Joan Mir vince anche in Austria e allunga le mani sul Mondiale

Settimo successo stagionale per il pilota del Leopard Racing, che vola a +64. Alle sue spalle salgono sul podio Oettl ed uno stoico Martin, al rientro dall'infortunio. Solo sesto il migliore degli italiani, che è Di Giannantonio.

Ci si aspettava una gara di gruppo, invece Joan Mir ha rovinato la festa a tutti nella gara del Red Bull Ring della Moto3, firmando in solitaria la settima vittoria di una stagione che fin qui è stata letteralmente straordinaria per lui e allungando così le mani su quello che sarebbe un meritatissimo titolo Mondiale.

Nonostante una partenza tutt'altro che brillante, il portacolori del Leopard Racing ha sfoderato una grande rimonta nei primi giri e nella seconda parte della corsa ha approfittato della bagarre alle sue spalle per allungare e presentarsi sul traguardo con oltre 3" di vantaggio sugli inseguitori. Ma soprattutto ora sono 64 i punti di margine in classifica, quindi quasi tre gare, quando al termine ne mancano sette.

Dietro di lui a spuntarla nella lotta per la piazza d'onore è stato il tedesco Philipp Oettl, che nel finale è riuscito a regolare un comunque strepitoso Jorge Martin: al rientro dall'infortunio del Sachsenring, lo spagnolo del Gresini Racing ha battagliato al vertice per tutta la corsa e alla fine ha preceduto di pochi millesimi Livio Loi.

A completare la top 5 c'è Aron Canet, mentre per trovare il migliore degli italiani bisogna scorrere la classifica fino al sesto posto di Fabio Di Giannantonio. Peccato però per Andrea Migno, scivolato a sei giri dal termine quando occupava la seconda posizione. Il portacolori dello Sky Racing Team VR46 è poi ripartito, chiudendo però solo 21esimo.

Alle spalle di "Diggia" ci sono poi Gabriel Rodrigo, Adam Norrodin, ma soprattutto l'esordiente Jaume Masia, che alla prima uscita sulla KTM del team Platinum Bay ha battagliato per il podio, mostrando anche una grande personalità nei suoi attacchi. Nel finale però forse ha pagato un po' la sua poca esperienza rispetto ai piloti che aveva intorno.

Nella top 10 c'è spazio anche per Enea Bastianini, che ha preceduto di poco Nicolò Bulega, mentre stupisce vedere solamente in 13esima posizione Romano Fenati. Il portacolori della Marinelli Rivacold ha commesso un paio di errori di troppo, con un paio di lunghi che ha pagato a carissimo prezzo, anche in ottica iridata.

Fuori dai punti troviamo Tony Arbolino in 17esima piazza e Manuel Pagliani in 19esima, mentre sono stati costretti al ritiro Marco Bezzecchi, Lorenzo Dalla Porta e Niccolò Antonelli. Il pilota della KTM, tra le altre cose, ha avuto una reazione piuttosto nervosa, perché è stato messo ko da un errore del giapponese Tatsuki Suzuki.

Cla #PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   36 spain Joan Mir  Honda 23 37'23.124     159.3   25
2   65 germany Philipp Ottl  KTM 23 37'26.169 3.045 3.045 159.1   20
3   88 spain Jorge Martin  Honda 23 37'26.501 3.377 0.332 159.1   16
4   11 belgium Livio Loi  Honda 23 37'26.509 3.385 0.008 159.1   13
5   44 spain Aron Canet  Honda 23 37'26.626 3.502 0.117 159.1   11
6   21 italy Fabio Di Giannantonio  Honda 23 37'26.854 3.730 0.228 159.1   10
7   19 spain Gabriel Rodrigo  KTM 23 37'26.928 3.804 0.074 159.1   9
8   7 malaysia Adam Norrodin  Honda 23 37'27.307 4.183 0.379 159.0   8
9   15 spain Jaume Masia  KTM 23 37'27.434 4.310 0.127 159.0   7
10   33 italy Enea Bastianini  Honda 23 37'27.982 4.858 0.548 159.0   6
11   8 italy Nicolò Bulega  KTM 23 37'28.011 4.887 0.029 159.0   5
12   42 spain Marcos Ramírez  KTM 23 37'28.178 5.054 0.167 159.0   4
13   5 italy Romano Fenati  Honda 23 37'28.204 5.080 0.026 159.0   3
14   58 spain Juanfran Guevara  KTM 23 37'30.139 7.015 1.935 158.8   2
15   27 japan Kaito Toba  Honda 23 37'39.370 16.246 9.231 158.2   1
16   95 france Jules Danilo  Honda 23 37'39.571 16.447 0.201 158.2    
17   14 italy Tony Arbolino  Honda 23 37'39.573 16.449 0.002 158.2    
18   71 japan Ayumu Sasaki  Honda 23 37'39.777 16.653 0.204 158.2    
19   96 italy Manuel Pagliani  Mahindra 23 37'39.797 16.673 0.020 158.2    
20   84 czech_republic Jakub Kornfeil  Peugeot 23 37'40.201 17.077 0.404 158.1    
21   16 italy Andrea Migno  KTM 23 37'58.108 34.984 17.907 156.9    
22   6 spain Maria Herrera  KTM 23 38'06.731 43.607 8.623 156.3    
23   13 austria Maximilian Kofler  Peugeot 23 38'20.998 57.874 14.267 155.3    
24   4 finland Patrik Pulkkinen  Peugeot 23 38'21.106 57.982 0.108 155.3    
  dnf 12 italy Marco Bezzecchi  Mahindra 22 36'01.647 1 giro 1 giro 158.2 Accident  
  dnf 75 spain Albert Arenas Ovejero  Mahindra 22 36'01.943 1 giro 0.296 158.1 Accident  
  dnf 41 thailand Nakarin Atiratphuvapat  Honda 22 36'02.001 1 giro 0.058 158.1 Accident  
  dnf 17 united_kingdom John McPhee  Honda 16 26'57.737 7 giri 6 giri 153.7 Ritirato  
  dnf 64 netherlands Bo Bendsneyder  KTM 15 24'27.283 8 giri 1 giro 158.9 Accident  
  dnf 23 italy Niccolò Antonelli  KTM 14 22'51.033 9 giri 1 giro 158.7 Accident  
  dnf 24 japan Tatsuki Suzuki  Honda 14 22'51.258 9 giri 0.225 158.7 Accident  
  dnf 48 italy Lorenzo Dalla Porta  Mahindra 2 3'22.656 21 giri 12 giri 153.4 Accident  
  dnf 18 mexico Gabriel Martínez-Abrego  KTM 2 3'26.674 21 giri 4.018 150.4 Accident
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Spielberg
Sub-evento Domenica, la gara
Circuito Red Bull Ring
Piloti Philipp Oettli , Jorge Martin , Joan Mir
Team Leopard Racing , Gresini Racing
Articolo di tipo Gara