Laps 1 Lap 121.9 Accident  
  dnf 36 Joan Mir KTM 0         Accident

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Sachsenring
Circuito Sachsenring
Piloti Enea Bastianini , Andrea Locatelli , Khairul Pawi
Articolo di tipo Gara