Enea Bastianini proverà a correre al Gran Premio di Francia

Enea Bastianini proverà a correre a Le Mans nonostante la recente frattura al polso e alla successiva operazione per ridurre le fratture. Fabio Di Giannantonio proverà a tornare in zona punti nel GP francese.

Nonostante la frattura al polso destro rimediata durante un allenamento in moto lo scorso 27 aprile, il pilota del Gresini Racing Team Moto3, Enea Bastianini,proverà a partecipare al Gran Premio di Francia, in programma questo fine settimana a Le Mans. Subito dopo l’operazione per la riduzione della frattura, effettuata dal Dottor Giannicola Lucidi il giorno successivo all’infortunio, il diciottenne riminese ha infatti iniziato la riabilitazione sottoponendosi a numerose sessioni di fisioterapia con gli specialisti della Clinica Mobile, con l’obiettivo di tornare ad avere in breve tempo una buona mobilità del polso. 

Bastianini volerà perciò a Le Mans, dove giovedì 5 maggio si sottoporrà alla necessaria visita in circuito per ricevere l’ok a correre da parte dei medici. In caso di esito positivo, durante le prove libere Enea valuterà le proprie condizioni fisiche in sella in modo da decidere se partecipare o meno al Gran Premio.

Nell’altro lato del box, il compagno di squadra di Bastianini, Fabio Di Giannantonio, è determinato a rifarsi dopo la delusione subita all’ultimo giro del Gran Premio di Spagna: il diciassettenne esordiente romano si trovava infatti in 14. posizione e stava per conquistare i suoi primi punti mondiali quando una manovra azzardata del malese Pawi ne ha causato la caduta a sole due curve dal traguardo. Di Giannantonio dovrà in ogni caso sfruttare le prime prove libere per scoprire il circuito Bugatti, sul quale finora non ha mai corso.

Enea Bastianini, dunque, proverà a correre nel Gran Premio francese: "Sarò a Le Mans, dove giovedì mi sottoporrò alla necessaria visita medica per ricevere l’ok a correre. Ho voglia di scendere in pista, però non vogliamo neanche prendere dei rischi inutili: se avrò l’ok cercherò innanzitutto di capire come mi sentirò in sella e di conseguenza decideremo se proseguire il fine settimana. Se ci saranno le condizioni per ottenere un buon risultato ci proveremo, altrimenti meglio rinunciare. Ovviamente sarebbe un peccato, perché Le Mans è una pista dove negli ultimi due anni sono sempre stato molto veloce. Quest’anno mi piacerebbe ripetermi, ma questo inconveniente ha reso tutto più complicato… In ogni caso l’importante è provarci, sempre!".

Fabio Di Giannantonio: "Dopo il Gran Premio di Spagna non mi sono annoiato di certo… Ho viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e ho partecipato con piacere a un paio di eventi organizzati dagli sponsor del team. Per chiudere in bellezza lo scorso weekend ho preparato questa gara allenandomi con il Flat Track, ospite del mio capotecnico Fabrizio Cecchini. Arriviamo a Le Mans carichi e determinati a compiere un altro passo in avanti: l’obiettivo è quello di ottenere il risultato che stavamo per ottenere a Jerez, ma purtroppo svanito a pochi metri dal traguardo, ossia entrare nei primi 15 e raccogliere i primi punti mondiali. Non ho mai corso a Le Mans, però ho visto diversi filmati e mi sembra una pista molto bella, con tanti ‘stop&go’, per cui sono fiducioso di poter fare bene!".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Le Mans
Circuito Le Mans
Piloti Enea Bastianini , Fabio Di Giannantonio
Team Gresini Racing
Articolo di tipo Preview