Moto3: Fernandez domina a Portimao, ma Arenas è campione

Il 12esimo posto basta ad Arenas per prendersi la corona, nonostante la super rimonta di Arbolino dal 27esimo posto in griglia al quinto. Il GP del Portogallo è dominato da Fernandez, ma sul podio c'è anche Foggia, secondo dopo una gran rimonta. Primo podio nel Mondiale per Alcoba.

Moto3: Fernandez domina a Portimao, ma Arenas è campione

Tony Arbolino ci ha provato con tutte le sue forze, ma non è bastato, perché il campione del mondo 2020 della Moto3 è Albert Arenas, al termine di un Gran Premio del Portogallo che è stato da batticuore fino alla bandiera a scacchi.

Il pilota italiano era reduce da una qualifica disastrosa e quindi doveva prendere il via dalla 27esima casella dello schieramento di partenza, ma non si è dato per vinto. Nell'arco di appena un giro ha recuperato dieci posizioni e circa a metà gara è arrivato nel trenino in cui c'erano i suoi avversari Arenas ed Ai Ogura.

A pochi passaggi dal termine c'è stata infatti una sequenza di scambi di traiettorie non adatte ai deboli di cuore tra Tony e lo spagnolo, che nel finale è andato decisamente in crisi. Arbolino quindi ci ha creduto fino alla fine, ma il quinto posto non è bastato per contrastare il 12esimo di Arenas, che si è laureato campione con 4 punti di margine sul portacolori della Rivacold Snipers e su Ogura, oggi ottavo alla bandiera a scacchi.

E a questo punto per il pilota di Garbagnate pesa come un macigno la gara saltata ad Aragon, essendo stato messo in quarantena per 10 giorni per un contatto con un positivo al COVID-19 sull'aereo che l'aveva riportato a casa dopo Le Mans. Questo comunque non deve togliere meriti allo spagnolo del Team Aspar, che è stato in testa praticamente per tutto il campionato ed unico in questa stagione a vincere tre gare in questa stagione. E alla fine anche lui può contare uno zero in cui era incolpevole, quello di Barcellona, dove era stato tirato giù da John McPhee.

Guarda anche:

Ovviamente l'attenzione era tutta per il Mondiale, ma c'è anche una gara da raccontare e bisogna dire che Raul Fernandez si è congedato dalla Moto3 con una prova maiuscola. Il pilota della KTM è stato da subito il principale alleato di Arenas, perché ha fatto il vuoto alle sue spalle e si è involato solitario verso la sua seconda vittoria stagionale, arrivando addirittura a mettere insieme quasi 10" di margine e chiudendo con 5"8 sugli inseguitori.

Inseguitori che sono capitanati da uno strepitoso Dennis Foggia, autore di una rimonta clamorosa dopo essere stato costretto a fare due Long Lap Penalty per guida irresponsabile nella FP2. Per il "Missiletto" è il terzo podio stagionale e vale anche il titolo team per la sua squadra, il Leopard Racing, nonostante la caduta del compagno Jaume Masia.

Quello di Portimao però è stato un weekend importante anche per Jeremy Alcoba, che ha celebrato il titolo di "Rookie of the Year" nel migliore dei modi, conquistando ieri la sua prima top 3 in qualifica ed oggi il suo primo podio. Il pilota del Gresini Racing è quindi un candidato ad una stagione da protagonista nel 2020.

Ai piedi del podio troviamo Sergio Garcia, che riesce quindi a dare una buona continuità ai due podi di Valencia. Detto poi del quinto posto di Arbolino e dell'ottavo di Ogura, tra di loro si sono infilati Darryn Binder e Celestino Vietti, che quindi chiude la sua avventura in Moto3 con un settimo posto. A punti poi c'è andato anche Niccolò Antonelli, 11esimo.

Peccato invece per il suo compagno Tatsuki Suzuki, caduto nel finale quando era in battaglia per il podio. Non è stata invece una gara particolarmente brillante per gli altri italiani, perché sono tutti oltre la 20esima posizione.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 Spain Raul Fernandez KTM 21 38'06.272     151.8 25
2 Italy Dennis Foggia Honda 21 38'12.082 5.810 5.810 151.4 20
3 Spain Jeremy Alcoba Honda 21 38'12.138 5.866 0.056 151.4 16
4 Spain Sergio Garcia Dols Honda 21 38'12.719 6.447 0.581 151.4 13
5 Italy Tony Arbolino Honda 21 38'19.270 12.998 6.551 150.9 11
6 South Africa Darryn Binder KTM 21 38'19.337 13.065 0.067 150.9 10
7 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 21 38'20.179 13.907 0.842 150.9 9
8 Japan Ai Ogura Honda 21 38'20.201 13.929 0.022 150.9 8
9 United Kingdom John McPhee Honda 21 38'20.217 13.945 0.016 150.9 7
10 Turkey Deniz Öncü KTM 21 38'20.710 14.438 0.493 150.8 6
11 Italy Niccolò Antonelli Honda 21 38'20.759 14.487 0.049 150.8 5
12 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 21 38'20.980 14.708 0.221 150.8 4
13 Japan Ayumu Sasaki KTM 21 38'25.557 19.285 4.577 150.5 3
14 Spain Carlos Tatay KTM 21 38'29.467 23.195 3.910 150.3 2
15 Japan Kaito Toba KTM 21 38'30.505 24.233 1.038 150.2 1
16 Belgium Barry Baltus KTM 21 38'30.532 24.260 0.027 150.2  
17 Japan Ryusei Yamanaka Honda 21 38'30.593 24.321 0.061 150.2  
18 Mexico Adrian Fernandez Honda 21 38'30.697 24.425 0.104 150.2  
19 Italy Stefano Nepa KTM 21 38'30.897 24.625 0.200 150.2  
20 Italy Romano Fenati Husqvarna 21 38'30.944 24.672 0.047 150.2  
21 Italy Andrea Migno KTM 21 38'33.909 27.637 2.965 150.0  
22 Japan Yuki Kunii Honda 21 38'40.762 34.490 6.853 149.5  
23 Switzerland Jason Dupasquier KTM 21 38'41.156 34.884 0.394 149.5  
24 Italy Riccardo Rossi KTM 21 38'41.275 35.003 0.119 149.5  
25 Austria Maximilian Kofler KTM 21 38'41.364 35.092 0.089 149.5  
26 Italy Davide Pizzoli KTM 21 38'41.488 35.216 0.124 149.5  
27 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 21 38'46.601 40.329 5.113 149.2  
28 Malaysia Khairul Pawi Honda 21 38'53.245 46.973 6.644 148.7  
  Japan Tatsuki Suzuki Honda 19 34'34.129 2 Laps 2 Laps 151.4  
  Spain Jaume Masia Honda 17 30'54.764 4 Laps 2 Laps 151.5  
  Spain Alonso Lopez Husqvarna 14 25'42.375 7 Laps 3 Laps 150.0  
condivisioni
commenti
Moto3, Portimao: sesta pole di Fernandez, Arbolino 27esimo!

Articolo precedente

Moto3, Portimao: sesta pole di Fernandez, Arbolino 27esimo!

Prossimo Articolo

Arenas conquista il titolo: “Abbiamo centrato l’obiettivo!”

Arenas conquista il titolo: “Abbiamo centrato l’obiettivo!”
Carica commenti