Bastianini: "C'è ancora del margine per migliorare"

condivisioni
commenti
Bastianini:
Redazione
Di: Redazione
16 ott 2015, 08:28

Enea è 14esimo nella combinata, ma sembra ottimista. Progressi dal punto di vista fisico per Locatelli

Fabio Quartararo, Estrella Galicia 0,0
Jorge Navarro, Estrella Galicia 0,0
Fabio Quartararo, Estrella Galicia 0,0
Jorge Navarro, Estrella Galicia 0,0
Andrea Locatelli, Gresini Racing Team Moto3
Andrea Locatelli, Gresini Racing Team Moto3

Le variabili condizioni meteo a Phillip Island hanno giocato un ruolo da protagonista oggi nella prima giornata di prove del Gran Premio d’Australia. Dopo aver ottenuto rispettivamente il 18esimo e il 22esimo miglior tempo nella sessione di prove libere mattutina, i piloti del Gresini Racing Team Moto3, Enea Bastianini ed Andrea Locatelli, hanno potuto sfruttare soltanto gli ultimi 10 minuti del secondo turno a causa dell’asfalto reso umido dalla pioggia caduta poco prima del via della sessione pomeridiana.

Nonostante tutto, Bastianini è riuscito a migliorarsi rispetto al mattino, siglando allo scadere 1'38"368, 14esimo miglior crono nella classifica combinata: nel poco tempo a disposizione il diciassettenne riminese ha potuto anche saggiare qualche modifica al set-up che lo ha aiutato a migliorare la sua efficacia soprattutto nei curvoni veloci. Un aspetto che lo rende fiducioso in vista della giornata di domani, che prevede il terzo e ultimo turno di prove libere prima delle qualifiche.

Una prima giornata promettente anche per Andrea Locatelli: il pilota bergamasco, che oggi compie 19 anni, pur non avendo potuto migliorarsi nel pomeriggio complice un problema di vibrazioni riscontrato nei pochi giri compiuti alla fine del secondo turno, si è detto fiducioso in vista della giornata di domani: al mattino infatti, nonostante i problemi fisici legati alla frattura del coccige rimediata a Misano, il divario dagli altri piloti non è risultato molto elevato.

Enea Bastianini: "Nel pomeriggio, nonostante le condizioni meteo abbiano rallentato un po’ il nostro lavoro, siamo riusciti a provare alcune soluzioni sulla moto che hanno funzionato bene: ci siamo perciò ripresi un po’ rispetto al turno del mattino, nel quale ho faticato soprattutto nei curvoni veloci. Abbiamo comunque ancora del margine per migliorarci e non sono preoccupato: domani avremo il tempo per continuare a lavorare sull’assetto e cercheremo di prepararci al meglio per fare una buona qualifica".

Andrea Locatelli: "Purtroppo nelle fasi finali del secondo turno ho potuto fare soltanto due o tre giri, perché ho avvertito una forte vibrazione sulla moto: adesso come prima cosa andremo perciò a verificare cosa ha causato questo problema. Il primo turno, al mattino, non era andato poi così male: il divario dagli altri piloti è risultato inferiore rispetto alla gara precedente e anche se sento ancora un po’ di dolore, sono fiducioso in vista della giornata di domani. Se riusciremo a capire a cosa è dovuta la vibrazione che ho accusato oggi, siamo pronti per fare bene".

Prossimo articolo Moto3
Gresini furioso: Bastianini vuole andare da Alzamora

Articolo precedente

Gresini furioso: Bastianini vuole andare da Alzamora

Prossimo Articolo

Fabio Spiranelli nel Mondiale Moto3 con il Team CIP

Fabio Spiranelli nel Mondiale Moto3 con il Team CIP
Carica commenti