Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
59 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Moto3, Buriram: prima pole iridata per Celestino Vietti

condivisioni
commenti
Moto3, Buriram: prima pole iridata per Celestino Vietti
Di:
5 ott 2019, 06:38

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha sfoderato un gran giro a tempo scaduto, precedendo Ramirez ed Arenas, firmando la prima pole. Canet è sesto, mentre Arbolino e Dalla Porta sono solo nono e decimo.

Celestino Vietti Ramus prosegue il suo grande processo di maturazione e a Buriram è arrivata la sua prima pole position nel Mondiale Moto3. Un risultato a sorpresa, visto che il portacolori dello Sky Racing Team VR46 oggi è dovuto passare dalla Q1, ma al debutto sul tracciato thailandese ha sfoderato una grande qualifica ed ha messo tutti in fila in 1'42"599 con la sua KTM.

Un crono favorito anche dal "tiro" che gli aveva offerto nei primi due settori il leader iridato Lorenzo Dalla Porta, che però poi ha commesso un errore al T3 e quindi dovrà prendere il via solamente dalla decima posizione. La riprova è data un po' anche dal secondo tempo di Marcos Ramirez, che era il terzo di questo trenino con la Honda del Leopard Racing ed ha chiuso a 118 millesimi da Celestino.

A completare la prima fila c'è la KTM di Albert Arenas, con la Honda di Kaito Toba che invece apre una seconda in cui ci sono anche lo spagnolo Alonso Lopez, ma soprattutto un Aron Canet che quindi è riuscito a mettersi in una posizione di vantaggio rispetto al rivale Dalla Porta con la sua KTM del Max Racing Team.

Terza fila per un Andrea Migno che pare piuttosto in palla in questo finale di stagione e per un Gabriel Rodrigo cui va il merito di aver fatto il suo giro da solo, entrando in pista per primo e senza cercare giochi di scie. A schierarsi accanto a loro sarà invece Tony Arbolino, che alla fine del primo tentativo ha fatto arrabbiare Arenas e Canet per il modo in cui aveva chiuso il gas alla curva 1.

Detto del decimo tempo di Dalla Porta, a dividere la quarta fila con il portacolori del Leopard Racing ci saranno il "giapporiccionese" Tatsuki Suzuki e l'italiano Dennis Foggia con la seconda KTM dello Sky Racing Team VR46. Solo 13esimo John McPhee, che precede il tandem tutto ceco composto da Filip Salac e Jakub Kornfeil, entrambi penalizzati.

Il primo dovrà andare al fondo dello schieramento, proprio come il giapponese Ayumu Sasaki, che aveva fatto segnare il 18esimo tempo, alle spalle anche di Raul Fernandez e Makar Yurchenko. Mentre il secondo arretrerà di 12 posizioni. Entrambi sono stati ritenuti colpevoli di guida irresponsabile durante la FP1 di ieri.

Sfortunatissimo Julian Garcia, sostituto dell'infortunato Romano Fenati, che con la Honda della VNE Snipers è stato eliminato al termine della Q1 pur facendo lo stesso tempo al millesimo di Salac. Una doppia beffa se si pensa che appunto il ceco è tra i piloti penalizzati che dovranno prendere il via dal fondo dello schieramento.

Stesso discorso che vale anche per Riccardo Rossi, che comunque era rimasto escluso per 45 millesimi con la Honda del Gresini Racing. Tra gli esclusi poi ci sono anche Stefano Nepa e le due new entry Davide Pizzoli e Kevin Zannoni.

A fare notizia però è probabilmente l'esclusione del giapponese Ai Ogura, che stamattina era stato il più veloce sul bagnato. Il portacolori del Team Honda Asia ha però pagato a carissimo prezzo una scivolata alla curva 6 avvenuta quando aveva fatto segnare un paio di "caschi rossi".

Tra gli esclusi figurano poi anche i due piloti del Team CIP: Tom Booth-Amos ha dovuto fare i conti con una caduta senza particolari conseguenze alla curva 5, mentre il compagno di squadra Darryn Binder ha chiuso penultimo, ma sarà comunque in coda perché deve scontare una penalità di 6 posizioni in griglia per un incidente avvenuto ad Aragon.

Classifica Q2

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 6 1'42.599     159.791
2 Spain Marcos Ramírez Honda 5 1'42.717 0.118 0.118 159.607
3 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 6 1'42.751 0.152 0.034 159.554
4 Japan Kaito Toba Honda 6 1'42.897 0.298 0.146 159.328
5 Spain Alonso Lopez Honda 6 1'42.967 0.368 0.070 159.219
6 Spain Aron Canet KTM 6 1'43.008 0.409 0.041 159.156
7 Italy Andrea Migno KTM 6 1'43.173 0.574 0.165 158.902
8 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 8 1'43.185 0.586 0.012 158.883
9 Italy Tony Arbolino Honda 5 1'43.226 0.627 0.041 158.820
10 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 6 1'43.304 0.705 0.078 158.700
11 Japan Tatsuki Suzuki Honda 5 1'43.343 0.744 0.039 158.640
12 Italy Dennis Foggia KTM 6 1'43.380 0.781 0.037 158.583
13 United Kingdom John McPhee Honda 6 1'43.398 0.799 0.018 158.556
14 Czech Republic Filip Salač KTM 5 1'43.446 0.847 0.048 158.482
15 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 6 1'43.489 0.890 0.043 158.416
16 Spain Raul Fernandez KTM 6 1'43.534 0.935 0.045 158.347
17 Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 6 1'43.842 1.243 0.308 157.878
18 Japan Ayumu Sasaki Honda 6 1'44.251 1.652 0.409 157.258

Classifica Q1

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 6 1'43.579     158.279
2 United Kingdom John McPhee Honda 6 1'43.613 0.034 0.034 158.227
3 Spain Raul Fernandez KTM 6 1'43.790 0.211 0.177 157.957
4 Czech Republic Filip Salač KTM 6 1'43.843 0.264 0.053 157.876
5 Julian Jose Garcia Honda 7 1'43.843 0.264 0.0 157.876
6 Italy Riccardo Rossi Honda 6 1'43.888 0.309 0.045 157.808
7 Spain Sergio Garcia Dols Honda 7 1'44.034 0.455 0.146 157.586
8 United Kingdom Tom Booth-Amos KTM 5 1'44.077 0.498 0.043 157.521
9 Italy Stefano Nepa KTM 7 1'44.142 0.563 0.065 157.423
10 Japan Ai Ogura Honda 4 1'44.146 0.567 0.004 157.417
11 Turkey Deniz Öncü KTM 6 1'44.174 0.595 0.028 157.375
12 Italy Davide Pizzoli Honda 6 1'44.368 0.789 0.194 157.082
13 Japan Kazuki Masaki KTM 6 1'44.491 0.912 0.123 156.897
14 South Africa Darryn Binder KTM 6 1'44.703 1.124 0.212 156.580
15 Italy Kevin Zannoni Honda 8 1'44.863 1.284 0.160 156.341
Prossimo Articolo
Moto3, Buriram, Libere 3: sul bagnato svetta Ogura

Articolo precedente

Moto3, Buriram, Libere 3: sul bagnato svetta Ogura

Prossimo Articolo

Moto3: a Buriram vince Arenas, ma Dalla Porta allunga

Moto3: a Buriram vince Arenas, ma Dalla Porta allunga
Carica commenti