Moto3, Stiria, Libere 3: beffa Arbolino, svetta Garcia

condivisioni
commenti
Moto3, Stiria, Libere 3: beffa Arbolino, svetta Garcia
Di:

Tony si vede cancellare il record della pista per le bandiere gialle, ma entra comunque in Q2. Miglior tempo quindi di Garcia davanti a Fernandez e Vietti. In Q2 anche Nepa e Foggia, mentre tutti gli altri italiani dovranno affrontare la Q1.

Se il buon giorno si vede dal mattino, il sabato del Gran Premio di Stiria di classe Moto3 promette molto bene per Tony Arbolino. O almeno prometteva diciamo. Proprio all'ultimo giro del turno conclusivo di prove libere, il portacolori della Rivacold Snipers ha fatto segnare il nuovo primato del Red Bull Ring in 1'35"767, battendo il precedente che già gli apparteneva per appena 11 millesimi.

Gioia che è durata solamente per pochi minuti per il pilota di Garbagnate però, perché poi il primato gli è stato cancellato a causa della presenza delle bandiere gialle, facendolo arretrare in ottava posizione in 1'36"270, ma lasciandolo comunque qualificato per la Q2.

La miglior prestazione è quindi passata nelle mani dello spagnolo Sergio Garcia, che con la Honda della Estrella Galicia ha girato in 1'36"055, precedendo di 75 millesimi la KTM di Raul Fernandez e di 95 quella di Celestino Vietti Ramus. Con la cancellazione del tempo di Arbolino, il portacolori dello Sky Racing Team VR46 rimane quindi l'unico ad essere scesto sotto all'1'36" nella FP1 di ieri e comanda la classifica cumulativa.

Quarto tempo per il giapponese Ai Ogura, seguito dal leader della classifica iridata Albert Arenas e da altri due veterani come John McPhee e Gabriel Rodrigo. Detto poi dell'ottavo tempo di Arbolino, a completare la top 10 troviamo il ceco Filip Salac e lo spagnolo Jeremy Alcoba.

11esimo tempo per l'italiano Stefano Nepa, che centra nuovamente la Q2 diretta, così come Dennis Foggia, anche se quanto accaduto al portacolori del Leopard Racing è quanto meno curioso: alla bandiera a scacchi, "The Rocket" era fuori, ma ha ereditato il 13esimo tempo ed il 14esimo della cumulativa proprio quando è stato cancellato il tempo del suo compagno Jaume Masia, che quindi dovrà passare dalla Q1.

Il quadro dei 14 che si sono guadagnati direttamente la Q2 si completa poi i giapponesi Kaito Toba e Tatsuki Suzuki, con quello della SIC58 Squadra Corse che stamani non è andato oltre al 16esimo crono, ma si è qualificato con quello che aveva fatto segnare nella giornata di ieri.

Saranno tanti quindi i big che dovranno sfidarsi in Q1, perché tra gli esclusi oltre a quello di Masia figurano nomi come Andrea Migno, Romano Fenati, Niccolò Antonelli, Darryn Binder ed Alonso Lopez. Out poi anche i due portacolori della BOE Skull Rider, ovvero Riccardo Rossi e Davide Pizzoli.

Da segnalare il brivido corso nel finale, quando Ryusei Yamanaka è stato vittima di un highside alla curva 1, stesso punto in cui domenica scorsa si era innescata la carambola nella gara della Moto2. Fortunatamente, la Honda del giapponese però è scivolata più verso l'esterno della pista, non creando situazioni di particolare pericolo.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Sergio Garcia Dols Honda 17 1'36.055     162.132
2 Spain Raul Fernandez KTM 14 1'36.130 0.075 0.075 162.005
3 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 16 1'36.150 0.095 0.020 161.971
4 Japan Ai Ogura Honda 17 1'36.173 0.118 0.023 161.933
5 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 16 1'36.179 0.124 0.006 161.923
6 United Kingdom John McPhee Honda 15 1'36.200 0.145 0.021 161.887
7 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 17 1'36.238 0.183 0.038 161.823
8 Italy Tony Arbolino Honda 16 1'36.270 0.215 0.032 161.770
9 Czech Republic Filip Salač Honda 14 1'36.377 0.322 0.107 161.590
10 Spain Jeremy Alcoba Honda 16 1'36.412 0.357 0.035 161.531
11 Italy Stefano Nepa KTM 16 1'36.514 0.459 0.102 161.361
12 Japan Kaito Toba KTM 13 1'36.520 0.465 0.006 161.351
13 Italy Dennis Foggia Honda 15 1'36.549 0.494 0.029 161.302
14 Italy Andrea Migno KTM 19 1'36.613 0.558 0.064 161.195
15 Turkey Deniz Öncü KTM 15 1'36.622 0.567 0.009 161.180
16 Japan Tatsuki Suzuki Honda 14 1'36.635 0.580 0.013 161.159
17 Italy Romano Fenati Husqvarna 15 1'36.702 0.647 0.067 161.047
18 Spain Jaume Masia Honda 16 1'36.725 0.670 0.023 161.009
19 Italy Niccolò Antonelli Honda 15 1'36.893 0.838 0.168 160.729
20 Italy Riccardo Rossi KTM 15 1'36.902 0.847 0.009 160.714
21 South Africa Darryn Binder KTM 15 1'36.947 0.892 0.045 160.640
22 Spain Alonso Lopez Husqvarna 15 1'37.095 1.040 0.148 160.395
23 Spain Carlos Tatay KTM 16 1'37.116 1.061 0.021 160.360
24 Japan Ryusei Yamanaka Honda 15 1'37.135 1.080 0.019 160.329
25 Japan Ayumu Sasaki KTM 12 1'37.162 1.107 0.027 160.284
26 Japan Yuki Kunii Honda 16 1'37.199 1.144 0.037 160.223
27 Austria Maximilian Kofler KTM 17 1'37.300 1.245 0.101 160.057
28 Italy Davide Pizzoli KTM 15 1'37.405 1.350 0.105 159.885
29 Belgium Barry Baltus KTM 13 1'37.617 1.562 0.212 159.537
30 Switzerland Jason Dupasquier KTM 15 1'37.647 1.592 0.030 159.488
Moto3, Stiria, Libere 2: zampata di Suzuki, Arbolino terzo

Articolo precedente

Moto3, Stiria, Libere 2: zampata di Suzuki, Arbolino terzo

Prossimo Articolo

Moto3, Stiria: grande pole di Rodrigo, Arbolino quarto

Moto3, Stiria: grande pole di Rodrigo, Arbolino quarto
Carica commenti