Kent si giocherà il Mondiale dalla pole in Australia

Ultimo giro strepitoso del leader del Mondiale, che batte McPhee. Sesto Fenati, indietro gli altri italiani

Sarà un Danny Kent da applausi a scattare dalla pole position nel Gp d'Australia di classe Moto3. Il leader della classifica iridata, che a Phillip Island si gioca un match point importante, è riuscito a trasformare il traffico in scie preziose e sotto alla bandiera a scacchi ha stampato un 1'36"180 che è valso la partenza al palo alla sua Honda del Leopard Racing.

Un tempone se si pensa che ha rifilato la bellezza di 360 millesimi all'altra Honda del diretto inseguitore John McPhee, che per diversi minuti aveva sperato di regalare una bella pole position al Team SaxoPrint. A completare la prima fila c'è poi Miguel Oliveira, che è il primo tra i piloti KTM.

In generale comunque sono le Honda ad aver brillato in queste qualifiche, perché la seconda fila si apre con quelle di Efren Vazquez e di Jorge Navarro, che saranno affiancati da Romano Fenati, unico italiano ad essere riuscito ad andare a prendersi un posto nelle prime file.

Settimo tempo per un Livio Loi in crescita, ma la grande rivelazione è senza ombra di dubbio l'ottavo crono messo a referto da Maria Herrera con la Husqvarna del Team Laglisse. Dietro alla spagnola completano la top ten Jakub Kornfeil e Brad Binder, che forse avrebbe anche potuto fare di più se non fosse incappato in un problema tecnico alla sua KTM.

Merita di essere sottolineato poi il 15esimo tempo dell'esordiente assoluto Joan Mir, che precede proprio il tandem tricolore composto da un buon Stefano Manzi e da un Niccolò Antonelli attardato da un incidente di cui è stato protagonista insieme a Pecco Bagnaia, a sua volta solo 30esimo dopo tre turni di libere nella top ten.

Continuando a scorrere la classifica, Lorenzo Dalla Porta ed Alessandro Tonucci sono 22esimo e 23esimo, ma stupisce soprattutto vedere Enea Bastianini solamente in 29esima posizione, attardato da gravi problemi con la messa a punto dell'anteriore della sua Honda. Detto del 30esimo posto di Bagnaia, subito dopo ci sono Andrea Migno ed Andrea Locatelli, con Manuel Pagliani che invece è 34esimo.

Ora bisognerà vedere però se arriveranno delle penalità, ormai quasi una prassi per la Moto3. La cosa è più che probabile visti gli evidenti problemi di traffico delle tornate conclusive. Non resta che attendere i verdetti della Race Direction.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Phillip Island
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie