GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento in corso . . .
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
5 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
21 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
75 giorni

Brad Binder rimonta da 22esimo e sbanca Valencia, sul podio c'è Migno

condivisioni
commenti
Brad Binder rimonta da 22esimo e sbanca Valencia, sul podio c'è Migno
Di:
13 nov 2016, 11:00

Settimo sigillo stagionale del campione del mondo davanti ad un ottimo Mir, che si laurea "Rookie of the Year". Migno bissa il risultato di Assen, mentre Bastianini chiude quarto ed è vice-campione del mondo. Di Giannantonio quinto.

Brad Binder, Red Bull KTM Ajo, KTM
Brad Binder, Red Bull KTM Ajo, KTM
Brad Binder, Red Bull KTM Ajo, KTM
Joan Mir, Leopard Racing, KTM
Joan Mir, Leopard Racing, KTM
Andrea Migno, SKY Racing Team VR46, KTM
Andrea Migno, SKY Racing Team VR46, KTM
Enea Bastianini, Gresini Racing Moto3, Honda
Enea Bastianini, Gresini Racing Moto3, Honda
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3, Honda
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3, Honda
Juan Francisco Guevara, RBA Racing Team, KTM
Juan Francisco Guevara, RBA Racing Team, KTM
Jakub Kornfeil, Drive M7 SIC Racing Team, Honda
Jakub Kornfeil, Drive M7 SIC Racing Team, Honda

Pur avendo il Mondiale Moto3 già in tasca da un pezzo, anche a Valencia Brad Binder ha dato un saggio del suo talento, conquistando una vittoria che dopo pochi giri sembrava un qualcosa di praticamente impossibile, visto che era precipitato addirittura in 22esima posizione per un problema tecnico.

Il pilota della KTM però non si è perso d'animo ed ha sfoderato una rimonta strepitosa, che lo ha portato a rimettersi davanti a tutti a quattro tornate dal termine. Come se non bastasse, un giro più tardi ha commesso un piccolo errore, scivolando nuovamente in quarta posizione.

Ma questo non lo ha scoraggiato e all'inizio della tornata conclusiva ha "trafitto" Joan Mir alla prima staccata e poi si è difeso dal suo ritorno in volata, andando a cogliere così la sua settima affermazione stagionale.

Il secondo posto comunque è un risultato importante per Mir, perché oltre che valergli il secondo podio stagionale, dopo la vittoria al Red Bull Ring, gli vale pure il titolo di "Rookie of the Year", classifica nella quale alla fine ha battuto Fabio Di Giannantonio, quinto dopo una gara da protagonista, ed un Nicolò Bulega rimasto in ombra: 16esimo in griglia, ha chiuso 17esimo, ma è stato penalizzato dall'aver dovuto restituire ben quattro posizioni. Inoltre ha dovuto fare i conti con i postumi dell'infortunio alla spalla rimediato in Malesia.

Sul gradino più basso del podio c'è Andrea Migno, che quindi bissa il podio di Assen con una gara corsa tutta da protagonista. L'appuntamento con la vittoria è rimandato solo per 81 millesimi, ma è innegabile che il portacolori dello Sky Racing Team VR46 sia maturato tanto nella seconda parte del 2016.

Enea Bastianini chiude la sua avventura con il Gresini Racing ai piedi del podio. Il romagnolo, che l'anno prossimo difenderà i colori della Estrella Galicia comunque ha conquistato punti importanti per chiudere il Mondiale al secondo posto, davanti a Jorge Navarro, che invece ha tagliato il traguardo in nona posizione.

Peccato per Pecco Bagnaia, caduto incolpevolemente nelle primissime fasi della corsa: davanti a lui Gabriel Rodrigo è stato vittima di un highside e il pilota della Mahindra non ha potuto fare nulla per evitarlo. Una disdetta, perché questo zero gli è costato il terzo posto nel Mondiale per appena 5 punti. L'incidente poi è stato davvero spettacolare, perché avvenuto nel curvone veloce, ma fortunatamente senza conseguenze.

Sfortunato anche il poleman Aron Canet, costretto a prendere il via dalla pitlane dopo aver stallato: il rookie spagnolo ha provato con tutte le sue forze a rimontare, ma alla fine ha chiuso solo 19esimo.

Detto del 17esimo posto di Bulega, per quanto riguarda gli altri italiani, Niccolò Antonelli si è piazzato 16esimo, mentre Andrea Locatelli ha chiuso 20esimo. 28esimo posto per Lorenzo Petrarca, con Stefano Valtulino a chiudere il gruppo in 31esima. Costretto al ritiro invece Lorenzo Dalla Porta, caduto dopo una manciata di giri.

Cla #PilotaBikeGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   41 Brad Binder KTM 24 40'13.777     143.3   25
2   36 Joan Mir KTM 24 40'13.833 0.056 0.056 143.3   20
3   16 Andrea Migno KTM 24 40'13.858 0.081 0.025 143.3   16
4   33 Enea Bastianini Honda 24 40'13.924 0.147 0.066 143.3   13
5   4 Fabio Di Giannantonio Honda 24 40'14.490 0.713 0.566 143.3   11
6   58 Juanfran Guevara KTM 24 40'14.676 0.899 0.186 143.3   10
7   84 Jakub Kornfeil Honda 24 40'16.460 2.683 1.784 143.1   9
8   65 Philipp Oettl KTM 24 40'16.922 3.145 0.462 143.1   8
9   9 Jorge Navarro Honda 24 40'19.040 5.263 2.118 143.0   7
10   88 Jorge Martin Mahindra 24 40'21.698 7.921 2.658 142.8   6
11   31 Raul Fernandez KTM 24 40'21.858 8.081 0.160 142.8   5
12   40 Darryn Binder Mahindra 24 40'22.027 8.250 0.169 142.8   4
13   64 Bo Bendsneyder KTM 24 40'22.380 8.603 0.353 142.8   3
14   20 Fabio Quartararo KTM 24 40'23.060 9.283 0.680 142.8   2
15   11 Livio Loi Honda 24 40'23.135 9.358 0.075 142.8   1
16   23 Niccolò Antonelli Honda 24 40'23.304 9.527 0.169 142.7    
17   8 Nicolò Bulega KTM 24 40'23.429 9.652 0.125 142.7    
18   24 Tatsuki Suzuki Mahindra 24 40'23.727 9.950 0.298 142.7    
19   44 Aron Canet Honda 24 40'30.615 16.838 6.888 142.3    
20   55 Andrea Locatelli KTM 24 40'32.489 18.712 1.874 142.2    
21   76 Hiroki Ono Honda 24 40'32.514 18.737 0.025 142.2    
22   98 Karel Hanika KTM 24 40'32.753 18.976 0.239 142.2    
23   63 Vicente Perez Peugeot 24 40'32.816 19.039 0.063 142.2    
24   12 Albert Arenas Ovejero Peugeot 24 40'38.074 24.297 5.258 141.9    
25   89 Khairul Pawi Honda 24 40'38.303 24.526 0.229 141.9    
26   95 Jules Danilo Honda 24 40'39.108 25.331 0.805 141.8    
27   7 Adam Norrodin Honda 24 40'39.147 25.370 0.039 141.8    
28   77 Lorenzo Petrarca Mahindra 24 41'02.606 48.829 23.459 140.5    
29   26 Daniel Saez KTM 24 41'02.638 48.861 0.032 140.5    
30   99 Enzo Boulom Mahindra 24 41'03.059 49.282 0.421 140.4    
31   43 Stefano Valtulini Mahindra 24 41'26.186 1'12.409 23.127 139.1    
  dnf 42 Marcos Ramirez Mahindra 7 12'09.739 17 giri 17 giri 138.3 Ritirato  
  dnf 48 Lorenzo dalla Porta KTM 3 5'10.070 21 giri 4 giri 139.4 Accident  
  dnf 19 Gabriel Rodrigo KTM 0         Accident  
  dnf 21 Francesco Bagnaia Mahindra 0         Accident

 

Prossimo Articolo
Bulega, Antonelli e Bendsneyder penalizzati di 12 posizioni in griglia

Articolo precedente

Bulega, Antonelli e Bendsneyder penalizzati di 12 posizioni in griglia

Prossimo Articolo

Migno: "Finire bene è il modo migliore per iniziare a pensare al 2017"

Migno: "Finire bene è il modo migliore per iniziare a pensare al 2017"
Carica commenti