Fenati: "Segnali di continuità importanti"

Romano è soddisfatto dell'ottavo posto in griglia di Jerez, mentre Migno avrebbe sperato in qualcosa in più

Fenati: "Segnali di continuità importanti"
Fenati:

Terza e nona fila per lo Sky Racing Team VR46 al termine delle qualifiche del Gran Premio di Spagna sul circuito di Jerez de la Frontera.

Dopo una mattinata di FP3 alla ricerca del miglior setting, le risposte più attese per Romano Fenati sono arrivate nel pomeriggio, durante le qualifiche. Il pilota ascolano ha sfruttato al meglio il gioco delle scie con il leader della classifica generale Danny Kent piazzandosi in ottava posizione (1'47"355), la stessa ottenuta al termine delle prove ufficiali in Argentina.

Sarà una gara in salita per Andrea Migno, ancora alle prese con il dolore alla spalla. Il rookie di Cattolica non riesce ad imprimere alla sua corsa il ritmo desiderato, rallentando in alcuni punti della pista ancora critici. Migno partirà dalla ventisettesima casella (1'48"155) e dovrà battagliare da subito per avvicinarsi il più possibile alla zona punti.

Pablo Nieto, Team Manager: "E’ stata una giornata molto importante per noi. Abbiamo provato diversi setting, Romano ha migliorato il feeling con la moto e siamo riusciti a fare una buona qualifica. Domani sarà una gara molto difficile perché farà molto caldo e la gestione delle gomme farà la differenza. Siamo soddisfatti del lavoro del team e dei nostri piloti. Purtroppo Andrea non è ancora al top fisicamente, continua a sentire un po’ di dolore alla spalla e questo condiziona il suo rendimento in pista. Farà di tutto per stare nel gruppo dei primi 15 e non è da escludere che domani ci faccia una sorpresa".

Romano Fenati: "Sono davvero contento perché abbiamo ottenuto la stessa posizione delle qualifiche in Argentina e questo per noi è un segnale forte di continuità. Stiamo lavorando molto bene, stiamo crescendo e il feeling con la moto migliora di volta in volta. Oggi abbiamo affrontato le qualifiche con un setting nuovo e i risultati sono stati più che soddisfacenti. Ringrazio tutta la squadra per avermi messo nelle condizioni di lavorare al meglio".

Andrea Migno: "Non sono riuscito a sfruttare al meglio le gomme e ad ottenere il tempo che avrei voluto. Ci sono ancora dei punti della pista in cui non riesco a tenere il giusto passo. Speravo di partire più avanti ma domani sono pronto alla battaglia. Sarà una gara in salita, anche per via del dolore alla spalla, che continua a farmi un po’ male. Sto continuando il lavoro di riabilitazione e spero che questo mi aiuti a sentire meno fastidio".

condivisioni
commenti
Bastianini settimo, ma rallentato dal traffico in qualifica

Articolo precedente

Bastianini settimo, ma rallentato dal traffico in qualifica

Prossimo Articolo

Ferrari: "Siamo a pochi decimi dalla top 15"

Ferrari: "Siamo a pochi decimi dalla top 15"
Carica commenti