GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
73 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
38 giorni
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
10 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
25 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
79 giorni

Moto3, Brno: Canet beffa Dalla Porta ed Arbolino e torna leader

condivisioni
commenti
Moto3, Brno: Canet beffa Dalla Porta ed Arbolino e torna leader
Di:
4 ago 2019, 10:03

Lo spagnolo del Max Racing Team aspetta l'ultimo giro per attaccare e riesce a piegare i due piloti italiani. Ora è a +3 su un Dalla Porta comunque bravo a rimontare dal 17esimo posto in griglia. Antonelli parte dalla pitlane e risale fino al quinto posto.

Sembrava poter essere una domenica trionfale per gli italiani, ma alla fine è uno spagnolo a fare festa nel Gran Premio di Repubblica Ceca di Moto3. Un successo pesante quello firmato a Brno da Aron Canet, il secondo stagionale, perché permette allo spagnolo di riprendersi la vetta iridata con due punti di vantaggio su un Lorenzo Dalla Porta comunque autore di una grande rimonta dal 17esimo posto in griglia.

Il pilota del Max Racing Team ha attuato una strategia perfetta, perché ha preferito fare da spettatore alla battaglia dei ragazzi di casa nostra fino all'ultimo giro, quando nello spazio di poche curve si è portato dal quarto al primo posto, riuscendo anche ad arrivare all'ultima salita con un leggero vantaggio sugli inseguitori, che non ha permesso replice in volata.

Dal canto suo, Dalla Porta aveva iniziato l'ultimo giro della gara al comando, ma nelle primissime curve ha subito i sorpassi di Canet e del poleman Tony Arbolino, che probabilmente lo hanno un po' destabilizzato, perché poi ha offerto il fianco anche a Jaume Masia.

 

E forse è stato proprio in questo frangente che ha perso l'attimo per giocarsi la vittoria fino alla fine, perché poi è stato bravo a reinfilare sia lo spagnolo che Arbolino e a prendersi un secondo posto comunque importante in ottica iridata, perché vale il sesto podio stagionale.

Peccato invece per Arbolino, perché fino alla curva 9 dell'ultimo giro c'era stato lui davanti a tutti. Poi però ha probabilmente commesso un errore proprio in quel punto, permettendo sia a Canet che a Dalla Porta di sfilarlo. Poi ha provato fino all'ultima curva a rispondere al rivale del Leopard Racing, ma senza successo. Ora per lui i punti da recuperare su Canet sono 55.

Ai piedi del podio c'è Masia, ma il vero eroe di questa gara però è stato senza ombra di dubbio Niccolò Antonelli, che forse avrebbe meritato qualcosa in più del quinto posto: il portacolori della SIC58 Squadra Corse ha spento la moto in griglia ed ha dovuto prendere il via dalla pitlane. Questo però non gli ha impedito di riprendere i migliori e battagliare per la vittoria fino alla fine. Nel Mondiale Niccolò è sempre terzo, a -50 da Canet.

Leggi anche:

Continuando a scorrere la classifica, in sesta piazza c'è Ai Ogura in una giornata che non è stata particolarmente fortunata per gli altri piloti giapponesi: Tatsuki Suzuki, Kaito Toba e Kazuki Masaki sono tutti caduti. Ma è andata anche peggio al rooki Kunii, che al via ha centrato la moto di John McPhee rimasta praticamente piantata subito dopo la partenza, procurandosi anche un infortunio al braccio destro.

Nella top 10 c'è spazio anche per Andrea Migno e Romano Fenati, che hanno chiuso rispettivamente in settima ed ottava posizione. Peccato per il veterano della VNE Snipers, che nelle prime fasi era stato anche al comando, ma poi ha perso un po' il ritmo dopo un'entrata un po' aggressiva di Masia.

A punti c'è anche Dennis Foggia, classificato 15esimo con la sua KTM dello Sky Racing Team VR46 dopo aver tagliato il traguardo in 13esima piazza: dopo la gara, infatti, gli è stata inflitta una penalità di 3" per non aver rispettato i limiti del tracciato.

Al traguardo ci sono anche Stefano Nepa e Celestino Vietti Ramus in 17esima e 19esima posizione, con il secondo che è ripartito dopo una caduta avvenutanelle prime fasi della corsa. Costretto al ritiro da una scivolata invece Riccardo Rossi.

Attimi di tensione, infine, tra i due piloti della Estrella Galicia, caduti a pochi giri dal termine quando erano nel trenino dei migliori. Sergio Garcia ha esagerato in ingresso curva attaccando Alonso Lopez, ha perso l'anteriore ed ha eliminato entrambi, con Lopez che non l'ha presa per niente bene, rifilandogli anche un paio di spintoni una volta rialzati nella via di fuga.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 Spain Aron Canet KTM 18 39'11.879     148.8 25
2 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 18 39'12.038 0.159 0.159 148.8 20
3 Italy Tony Arbolino Honda 18 39'12.096 0.217 0.058 148.8 16
4 Spain Jaume Masia KTM 18 39'12.283 0.404 0.187 148.8 13
5 Italy Niccolò Antonelli Honda 18 39'12.378 0.499 0.095 148.8 11
6 Japan Ai Ogura Honda 18 39'12.409 0.530 0.031 148.8 10
7 Italy Andrea Migno KTM 18 39'12.594 0.715 0.185 148.8 9
8 Italy Romano Fenati Honda 18 39'12.616 0.737 0.022 148.8 8
9 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 18 39'12.942 1.063 0.326 148.7 7
10 South Africa Darryn Binder KTM 18 39'13.636 1.757 0.694 148.7 6
11 Japan Ayumu Sasaki Honda 18 39'15.742 3.863 2.106 148.6 5
12 Spain Raul Fernandez KTM 18 39'17.349 5.470 1.607 148.5 4
13 Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 18 39'17.374 5.495 0.025 148.5 3
14 Turkey Can Öncü KTM 18 39'17.419 5.540 0.045 148.5 2
15 Italy Dennis Foggia KTM 18 39'20.138 8.259 2.719 148.5 1
16 Spain Marcos Ramírez Honda 18 39'20.935 9.056 0.797 148.2  
17 Italy Stefano Nepa KTM 18 39'34.889 23.010 13.954 147.4  
18 Turkey Deniz Öncü KTM 18 39'37.120 25.241 2.231 147.2  
19 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 18 40'23.008 1'11.129 45.888 144.4  
  Japan Kazuki Masaki KTM 16 34'55.403 2 Laps 2 Laps 148.5  
  Spain Alonso Lopez Honda 13 28'20.640 5 Laps 3 Laps 148.6  
  Japan Kaito Toba Honda 13 28'20.730 5 Laps 0.090 148.6  
  Spain Sergio Garcia Dols Honda 13 28'21.343 5 Laps 0.613 148.6  
  Spain Albert Arenas Ovejero KTM 5 15'47.312 13 Laps 8 Laps 102.6  
  Italy Riccardo Rossi Honda 3 6'39.807 15 Laps 2 Laps 145.9  
  Czech Republic Filip Salač KTM 3 8'17.470 15 Laps 1'37.663 117.2  
  Japan Tatsuki Suzuki Honda 1 2'15.180 17 Laps 2 Laps 143.8  
  United Kingdom Tom Booth-Amos KTM 1 2'19.001 17 Laps 3.821 139.9  
  United Kingdom John McPhee Honda 1 2'56.959 17 Laps 37.958 109.9  
  Yuki Kunii Honda            
Prossimo Articolo
Moto3, Brno: Tony Arbolino festeggia il compleanno con la pole!

Articolo precedente

Moto3, Brno: Tony Arbolino festeggia il compleanno con la pole!

Prossimo Articolo

Mondiale Moto3 2019: Canet scavalca Dalla Porta di 3 lunghezze

Mondiale Moto3 2019: Canet scavalca Dalla Porta di 3 lunghezze
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto3
Evento Brno
Sotto-evento Gara
Location Brno Circuit
Piloti Tony Arbolino , Aron Canet , Lorenzo Dalla Porta
Team Leopard Racing , Snipers Team , Max Racing Team
Autore Matteo Nugnes