Sepang, Libere 1: Kent si mette subito davanti

Il leader del Mondiale rifila quasi mezzo secondo a Navarro, mentre non brillano troppo gli italiani

Gli mancano appena una manciata di punti per garantirsi la conquista del titolo iridato della Moto3, ma Danny Kent sembra non voler lasciare nulla al caso nel penultimo atto stagionale a Sepang. Il leader del Mondiale è stato infatti il più veloce nel turno inaugurale di prove libere, scavando un bel solco sugli avversari.

Il britannico del Leopard Racing ha spinto la sua Honda fino ad un crono di 2'13"715, risultando l'unico capace di scendere sotto al 2'14". Ma non solo, perché si è già proposto sotto a questa soglia almeno un paio di volte. Davvero non male se si considera che per la maggior parte i piloti si sono lamentati di una pista sporca e scivolosa e lo si può capire anche dai tempi, visto che la pole 2014 è lontana quasi 1"5.

Alle sue spalle, staccato di 450 millesimi, c'è Jorge Navarro. Lo spagnolo è il solo portacolori del Team Estrella Galicia per il Gp della Malesia, dopo che Fabio Quartararo ha deciso di rientrare in Spagna per curare la caviglia infortunata a Misano. Il dominio Honda prosegue poi con il terzo tempo del veterano Efren Vazquez, staccato però di oltre sei decimi.

In quarta posizione Isaac Vinales è quindi il primo tra le KTM con la moto del Team RBA ed ha preceduto di appena un millesimo uno Jakub Kornfeil, che in questa parte finale della stagione sta diventando sempre di più una presenza costante nelle posizioni di vertice.

Sesta posizione per il vincitore del Gp d'Australia Miguel Oliveira, rimasto l'ultimo ostacolo tra Kent ed il Mondiale con la sua KTM, anche se distanziato di 40 lunghezze. Il portoghese è tallonato dal compagno di squadra Brad Binder, ma sotto al secondo di distacco c'è anche Niccolò Antonelli, migliore degli italiani con la sua ottava prestazione.

Top ten pure per Romano Fenati, nono con la KTM dello Sky Racing Team VR46 davanti all'idolo locale Zulfahmi Khairuddin. Segue poi l'altro tandem italiano composto da Pecco Bagnaia ed Andrea Migno, con il portacolori della Mahindra che è ancora un po' dolorante alla clavicola su cui ha patito una microfrattura in Australia.

Inizia decisamente in salita invece il weekend di Enea Bastianini, solo 21esimo e alle prese con una microfrattura all'anulare della mano sinistra. Il pilota del Team Gresini è ancora in lizza con Oliveira per il ruolo di vice-campione, ma per ora si è beccato oltre 2" in questa FP1.

Poco più indietro, in 25esima e 26esima posizione, ci sono Stefano Manzi e Lorenzo Dalla Porta, con Alessandro Tonucci 28esimo e la coppia Manuel Pagliani-Andrea Locatelli oltre la 30esima posizione. Da segnalare anche l'unica caduta della sessione, che ha avuto per protagonista il francese Jules Danilo senza particolari conseguenze.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Sepang
Circuito Sepang International Circuit
Articolo di tipo Prove libere