Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
87 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
32 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
67 giorni

Moto3, Motegi: Antonelli rientra con una grande pole position!

condivisioni
commenti
Moto3, Motegi: Antonelli rientra con una grande pole position!
Di:
19 ott 2019, 04:32

Il pilota della SIC58 Squadra Corse si porta a casa una pole inattesa dopo essere passato dalla Q1. In prima fila con lui Lopez ed il compagno Suzuki. Il leader Dalla Porta invece è sesto, con il rivale Canet ottavo. Arbolino eliminato in Q1.

Sembrava in difficoltà, essendo reduce da un infortunio e da un'operazione alla clavicola, ma il rientro nel Mondiale Moto3 di Niccolò Antonelli è stato strepitoso. Il pilota della SIC58 Squadra Corse ha infatti regalato al capo tecnico Marco Grana una clamorosa pole position nel Gran Premio del Giappone, la terza stagionale.

Un grande risultato in generale per la squadra di Paolo Simoncelli, perché anche Tatsuki Suzuki si è guadagnato un posto in prima fila con il terzo tempo, alle spalle di un Alonso Lopez che prosegue il suo momento positivo con la Honda della Estrella Galicia, dopo aver conquistato il suo primo podio in Thailandia.

La pioggia ha smesso di cadere su Motegi, ma l'asfalto del tracciato giapponese era ancora umido quando i piloti della classe entrante sono andati in pista. Non c'è da stupirsi, dunque, se nelle primissime posizioni ci sono quei piloti che hanno avuto modo di disputare anche la Q1.

Discorso che vale infatti sia per Antonelli che per Lopez, ma anche per Makar Yurchenko e Sergio Garcia, che apriranno la seconda fila. Tra le altre cose, il portacolori della BOE Skull Rider si è ripreso alla grande, perché nella Q1 era anche finito ruote all'aria alla curva 10, ma questo non gli ha impedito di portare a termine la sua miglior qualifica nel Mondiale.

A completare la seconda fila c'è il leader Lorenzo Dalla Porta, che quindi è quello piazzato meglio tra i piloti in corsa per il titolo, con il rivale Aron Canet che invece è ottavo, alle spalle anche del ceco Jakub Kornfeil e davanti a Celestino Vietti.

Dopo essere stato il più veloce nelle libere di ieri, Andrea Migno invece non è riuscito a fare meglio del 15esimo tempo. Complice una penalità di sei posizioni da scontare per l'incidente con Kaito Toba in Thailandia, però, dovrà prendere il via dalla 21esima casella dello schieramento di partenza.

Guadagnano tutti una posizione, dunque, i giapponesi Toba, Ayumu Sasaki ed Ai Ogura. Peccato soprattutto per quest'ultimo, che stamattina era stato molto veloce sul bagnato, ma in Q2 è caduto alla curva prima di riuscire a mettere a referto un tempo.

Il primo degli esclusi al termine della Q1 è stato Jaume Masia, che ha pagato a carissimo prezzo una caduta avvenuta alla curva 5 nel corso dell'ultimo giro, quando si stava migliorando, e quindi domani prenderà il via dalla 18esima posizione, approfittando anche lui della penalità del compagno Migno.

Purtroppo sono tanti gli italiani eliminati e tra questi a sorpresa c'è anche Tony Arbolino, che si ritrova addirittura 27esimo sulla griglia di partenza di Motegi e questa rischia di essere una seria mazzata per le sue ambizioni iridate.

Tra i piloti out però figurano anche Stefano Nepa, 20esimo (pure lui guadagna una posizione), e Romano Fenati, 22esimo. Un risultato che però deve stupire di meno rispetto a quello del suo compagno Arbolino, perché il portacolori della VNE Snipers è ancora molto dolorante dopo l'operazione allo scafoide fratturato a Misano.

Il quadro dei nostri poi si completa con il 25esimo posto in griglia di Riccardo Rossi e con il 29esimo di un Dennis Foggia che in questo fine settimana non è riuscito a trovare neanche un minimo di feeling con la sua KTM dello Sky Racing Team VR46 fino a questo momento. Tra lui ed Arbolino c'è anche Tom Booth-Amos, finito ruote all'aria alla curva 3.

Dopo la caduta di ieri, nella quale aveva rimediato una doppia frattura al piede destro, Filip Salac è stato dichiarato "fit", ma ha deciso di non prendere rischi e di non scendere in pista condizioni di bagnato, preservandosi per la gara. Si fa fatica a dare torto al pilota della Prustel GP, visto che comunque domani scatterà dalla pitlane a causa di una penalità rimediata perché procedeva troppo lentamente nella FP1 di ieri.

Non sarà della partita invece la wild card Sho Hasegawa, che non è stato ammesso alle qualifiche non essendo riuscito a rientrare nel 107% del miglior tempo in nessuna delle tre sessioni di prove libere.

Classifica Q2

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Niccolò Antonelli Honda 7 02'09.293     133.677
2 Spain Alonso Lopez Honda 6 02'09.379 00.086 00.086 133.588
3 Japan Tatsuki Suzuki Honda 7 02'09.626 00.333 00.247 133.334
4 Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 7 02'09.694 00.401 00.068 133.264
5 Spain Sergio Garcia Dols Honda 7 02'09.700 00.407 00.006 133.258
6 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 7 02'10.104 00.811 00.404 132.844
7 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 7 02'10.156 00.863 00.052 132.791
8 Spain Aron Canet KTM 7 02'10.159 00.866 00.003 132.788
9 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 7 02'10.350 01.057 00.191 132.593
10 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 7 02'10.377 01.084 00.027 132.566
11 United Kingdom John McPhee Honda 7 02'10.397 01.104 00.020 132.545
12 Spain Marcos Ramírez Honda 7 02'10.483 01.190 00.086 132.458
13 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 7 02'10.731 01.438 00.248 132.207
14 South Africa Darryn Binder KTM 7 02'10.738 01.445 00.007 132.200
15 Italy Andrea Migno KTM 6 02'10.820 01.527 00.082 132.117
16 Japan Kaito Toba Honda 7 02'10.981 01.688 00.161 131.955
17 Japan Ayumu Sasaki Honda 7 02'11.395 02.102 00.414 131.539
  Japan Ai Ogura Honda 1        

Classifica Q1

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Alonso Lopez Honda 7 02'09.680     133.278
2 Italy Niccolò Antonelli Honda 7 02'09.916 00.236 00.236 133.036
3 Spain Sergio Garcia Dols Honda 7 02'09.961 00.281 00.045 132.990
4 Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 7 02'10.239 00.559 00.278 132.706
5 Spain Jaume Masia KTM 5 02'10.380 00.700 00.141 132.563
6 Ryusei Yamanaka Honda 7 02'11.256 01.576 00.876 131.678
7 Italy Stefano Nepa KTM 7 02'11.341 01.661 00.085 131.593
8 Italy Romano Fenati Honda 6 02'11.350 01.670 00.009 131.584
9 Turkey Can Öncü KTM 7 02'11.547 01.867 00.197 131.387
10 Japan Kazuki Masaki KTM 7 02'11.780 02.100 00.233 131.154
11 Italy Riccardo Rossi Honda 7 02'11.794 02.114 00.014 131.141
12 Spain Raul Fernandez KTM 6 02'11.899 02.219 00.105 131.036
13 Italy Tony Arbolino Honda 6 02'12.393 02.713 00.494 130.547
14 United Kingdom Tom Booth-Amos KTM 3 02'12.878 03.198 00.485 130.071
15 Italy Dennis Foggia KTM 5 02'13.163 03.483 00.285 129.792
  Czech Republic Filip Salač KTM 0        
Prossimo Articolo
Moto3, Motegi, Libere 3: sul bagnato svetta Ogura, terzo Migno

Articolo precedente

Moto3, Motegi, Libere 3: sul bagnato svetta Ogura, terzo Migno

Prossimo Articolo

Dalla Porta trionfa a Motegi: il Mondiale Moto3 è ad un passo!

Dalla Porta trionfa a Motegi: il Mondiale Moto3 è ad un passo!
Carica commenti