Di Giannantonio: "In settimana ho lavorato per dimagrire e soffrire meno al Sachsenring"

Il pilota romano del team Gresini cercherà di portare a casa un risultato importante anche in Germania, mentre Jorge Martin arriva sulla sua pista preferita, in cui però lo scorso anno ebbe un brutto incidente e si fratturò una gamba.

Di Giannantonio: "In settimana ho lavorato per dimagrire e soffrire meno al Sachsenring"
Fabio Di Giannantonio, Del Conca Gresini Racing Moto3
Fabio Di Giannantonio, Del Conca Gresini Racing Moto3
Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing Moto3
Il vincitore della gara Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing Moto3

Con la pausa estiva dietro l’angolo, il Team Del Conca Gresini Moto3 si appresta ad affrontare il nono appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP di scena su uno dei circuiti più classici del circo delle due ruote: il Sachsenring.

Jorge Martin arriva in Germania con due obiettivi fondamentali: dimenticare l’incidente del 2017 che lo allontanò per qualche settimana dalle corse, e bissare la vittoria olandese per andare in “vacanza” da leader. Lo spagnolo correrà su quello che definisce il suo tracciato preferito e dove potrà contare su una Honda NSF250RW mai così adatta al suo stile di guida.

Per Fabio Di Giannantonio c’è da lasciarsi alle spalle due GP non eccessivamente positivi e soprattutto rimanere attaccato al treno Martin - Bezzecchi per il titolo mondiale. L’italiano attualmente è 3º in generale con 24 punti da recuperare dalla vetta e un risultato di rilievo sarà fondamentale in un circuito che potrebbe non essere eccessivamente adatto alle sue caratteristiche.

Si parte venerdì con l’orario classico e prime libere della classe Moto3 di scena alle 9:00 ora locale.

Jorge Martin: “È la mia pista preferita, e dove sono sempre stato veloce già dal primo anno. Arriviamo motivatissimi perché in Olanda non è stata una vittoria normale: non mi sono mai sentito così bene sulla moto e la voglia di continuare su questa linea è tanta. L’obiettivo è vincere ed entrare nella pausa estiva da leader, in più c’è da dimenticare lo sfortunato incidente dello scorso anno quindì ci sono tutti gli ingredienti per fare bene”.

Fabio Di Giannantonio: “È una pista particolare con tanto misto e poi c’è una salita importante e la discesa che segue, dov’è fondamentale mantenere una buona velocità. Credo che proprio quest’ultima parte sarà quella che potremmo soffrire un po’ di più, però questa settimana ho lavorato tanto per arrivare il più leggero possibile, anche fisicamente, a questo appuntamento e cercare di soffrire meno. È comunque una pista che mi piace, gli ultimi due fine settimana di corse non sono andati benissimo, quindi è ora di tornare in alto”.

condivisioni
commenti
Bastianini: "Negli ultimi giri abbiamo indugiato troppo e Martin ne ha approfittato"

Articolo precedente

Bastianini: "Negli ultimi giri abbiamo indugiato troppo e Martin ne ha approfittato"

Prossimo Articolo

Bulega: "Al Sachsenring potremo migliorare ancora sia sul giro secco che in gara"

Bulega: "Al Sachsenring potremo migliorare ancora sia sul giro secco che in gara"
Carica commenti