Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
38 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Moto3, Assen: Arbolino magistrale vince la seconda gara della stagione

condivisioni
commenti
Moto3, Assen: Arbolino magistrale vince la seconda gara della stagione
Di:
30 giu 2019, 10:15

In una gara combattuta e ricca di long lap penalty, Tony Arbolino rompe la tradizione e conquista il secondo successo stagionale. Beffa sul traguardo Lorenzo Dalla Porta, secondo a 45 millesimi. Sale sul terzo gradino del podio Jakub Kornfeil nonostante una penalità. Aron Canet è solo dodicesimo.

Come di consueto, la Moto3 regala gare combattute dal semaforo alla bandiera a scacchi, ma ad Assen è Tony Arbolino a rompere una tradizione: se fino ad ora avevamo visto dodici piloti in dodici gare diverse, il pilota del team Snipers conquista il suo secondo successo stagionale, diventando così l’unico ad ottenere più di una vittoria. Arbolino beffa sul traguardo il connazionale Lorenzo Dalla Porta, partito dall’ottava casella e autore di una grande rimonta che lo ha fatto sperare di vincere fino all’ultimo giro.

I due piloti tricolore hanno dato vita ad un bellissimo duello all’ultimo giro, arrivando al traguardo appaiati. Il portacolori del team Leopard però non riesce a sfruttare pienamente le difficoltà del suo diretto rivale in classifica Aron Canet, solamente dodicesimo ad Assen, e chiude in seconda posizione. Con questo successo, Arbolino rientra così in campionato, rimanendo a 31 punti dal leader.

Sul terzo gradino del podio sale Jakub Kornfeil, protagonista del Gran Premio d’Olanda nel bene e nel male: il pilota ceco vola in gara ed è autore di grandi sorpassi, rimanendo nella battaglia durante tutti i 22 giri. Nel finale però taglia le curve 16-17-18 ed è costretto ad effettuare il long lap penalty quando occupa la prima posizione, perdendo così la possibilità di vincere. Rientra però in terza posizione e, nonostante un distacco di poco più di un secondo, agguanta la terza posizione finale.

Chi invece resta deluso da Assen è Niccolò Antonelli, che ieri aveva conquistato la pole position ma in gara non va oltre l’ottava posizione. Il pilota del team SIC58 resta comunque in terza posizione nella classifica generale, ma viene avvicinato da Arbolino. Gara difficile per il poleman, che nelle prime fasi prova a fare la differenza, ma deve arrendersi al gioco di scie ed è tra i protagonisti della grande battaglia per le prime posizioni. Un errore però lo costringe ad andare largo e, senza nessuna comunicazione, effettua un long lap penalty. Gara da rifare per Antonelli, che rientra in 24esima posizione ma rimonta fino a concludere ottavo.

Autore di una grande rimonta è anche Gabriel Rodrigo, partito decimo e quarto al traguardo, davanti a John McPhee, quinto, e ad Ai Ogura, sesto. Risale anche Marcos Ramirez, settimo dopo essere scattato dalla tredicesima posizione. Degno di nota è il nono posto di Dennis Foggia, che proveniva dalle retrovie e risale giro dopo giro, fino a lottare per le posizioni di testa. Chiude la top 10 Alonso Lopez, che in qualifica aveva perso tre posizioni per aver ostacolato Canet in qualifica.

Resta deluso dal Gran Premio d’Olanda Kaito Toba, in testa nelle primissime fasi di gara e grande contendente alla vittoria. Il giapponese però viene coinvolto in un incidente a sei giri dal termine e conclude la sua gara in anticipo, perdendo ogni speranza di successo o di podio. Nel contatto con Toba vengono coinvolti anche Augusto Fernandez, Tastuki Suzuki e Celestino Vietti, quest’ultimo rientrato nei primi dieci a metà gara dopo aver perso terreno all’inizio, pur partendo dalla quinta casella.

Chiude solo in undicesima posizione Romano Fenati, tra i protagonisti in gara ma arretrato nelle fasi finali nella bagarre delle prime posizioni. L’italiano, che si era anche portato al comando insidiando il compagno di squadra, precede il leader del mondiale Canet, dodicesimo. Restano molto attardati gli altri italiani: Andrea Migno e Stefano Nepa sono diciannovesimo e ventesimo rispettivamente. Taglia il traguardo in ventunesima posizione Riccardo Rossi, anche lui penalizzato con un long lap penalty.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   14 Italy Tony Arbolino  Honda 22           25
2   48 Italy Lorenzo Dalla Porta  Honda 22 0.045         20
3   84 Czech Republic Jakub Kornfeil  KTM 22 1.562         16
4   19 Argentina Gabriel Rodrigo  Honda 22 2.158         13
5   17 United Kingdom John McPhee  Honda 22 2.201         11
6   79 Japan Ai Ogura  Honda 22 2.264         10
7   42 Spain Marcos Ramírez  Honda 22 2.436         9
8   23 Italy Niccolò Antonelli  Honda 22 2.580         8
9   7 Italy Dennis Foggia  KTM 22 2.758         7
10   21 Spain Alonso Lopez  Honda 22 2.900         6
11   55 Italy Romano Fenati  Honda 22 2.916         5
12   44 Spain Aron Canet  KTM 22 3.081         4
13   22 Japan Kazuki Masaki  KTM 22 3.267         3
14   12 Czech Republic Filip Salač  KTM 22 3.737         2
15   11 Spain Sergio Garcia Dols  Honda 22 12.705         1
16   61 Turkey Can Öncü  KTM 22 12.796          
17   71 Japan Ayumu Sasaki  Honda 22 12.800          
18   76 Kazakhstan Makar Yurchenko  KTM 22 12.894          
19   16 Italy Andrea Migno  KTM 22 30.346          
20   82 Italy Stefano Nepa  KTM 22 36.069          
21   54 Italy Riccardo Rossi  Honda 22 51.064          
22   18 Netherlands Ryan Lagemaat  KTM 22 1'32.359          
23   69 United Kingdom Tom Booth-Amos  KTM 22 1'45.509          
  dnf 40 South Africa Darryn Binder  KTM 18         Ritirato  
  dnf 13 Italy Celestino Vietti Ramus  KTM 17         Ritirato  
  dnf 25 Spain Raul Fernandez  KTM 17         Ritirato  
  dnf 27 Japan Kaito Toba  Honda 17         Ritirato  
  dnf 24 Japan Tatsuki Suzuki  Honda 16         Ritirato  
  dnf 75 Spain Albert Arenas Ovejero  KTM 15         Ritirato  
  dnf 5 Spain Jaume Masia  KTM 15         Ritirato
Prossimo Articolo
Moto3, Assen: Antonelli torna in pole position, prima fila per Arbolino

Articolo precedente

Moto3, Assen: Antonelli torna in pole position, prima fila per Arbolino

Prossimo Articolo

Mondiale Moto3 2019: Canet resta al comando, ma Dalla Porta si avvicina Rientra Arbolino

Mondiale Moto3 2019: Canet resta al comando, ma Dalla Porta si avvicina Rientra Arbolino
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto3
Evento Assen
Location Assen
Piloti Jakub Kornfeil , Tony Arbolino , Aron Canet , Lorenzo Dalla Porta
Autore Lorenza D'Adderio