Moto3, GP Stiria: Vietti firma la prima vittoria su Arbolino!

condivisioni
commenti
Moto3, GP Stiria: Vietti firma la prima vittoria su Arbolino!
Di:

Vietti Ramus regola Arbolino negli ultimi 2 giri dopo una gara perfetta. Ai Ogura completa il podio, ma una sua manovra ha permesso ai due italiani di giocarsi la vittoria in solitaria.

Non ci sarebbe stata maniera migliore per iniziare questa giornata di gare del Motomondiale al Gran Premio di Stiria. Celestino Vietti Ramus e Tony Arbolino hanno firmato una clamorosa doppietta al Red Bull Ring dopo una gara strepitosa, in cui entrambi hanno sfruttato al massimo le caratteristiche delle loro moto per portare a casa una gara eccezionale, con gli ultimi due giri da brividi.

Il momento decisivo della gara è arrivato a 2 giri dal termine, quando Ogura ha provato un doppio sorpasso in Curva 3, arrivando però troppo lungo. Questo ha permesso ai due ragazzi italiani di andare in fuga, giocandosi tra loro la gara. Vietti Ramus è stato perfetto a resistere agli attacchi di Arbolino arrivati nei primi due settori, poi, nell'ultimo, il pilota dello Sky Racing Team ha sfruttato la sua superiorità in quel tratto di pista per rendersi irraggiungibile.

Per Vietti Ramus è la prima vittoria in carriera in Moto3 e nel Motomondiale. Una gara straordinaria per gestione, decisione, tecnica di guida nel misto, ma un applauso lo merita anche Arbolino, che ha condotto la gara per la maggior parte dei giri sfruttando molto bene la potenza del motore della sua Honda e per essere arrivato a giocarsi la gara sino a pochi istanti dal traguardo.

Il podio è stato completato da Ai Ogura, il quale è comunque riuscito a cogliere il podio nonostante l'errore a 2 giri dal termine. Il giapponese è stato troppo aggressivo nel momento decisivo della gara, perdendo di fatto la possibilità di giocarsi la vittoria con i primi due italiani.

Guarda anche:

Ai piedi del podio Gabriel Rodirigo, capace di mettersi alle spalle il leader del Mondiale Albert Arenas. Oggi lo spagnolo è parso meno incisivo del solito: nell'ultima parte di gara ha provato a cambiare ritmo, ma di fatto si è dovuto accontentare di lottare per il gradino più basso del podio. Darryn Binder è stato un altro pilota autore di un errore nella fase cruciale della gara che lo ha tolto dalla lotta per le posizioni che contano.

Il sudafricano ha tenuto alle spalle Tatsuki Suzuki, Raul Fernandez e un ottimo Stefano Nepa, nono. Sergio Garcia ha completato la Top 10. Da segnalare l'11esima piazza finale di Dennis Foggia, aiutato dall'arretramento di una posizione di Filip Salac arrivata pochi istanti dopo il termine della gara.

Stupenda rimonta di Andrea Migno. Il pilota del team Sky VR46 è stato costretto a fare un long lap penalty per n incidente avvenuto ieri. Scivolato in 26esima posizione, il romagnolo è riuscito a chiudere addirittura 13esimo, mostrando un passo simile al compagno di squadra che ha vinto la gara.

Per quanto riguarda gli altri italiani Niccolò Antonelli ha chiuso la gara 16esimo davanti a Romano Fenati. 23esimo Davide Pizzoli, mentre Riccardo Rossi è caduto dopo pochi giri all'ultima curva. Problemi anche in casa Tech 3, con Deniz Oncu che ha centrato il compagno di squadra Ayumu Sasaki alla prima curva quando mancavano 5 giri alla fine dopo aver perso l'anteriore.

Male anche John McPhee, caduto a 2 giri dal termine. Un brutto colpo per lo scozzese, soprattutto per quanto riguarda la lotta per il Mondiale.Per quanto riguarda il Mondiale, Arenas comanda la classifica con 106 punti davanti ad Ai Ogura, in ritardo di 25 punti dallo spagnolo. McPhee è terzo ma scivola a 39 punti dopo la caduta di oggi. Il primo degli italiani è ora Vietti Ramus con 66 punti totali e 40 di ritardo dalla vetta. Tony Arbolino quinto a 46 punti da Arenas.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
  dnf 89 Malaysia Khairul Pawi Honda 0         Ritirato  
1   13 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 23 37'10.319     160.3   25
2   14 Italy Tony Arbolino Honda 23 37'10.729     160.2   20
3   79 Japan Ai Ogura Honda 23 37'11.257     160.2   16
4   2 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 23 37'11.501     160.2   13
5   75 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 23 37'11.699     160.2   11
6   40 South Africa Darryn Binder KTM 23 37'11.759     160.2   10
7   24 Japan Tatsuki Suzuki Honda 23 37'11.797     160.1   9
8   25 Spain Raul Fernandez KTM 23 37'14.584     159.9   8
9   82 Italy Stefano Nepa KTM 23 37'17.256     159.8   7
10   11 Spain Sergio Garcia Dols Honda 23 37'18.369     159.7   6
11   7 Italy Dennis Foggia Honda 23 37'20.979     159.5   5
12   12 Czech Republic Filip Salač Honda 23 37'20.660     159.5   4
13   16 Italy Andrea Migno KTM 23 37'24.700     159.2   3
14   5 Spain Jaume Masia Honda 23 37'24.740     159.2   2
15   6 Japan Ryusei Yamanaka Honda 23 37'25.143     159.2   1
16   23 Italy Niccolò Antonelli Honda 23 37'25.280     159.2    
17   55 Italy Romano Fenati Husqvarna 23 37'26.403     159.1    
18   70 Belgium Barry Baltus KTM 23 37'27.872     159.0    
19   50 Switzerland Jason Dupasquier KTM 23 37'28.161     159.0    
20   21 Spain Alonso Lopez Husqvarna 23 37'31.991     158.7    
21   99 Spain Carlos Tatay KTM 23 37'32.765     158.7    
22   92 Japan Yuki Kunii Honda 23 37'33.360     158.6    
23   9 Italy Davide Pizzoli KTM 23 37'37.852     158.3    
24   73 Austria Maximilian Kofler KTM 23 38'15.753     155.7    
  nc 27 Japan Kaito Toba KTM 23 37'56.992     157.0    
  dnf 17 United Kingdom John McPhee Honda 21 33'58.042     160.1 Ritirato  
  dnf 71 Japan Ayumu Sasaki KTM 18 29'07.668     160.1 Ritirato  
  dnf 53 Turkey Deniz Öncü KTM 18 29'07.778     160.0 Ritirato  
  dnf 52 Spain Jeremy Alcoba Honda 13 21'05.954     159.6 Ritirato  
  dnf 54 Italy Riccardo Rossi KTM 2 3'22.222     153.7 Ritirato  
Moto3, Stiria: grande pole di Rodrigo, Arbolino quarto

Articolo precedente

Moto3, Stiria: grande pole di Rodrigo, Arbolino quarto

Prossimo Articolo

Vietti: “Non mi sarei mai aspettato una vittoria nel mondiale”

Vietti: “Non mi sarei mai aspettato una vittoria nel mondiale”
Carica commenti