GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
32 giorni
29 mag
-
30 mag
Prossimo evento tra
52 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
80 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
23 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
37 giorni
WRC
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
44 giorni
WSBK
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
31 giorni
Formula E
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
59 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
128 giorni

Martin trionfa ad Austin, ma sul podio ci sono Bastianini e Bezzecchi

condivisioni
commenti
Martin trionfa ad Austin, ma sul podio ci sono Bastianini e Bezzecchi
Di:
22 apr 2018, 17:02

Il pilota del Gresini Racing trova lo strappo nel final e firma la seconda vittoria stagionale. Alle sue spalle c'è però un bel poker di italiani: dietro ad Enea e "Bez" ci sono infatti Migno e Di Giannantonio.

Jorge Martin è indicato come il grande favorito per la corsa al titolo della Moto3 ed oggi ad Austin ha mostrato nuovamente perché. Il pilota del Gresini Racing sembra davvero giocare al gatto con il topo con i suoi avversari ed oggi è andato a prendersi la sua seconda vittoria stagionale in Texas, battendo un trenino di ben quattro italiani agguerriti.

Lo spagnolo aveva probabilmente il ritmo per provare a creare uno strappo fin dall'inizio, ma ha preferito aspettare il momento giusto. Dopo essere rimasto sempre nelle posizioni di testa, Martin si è messo davanti a cinque giri dalla fine ed ha immediatamente creato un piccolo gap sugli inseguitori, di poco meno di un secondo.

L'unico che sembrava avere il ritmo per dargli realmente fastidio era Enea Bastianini, ma forse il portacolori del Leopard Racing ha avuto una reazione tardiva allo strappo di Martin. Nei due passaggi successivi "Bestia" ha fatto segnare il giro più veloce, ma recuperando solo pochi millesimi sullo spagnolo. A quel punto si è dovuto accontentare di un secondo posto comunque prezioso in ottica campionato, che è anche il suo 19esimo podio iridato in carriera.

Nel finale è stata bellissima invece la lotta per il gradino più basso del podio, che alla fine ha premiato Marco Bezzecchi, che quindi con la KTM della Prustel GP è riuscito a dare un bel seguito alla grande vittoria ottenuta due settimane fa in Argentina.

All'ultima curva si è dovuto difendere da un Fabio Di Giannantonio che a tre giri dal termine si è lasciato sfuggire la chance di seguire Bastianini, finendo lungo alla curva 11. "Diggia" si è infilato di forza all'interno dell'ultima staccata, ma è andato lungo, con il "Bez" bravo ad incrociare e a prendersi il gradino più basso del podio.

Tra le altre cose, questo attacco aggressivo è costato anche la quarta posizione a Di Giannantonio, che è stato infilato in volata anche da un ottimo Andrea Migno, capace di rimontare dal 16esimo posto in griglia con una gara tutta all'attacco con la sua KTM dell'Angel Nieto Team.

Solo ottavo invece un altro dei piloti più attesi, ovvero Aron Canet: lo spagnolo della Estrella Galicia non ha mai dato la sensazione di avere il ritmo dei migliori e alla fine ha chiuso alle spalle anche di Philipp Oettl e a Jakun Kornfeil, bravissimo a risalire dal 21esimo posto in griglia. A chiudere la top 10 poi ci sono Tatsuki Suzuki e Livio Loi.

Chiude solo 16esimo Dennis Foggia, ma la sua è stata una gara da protagonista: nelle primissime fasi ha corso all'attacco e si è tolto anche la soddisfazione di comandare una gara del Mondiale per la prima volta. Alla distanza però ha pagato la scelta della gomma più morbida e quindi è finito addirittura fuori dalla zona punti. Però i segnali di crescita sono importanti per il rookie dello Sky Racing Team VR46.

Oltre a lui, fuori dai punti ci sono anche Lorenzo Dalla Porta 18esimo, Tony Arbolino 20esimo e Niccolò Antonelli 24esimo, ma autore di una caduta nelle prime fasi in seguito ad un contatto con Alonso Lopez. Ritirato invece Nicolò Bulega per una caduta alla curva 13: l'avvio di stagione del pilota dello Sky Racing Team VR46 è stato veramente da incubo.

La vittoria proietta Martin in vetta alla classifica iridata a quota 55, con 7 lunghezze di vantaggio su Martin e 12 su Bezzecchi. A seguire, leggermente più staccati, ci sono tanti italiani, con nell'ordine Di Giannantonio, Bastianini, Dalla Porta e Migno.

Cla #PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   88 spain Jorge Martin Honda 17 39'12.869     143.3   25
2   33 italy Enea Bastianini Honda 17 39'14.320 1.451 1.451 143.3   20
3   12 italy Marco Bezzecchi KTM 17 39'16.981 4.112 2.661 143.1   16
4   16 italy Andrea Migno KTM 17 39'17.041 4.172 0.060 143.1   13
5   21 italy Fabio Di Giannantonio Honda 17 39'17.055 4.186 0.014 143.1   11
6   65 germany Philipp Ottl KTM 17 39'17.243 4.374 0.188 143.1   10
7   84 czech_republic Jakub Kornfeil KTM 17 39'18.321 5.452 1.078 143.0   9
8   44 spain Aron Canet Honda 17 39'20.840 7.971 2.519 142.9   8
9   24 japan Tatsuki Suzuki Honda 17 39'21.156 8.287 0.316 142.8   7
10   11 belgium Livio Loi KTM 17 39'21.580 8.711 0.424 142.8   6
11   71 japan Ayumu Sasaki Honda 17 39'23.778 10.909 2.198 142.7   5
12   19 spain Gabriel Rodrigo KTM 17 39'26.614 13.745 2.836 142.5   4
13   40 south_africa Darryn Binder KTM 17 39'27.401 14.532 0.787 142.5   3
14   17 united_kingdom John McPhee KTM 17 39'28.940 16.071 1.539 142.4   2
15   75 spain Albert Arenas Ovejero KTM 17 39'29.050 16.181 0.110 142.4   1
16   10 italy Dennis Foggia KTM 17 39'32.764 19.895 3.714 142.1    
17   72 spain Alonso Lopez Honda 17 39'36.385 23.516 3.621 141.9    
18   48 italy Lorenzo Dalla Porta Honda 17 39'36.626 23.757 0.241 141.9    
19   76 kazakhstan Makar Yurchenko KTM 17 39'38.293 25.424 1.667 141.8    
20   14 italy Tony Arbolino Honda 17 39'38.308 25.439 0.015 141.8    
21   5 spain Jaume Masia KTM 17 39'46.766 33.897 8.458 141.3    
22   22 japan Kazuki Mazaki KTM 17 39'51.221 38.352 4.455 141.0    
23   41 thailand Nakarin Atiratphuvapat Honda 17 39'51.231 38.362 0.010 141.0    
24   23 italy Niccolò Antonelli Honda 17 40'11.947 59.078 20.716 139.8    
  dnf 42 spain Marcos Ramírez KTM 12 31'38.607 5 giri 5 giri 125.4 Ritirato  
  dnf 8 italy Nicolò Bulega KTM 5 11'42.847 12 giri 7 giri 141.1 Accident  
  dnf 7 malaysia Adam Norrodin Honda 2 5'57.739 15 giri 3 giri 110.9 Ritirato  
  dnf 27 japan Kaito Toba Honda 1 3'42.407 16 giri 1 giro 89.2 Ritirato

 

Prossimo Articolo
Jorge Martin firma la sua decima pole in Moto3 ad Austin

Articolo precedente

Jorge Martin firma la sua decima pole in Moto3 ad Austin

Prossimo Articolo

Mondiale Moto3 2018: Martin scavalca Canet con la vittoria di Austin

Mondiale Moto3 2018: Martin scavalca Canet con la vittoria di Austin
Carica commenti