Il San Carlo Team Italia manca la zona punti a Motegi

Stefano Manzi ha chiuso 18esimo nel Gp del Giappone, mentre Manuel Pagliani ha chiuso 22esimo

Sfuma l'obiettivo, ma la prestazione resta. In una corsa bagnata dalla pioggia ed accorciata nella propria distanza a soli 13 giri, i piloti del San Carlo Team Italia fanno esperienza al Twin Ring Motegi, quindicesimo appuntamento del Mondiale Moto3 2015 che non ha prodotto risultati in linea con quanto di buono fatto nell'arco di tutto il fine settimana.

In una giornata di festa per un prodotto del Team Italia come Niccolò Antonelli (Honda), giunto alla seconda affermazione stagionale, Stefano Manzi e Manuel Pagliani portano a termine la corsa rispettivamente in diciottesima e ventiduesima posizione. Il pilota riminese, dando prova di caparbietà, ha saputo rimediare ad una piccola sbavatura all'avvio riuscendo ad avvicinare nel finale la zona punti, traguardo raggiunto nelle precedenti due gare.

Alla prima esperienza in sella alla Mahindra MGP3O Moto3 sul bagnato Manuel Pagliani ha invece concluso al ventiduesimo posto, con tutte le premesse da qui in avanti per ripetere la brillante prestazione in qualifica registratasi nella giornata di ieri.

Stefano Manzi: "Posso essere soddisfatto della prestazione, ma non del risultato finale. La partenza è stata buona, ma sfortunatamente alla prima curva sono andato largo e ho perso posizioni importanti. Da quel momento in avanti ho rimontato con dei tempi costanti, competitivi ed in linea con i piloti che hanno concluso in zona punti. Poteva essere un risultato alla nostra portata sia sul bagnato, sia sull'asciutto. Vedremo di riuscirci nelle prossime due trasferte extra-europee per continuare questo momento positivo".

Manuel Pagliani: "Per me si trattava della prima esperienza in sella alla Mahindra sul bagnato, pertanto ho dovuto scoprire le caratteristiche della moto in queste condizioni soltanto in gara e nei 10 minuti di Warm Up. Ho maturato nel corso della gara un'esperienza che mi servirà per il futuro, mi dispaice sia mancato quel risultato a cui potevamo ambire dopo qualifiche positive. Sull'asciutto, ne sono convinto, potevamo dire la nostra. Ad ogni modo questa gara è tornata utile per riabituarmi alla bagarre, specie nel Mondiale bisogna essere più aggressivi all'avvio per non perdere subito terreno importante nei confronti del nostro gruppo di riferimento".

Cristiano Migliorati (Direttore Sportivo - San Carlo Team Italia Moto3): "Il meteo ha stravolto i nostri piani. Nel corso delle prove su pista asciutta abbiamo dato prova del nostro valore e potenziale velocistico, mentre oggi sul bagnato non siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo rappresentato da un piazzamento in zona punti. Dobbiamo tuttavia elogiare la caparbietà di Manzi: dopo aver perso posizioni preziose alla prima curva si è espresso su tempi competitivi, andando a caccia di un punto che, per come si era messa la gara, poteva sembrare miracoloso. In squadra abbiamo apprezzato questo atteggiamento così come la prestazione di Pagliani: alla sua prima gara sul bagnato con questa moto ha fatto esperienza, non ha commesso errori e si è reso conto di dove potrà crescere ulteriormente da qui in avanti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Stefano Manzi , Manuel Pagliani
Articolo di tipo Commento