Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Moto3: Canet domina ad Aragon, Foggia ritorna sul podio

condivisioni
commenti
Moto3: Canet domina ad Aragon, Foggia ritorna sul podio
Di:
22 set 2019, 10:15

Il pilota del Max Racing Team scappa ed approfitta della giornata nera di Dalla Porta, alla fine solo 11esimo, riportandosi a 2 punti dall'italiano nel Mondiale. Bella prova di Foggia, che ritorna sul podio chiudendo terzo dietro al giapponese Ogura.

Il Mondiale Moto3 è più aperto che mai, con Aron Canet che ha reagito alla garande allo zero di Misano con un vero e proprio capolavoro a Motorland Aragon. Dopo aver firmato la pole position, lo spagnolo del Max Racing Team infatti non ha avuto rivali ed ha centrato la sua terza vittoria stagionale.

Un successo costruito cambiando ritmo verso la metà della gara e nessuno è stato in grado di stare nella scia della sua KTM. Quando il suo margine poi era di circa 3", è arrivato anche un warning relativo ai track limits, che a quel punto lo ha invitato a gestire il gap sugli inseguitori, presentandosi solo sotto alla bandiera a scacchi.

Anche perché si trattava di una vittoria troppo pesante in ottica iridata, visto che i rivali Lorenzo Dalla Porta e Tony Arbolino non erano neppure nel gruppetto che battagliava per il podio alle sue spalle. Alla fine infatti il pilota del Leopard Racing e quello della VNE Snipers hanno tagliato il traguardo in decima ed un 11esima.

 

Posizioni che poi sono state scambiate per una penalità inflitta al leader iridato per essere andato oltre i limiti della pista. Ora quindi il suo margine nei confronti di Canet si è ridotto a due sole lunghezze. E anche Arbolino ha accorciato a -29.

Alle spalle di Canet però c'è stata una grande battaglia per la piazza d'onore, che alla fine ha premiato due nomi che potremmo definire nuovi: Ai Ogura ha concretizzato la crescita mostrata nella seconda parte di stagione con la piazza d'onore, che vale il suo primo podio iridato.

L'unica bella notizia di giornata per gli italiani però è il ritorno sul podio di Dennis Foggia. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 mancava la top 3 dal GP della Thailandia dello scorso anno, ma oggi ha lottato con grinta, resistendo in volata per appena 66 millesimi ad un John McPhee risalito proprio nel finale.

Guarda anche:

A completare la top 5 c'è Alonso Lopez, che ancora una volta ha visto sfumare il primo podio nel Mondiale per un soffio, mentre dietro di lui c'è un Tatsuki Suzuki che non è riuscito a dare un seguito alla bella vittoria della settimana scorsa a Misano. Dietro di lui, completano la top 10 Sergio Garcia, Albert Arenas, Gabriel Rodrigo e appunto Arbolino.

Due punticini li porta a casa anche Celestino Vietti Ramus, che ha dovuto fare i conti con la piccola frattura al piede sinistro rimediata venerdì. Subito fuori dalla zona punti invece Andrea Migno, 16esimo. Per quanto riguarda gli altri ragazzi di casa nostra, Davide Pizzoli chiude 22esimo, davanti a Stefano Nepa, mentre Riccardo Rossi è 26esimo dopo aver scontato anche una Long Lap Penalty. Ricordiamo poi l'assenza degli infortunati Romano Fenati e Niccolò Antonelli.

Bisogna segnalare, infine, l'infortunio di Jaume Masia: lo spagnolo è caduto nelle prime fasi della corsa, venendo fortunatamente evitato da tutto il gruppone quando è rimasto in mezzo alla pista. Per lui c'è stata la frattura del radio destro, per la quale sarà operato a Barcellona dal dottor Mir.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 Spain Aron Canet KTM 19 38'01.916     152.1 25
2 Japan Ai Ogura Honda 19 38'06.497 4.581 4.581 151.8 20
3 Italy Dennis Foggia KTM 19 38'06.579 4.663 0.082 151.8 16
4 United Kingdom John McPhee Honda 19 38'06.645 4.729 0.066 151.8 13
5 Spain Alonso Lopez Honda 19 38'06.758 4.842 0.113 151.8 11
6 Japan Tatsuki Suzuki Honda 19 38'06.863 4.947 0.105 151.8 10
7 Spain Sergio Garcia Dols Honda 19 38'07.001 5.085 0.138 151.8 9
8 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 19 38'07.399 5.483 0.398 151.8 8
9 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 19 38'07.689 5.773 0.290 151.7 7
10 Italy Tony Arbolino Honda 19 38'10.728 8.812 3.039 151.5 5
11 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 19 38'10.495 8.579   151.6 6
12 Carlos Tatay KTM 19 38'10.816 8.90 0.321 151.5 4
13 Japan Ayumu Sasaki Honda 19 38'10.821 8.905 0.005 151.5 3
14 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 19 38'10.886 8.970 0.065 151.5 2
15 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 19 38'11.113 9.197 0.227 151.5 1
16 Italy Andrea Migno KTM 19 38'15.371 13.455 4.258 151.2  
17 South Africa Darryn Binder KTM 19 38'15.467 13.551 0.096 151.2  
18 Czech Republic Filip Salač KTM 19 38'15.477 13.561 0.010 151.2  
19 Gerard Riu KTM 19 38'15.706 13.790 0.229 151.2  
20 Julian Jose Honda 19 38'15.807 13.891 0.101 151.2  
21 Spain Raul Fernandez KTM 19 38'16.113 14.197 0.306 151.2  
22 Italy Davide Pizzoli Honda 19 38'18.502 16.586 2.389 151.0  
23 Italy Stefano Nepa KTM 19 38'22.254 20.338 3.752 150.8  
24 Turkey Deniz Öncü KTM 19 38'22.786 20.870 0.532 150.8  
25 Japan Kazuki Masaki KTM 19 38'36.051 34.135 13.265 149.9  
26 Italy Riccardo Rossi Honda 19 38'44.999 43.083 8.948 149.3  
27 United Kingdom Tom Booth-Amos KTM 19 39'08.687 1'06.771 23.688 147.8  
  Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 19 38'31.424 29.508   150.2  
  Spain Marcos Ramírez Honda 5 10'04.321 14 Laps 14 Laps 151.2  
  Spain Jaume Masia KTM 1 2'04.163 18 Laps 4 Laps 147.2  
Prossimo Articolo
Moto3, Aragon: grande pole di Canet, Dalla Porta solo 12esimo

Articolo precedente

Moto3, Aragon: grande pole di Canet, Dalla Porta solo 12esimo

Prossimo Articolo

Moto3: Binder arretrato di 6 posizioni in griglia in Thailandia

Moto3: Binder arretrato di 6 posizioni in griglia in Thailandia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto3
Evento Aragon
Sotto-evento Gara
Location Motorland Aragon
Piloti Dennis Foggia , Aron Canet , Ai Ogura
Team Team VR46 , Idemitsu Honda Team Asia , Max Racing Team
Autore Matteo Nugnes