Mir nella storia della Moto3: ottava vittoria stagionale ad Aragon

Il pilota del Leopard Racing ha battuto in volata Di Giannantonio e Bastianini, che però si sono lamentati delle sue manovre difensive. Lo spagnolo è il primo a firmare 8 vittorie in un anno e in Giappone avrà il primo match point.

Joan Mir ora è veramente ad un passo dal titolo iridato della Moto3, ma intanto ha già scritto una pagina storica della classe entrante. Prima di lui nessuno era riuscito a portarsi a casa otto vittorie in una sola stagione, ma il pilota del Leopard Racing ha certificato ancora una volta il suo dominio a Motorland Aragon.

Per lui non è stato assolutamente facile imporsi nella gara di casa, perché davanti la battaglia è stata davvero serrata e in alcuni frangenti lo spagnolo si era ritrovato addirittura in sesta-settima posizione. Il leader della classifica iridata però non ha mai perso la calma e si è fatto trovare pronto all'ultimo giro.

Mir si è presentato davanti a tutti sul lunghissimo rettilineo opposto del tracciato di Aragon, con nella sua scia Fabio Di Giannantonio ed Enea Bastianini. I due italiani ci hanno provato fino alla fine, ma Joan si è difeso con le unghie, cambiando traiettoria svariate volte per non concedergli la scia. Una manovra che non è piaciuta troppo ai rivali italiani, che si sono lamentati piuttosto apertamente.

Alla fine però sotto alla bandiera a scacchi è stato lui a transitare per primo, precedendo di appena 43 millesimi un "Diggia" bravissimo a risalire dal 14esimo posto in griglia e ad inserirsi nella lotta per la vittoria nonostante una gara accorciata a soli 13 giri per i ritardi provocati stamattina dalla nebbia.

Sul gradino più basso del podio, 8 millesimi più indietro, c'è un Bastianini che probabilmente ha dato vita alla sua gara più convincente dall'inizio della stagione. Anche se mancare la vittoria per soli 51 millesimi sicuramente non è mai facile da digerire quando sei stato sempre protagonista.

Il terzetto composto da Jorge Martin, Aron Canet e John McPhee completa un quadro che vede solamente delle Honda nelle prime sei posizioni, con Marcos Ramirez che si è preso la palma di miglior pilota KTM con il settimo posto, rubandola ad un Dennis Foggia che ha sfruttato la sua wild card con una gara da protagonista assoluto, sempre nel gruppetto di testa.

La top 10 si chiude con Phillipp Oettl e Romano Fenati, per il quale ormai il sogno iridato sembra essere andato quasi definitivamente. Ora i punti da recuperare su Mir sono 80 e questo vuol dire che lo spagnolo potrà chiudere i conti in Giappone anche se dovesse concedergli 5 punti.

Un applauso invece se lo merita Andrea Migno, 11esimo dopo aver preso il via dal 28esimo posto. La sua è stata una rimonta clamorosa, soprattutto se si pensa che il suo compagno Nicolò Bulega, che scattava in seconda fila, ha invece chiuso 14esimo.

Fuori dalla zona punti tutti gli altri italiani, con Niccolò Antonelli 18esimo davanti a Marco Bezzecchi, Manuel Pagliani 23esimo e Tony Arbolino 26esimo. Costretto al ritiro da una caduta invece Lorenzo Dalla Porta.

Cla #PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   36 spain Joan Mir  Honda 13 25'57.607     152.5   25
2   21 italy Fabio Di Giannantonio  Honda 13 25'57.650 0.043 0.043 152.5   20
3   33 italy Enea Bastianini  Honda 13 25'57.658 0.051 0.008 152.5   16
4   88 spain Jorge Martin  Honda 13 25'57.777 0.170 0.119 152.5   13
5   44 spain Aron Canet  Honda 13 25'57.999 0.392 0.222 152.5   11
6   17 united_kingdom John McPhee  Honda 13 25'58.197 0.590 0.198 152.4   10
7   42 spain Marcos Ramírez  KTM 13 25'58.314 0.707 0.117 152.4   9
8   10 italy Dennis Foggia  KTM 13 25'58.350 0.743 0.036 152.4   8
9   65 germany Philipp Ottl  KTM 13 25'58.775 1.168 0.425 152.4   7
10   5 italy Romano Fenati  Honda 13 25'58.905 1.298 0.130 152.4   6
11   16 italy Andrea Migno  KTM 13 25'58.937 1.330 0.032 152.4   5
12   58 spain Juanfran Guevara  KTM 13 25'59.112 1.505 0.175 152.3   4
13   24 japan Tatsuki Suzuki  Honda 13 25'59.568 1.961 0.456 152.3   3
14   8 italy Nicolò Bulega  KTM 13 25'59.657 2.050 0.089 152.3   2
15   7 malaysia Adam Norrodin  Honda 13 26'00.111 2.504 0.454 152.2   1
16   71 japan Ayumu Sasaki  Honda 13 26'00.146 2.539 0.035 152.2    
17   64 netherlands Bo Bendsneyder  KTM 13 26'00.266 2.659 0.120 152.2    
18   23 italy Niccolò Antonelli  KTM 13 26'00.272 2.665 0.006 152.2    
19   12 italy Marco Bezzecchi  Mahindra 13 26'02.006 4.399 1.734 152.1    
20   95 france Jules Danilo  Honda 13 26'09.011 11.404 7.005 151.4    
21   15 spain Jaume Masia  KTM 13 26'12.147 14.540 3.136 151.1    
22   40 south_africa Darryn Binder  KTM 13 26'12.206 14.599 0.059 151.1    
23   96 italy Manuel Pagliani  Mahindra 13 26'12.310 14.703 0.104 151.1    
24   37 spain Aaron Polanco  Honda 13 26'12.466 14.859 0.156 151.1    
25   84 czech_republic Jakub Kornfeil  Peugeot 13 26'15.202 17.595 2.736 150.8    
26   14 italy Tony Arbolino  Honda 13 26'15.329 17.722 0.127 150.8    
27   75 spain Albert Arenas Ovejero  Mahindra 13 26'19.074 21.467 3.745 150.4    
28   27 japan Kaito Toba  Honda 13 26'32.253 34.646 13.179 149.2    
29   4 finland Patrik Pulkkinen  Peugeot 13 26'32.285 34.678 0.032 149.2    
  dnf 19 spain Gabriel Rodrigo  KTM 8 15'59.302 5 giri 5 giri 152.4 Accident  
  dnf 48 italy Lorenzo Dalla Porta  Mahindra 7 14'03.782 6 giri 1 giro 151.6 Accident  
  dnf 41 thailand Nakarin Atiratphuvapat  Honda 2 4'05.564 11 giri 5 giri 148.8 Accident

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Aragon
Circuito Motorland Aragon
Piloti Enea Bastianini , Fabio Di Giannantonio , Joan Mir
Team Leopard Racing , Gresini Racing , Estrella Galicia 0,0
Articolo di tipo Gara