Contusione alla scapola sinistra per Romano Fenati

Brutto volo per il pilota dello Sky Racing Team VR46, che però domani tornerà in pista

Esordio sfortunato a Indianapolis per Romano Fenati dello Sky Racing Team VR46. Il pilota marchigiano è vittima di una brutta caduta all’inizio delle FP2, per fortuna senza gravi conseguenze fisiche, che lo costringe al rientro anticipato ai box. Domani il numero 5 sarà regolarmente in pista. Per lui, infatti, soltanto una leggera contusione alla scapola sinistra che non gli impedirà di essere nuovamente in sella alla sua KTM.

Fenati era scivolato anche nella parte conclusiva delle FP1, chiusa con l’ottavo miglior tempo in 1'42"518. Le cadute hanno condizionato una prima giornata di libere da considerarsi comunque “positiva” per Romano: nel periodo in pista, infatti, il talento ascolano ha sempre mantenuto un ottimo passo e girato con gli stessi tempi dei primi, migliorando progressivamente la sua performance (1'42"509 l’ultimo giro veloce prima della caduta, rimasto poi il 19esimo tempo complessivo).

Prima volta assoluta per Andrea Migno sul leggendario circuito americano. Per il rookie romagnolo, il ritorno in sella è stata l’occasione per prendere confidenza con un tracciato a lui inedito e trovare il giusto feeling con la moto in vista dell’appuntamento di domani con le qualifiche. Andrea migliora il suo tempo tra una sessione e l’altra ma è ancora lontano dalle prime posizioni (17esimo nelle FP1 in 1'43"622 e 29esimo in 1'43"093 al termine delle FP2).

Pablo Nieto, Team Manager: "Non è stata una giornata fortunata, ma sappiamo che questo fa parte del nostro lavoro. Dobbiamo cercare di trovare sempre il lato positivo delle cose e oggi Romano, finché è stato in pista, ha girato molto forte. Domani dovremo ripartire da questo e cercare di imparare dagli errori che hanno portato alle sue cadute, per fortuna senza conseguenze. Andrea nella sessione del mattino è andato abbastanza bene, poi nel pomeriggio ha avuto qualche difficoltà in più a trovare il miglior tempo. Per lui si tratta comunque di un esordio assoluto su questa pista e quindi siamo certi che possa migliorare ancora".

Romano Fenati: "Purtroppo sono stato vittima di una caduta sia nel turno della mattina che in quello del pomeriggio. Per fortuna sto bene, anche se mi fa un po’ male l’area della spalla sinistra, soprattutto all’altezza della scapola. I ragazzi della Clinica Mobile mi hanno aiutato a lenire un po’ il dolore con un massaggio e domani tornerò qui per i controlli. Non dovrebbe esserci nulla di rotto e quindi domani sarò di nuovo in pista. E’ stata una caduta un po’ anomala, ancora dobbiamo capire bene cosa sia successo. Dispiace aver saltato quasi l’intero secondo turno di prove e quindi domani dovremo sfruttare al meglio la terza ed ultima sessione a nostra disposizione per recuperare il tempo di lavoro perduto".

Andrea Migno: "E’ stata una prima giornata di test molto importante, in cui abbiamo dedicato il lavoro principalmente alla ricerca del miglior setup della moto, senza la pretesa di trovare subito il miglior tempo. Non a caso, non abbiamo montato la gomma nuova, quella da tempo, e di conseguenza ho avuto qualche difficoltà in più nel giro veloce. Abbiamo risparmiato la gomma da tempo per domani, proprio per arrivare ad essere competitivi al massimo in qualifica".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Indianapolis
Circuito Indianapolis Motor Speedway
Piloti Romano Fenati , Andrea Migno
Articolo di tipo Ultime notizie