Bezzecchi e Bastianini firmano la doppietta italiana al Red Bull Ring, ma Martin sul podio è eroico

condivisioni
commenti
Bezzecchi e Bastianini firmano la doppietta italiana al Red Bull Ring, ma Martin sul podio è eroico
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
12 ago 2018, 09:58

Importantissima vittoria per Bezzecchi, che allunga a +12 sullo spagnolo del Gresini Racing, stoico a lottare fino all'ultimo pur essendo fresco di operazione. Tra di loro c'è Enea, autore di una rimonta strepitosa nel finale.

La domenica del Red Bull Ring non poteva iniziare in maniera migliore per gli italiani: sul podio del GP d'Austria di classe Moto3 suona l'inno di Mameli per la seconda vittoria stagionale di Marco Bezzecchi, pesante anche in ottica campionato, ma alle sue spalle c'è anche Enea Bastianini.

L'eroe di giornata però è probabilmente quello che sale sul gradino più basso del podio, ovvero Jorge Martin. Lo spagnolo era arrivato in Austria per cercare di limitare i danni, dopo essere stato costretto a saltare la gara di Brno per la frattura del radio sinitro. Invece è stato tra i protagonisti, contendendo la vittoria agli italiani fino agli ultimissimi metri.

Ma torniamo alla vittoria di Bezzecchi, perché il pilota della Prustel GP è stato veramente bravissimo e sfruttare il poderoso motore della sua KTM e ad imprimere un ritmo davvero infernale alla corsa fin da subito, con i soli Martin, Jaume Masia, tornando improvvisamente un fulmine sulla pista dove aveva stupito tutti all'esordio un anno fa, ed Albert Arenas capaci di tenere la sua coda.

Il "Bez" ha comandato praticamente dall'inizio alla fine per tutti i 23 giri, salvo per poche centinaia di metri a tre giri dal termine, quando Martin era riuscito ad infilare la sua Honda del Gresini Racing all'interno della curva 3. La replica di Bezzecchi però è stata prontissima già sull'accelerazione che conduce alla curva 4 ed è stato proprio questo il frangente in cui poi è riuscito a costruire la sua vittoria.

Leggi anche:

Approfittando del pressing che le altre due KTM hanno fatto su Martin è infatti riuscito a scavare un piccolo solco sul rivale, che all'ultimo giro ha dovuto poi fare anche i conti con il rientro di Bastianini, che negli ultimi cinque giri ha recuperato oltre due secondi sul gruppetto di testa a suon di giri veloci.

L'ultima tornata è iniziata con Bezzecchi davanti a Martin, Masia, Arenas e Bastianini. Alla curva 1 il portacolori dell'Angel Nieto team è andato però largo, permettendo ad Enea di portarsi in quarta posizione. Alla curva 3 è stato Masia ad andare all'attacco, soffiando la piazza d'onore a Martin all'interno e permettendo a Bezzecchi di scappare.

Martin poi ha aperto il fianco anche a "Bestia", che si è infilato alla curva 6, ma a quel punto il portacolori del Leopard Racing era davvero scatenato e all'ultima curva ha infilato anche Masia, presentandosi sotto alla bandiera a scacchi dietro al vincitore Bezzecchi. Pure Martin si è infilato nel pertugio aperto da Enea alla curva 10, ma con Masia c'è stato anche un leggero contatto.

Il pilota del Gresini Racing è finito anche sotto investigazione per questo, visto che poi Masia non solo ha visto sfumare il primo podio di carriera, ma è arretrato fino alla sesta posizione, alle spalle anche di Arenas e di Lorenzo Dalla Porta, a sua volta risalito di prepotenza nella seconda parte di gara. Alla fine comunque la Race Direction ha deciso di non prendere provvedimenti, consegnando una classifica iridata che vede Bezzecchi al vertice con 12 punti di margine su Martin.

Si scalda invece la lotta per il terzo posto nel Mondiale, con Fabio Di Giannantonio ed Aron Canet che oggi non sono andati oltre all'11esimo ed al decimo posto finale (davanti a loro ci sono anche Ayumu Sasaki, Gabriel Rodrigo e Tony Arbolino), permettendo a Bastianini di rifarsi decisamente sotto: ora "Diggia" è terzo a 36 punti dalla vetta, con 3 lunghezze di margine sullo spagnolo e 4 su Enea.

Purtroppo sono tutti fuori dalla zona punti gli altri italiani: Niccolò Antonelli ha chiuso 22esimo, giusto davanti a Nicolò Bulega, mentre Dennis Foggia e Stefano Nepa sono 26esimo e 27esimo. Andrea Migno è stato l'unico ritirato della gara, complice una caduta alla curva 10, fortunatamente senza conseguenze fisiche.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   12 Italy Marco Bezzecchi KTM 23 37'13.198     160.0   25
2   33 Italy Enea Bastianini Honda 23 37'13.671 0.473 0.473 160.0   20
3   88 Spain Jorge Martin Honda 23 37'13.742 0.544 0.071 160.0   16
4   75 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 23 37'14.571 1.373 0.829 159.9   13
5   48 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 23 37'14.619 1.421 0.048 159.9   11
6   5 Spain Jaume Masia KTM 23 37'14.717 1.519 0.098 159.9   10
7   71 Japan Ayumu Sasaki Honda 23 37'21.783 8.585 7.066 159.4   9
8   19 Argentina Gabriel Rodrigo KTM 23 37'21.856 8.658 0.073 159.4   8
9   14 Italy Tony Arbolino Honda 23 37'21.889 8.691 0.033 159.4   7
10   44 Spain Aron Canet Honda 23 37'22.007 8.809 0.118 159.4   6
11   21 Italy Fabio Di Giannantonio Honda 23 37'22.022 8.824 0.015 159.4   5
12   17 United Kingdom John McPhee KTM 23 37'22.142 8.944 0.120 159.4   4
13   84 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 23 37'22.869 9.671 0.727 159.4   3
14   65 Germany Philipp Ottl KTM 23 37'27.883 14.685 5.014 159.0   2
15   42 Spain Marcos Ramírez KTM 23 37'27.895 14.697 0.012 159.0   1
16   27 Japan Kaito Toba Honda 23 37'32.575 19.377 4.680 158.7    
17   7 Malaysia Adam Norrodin Honda 23 37'32.617 19.419 0.042 158.7    
18   24 Japan Tatsuki Suzuki Honda 23 37'32.702 19.504 0.085 158.7    
19   40 South Africa Darryn Binder KTM 23 37'32.748 19.550 0.046 158.7    
20   32 Ai Ogura Honda 23 37'32.800 19.602 0.052 158.7    
21   22 Kazuki Mazaki KTM 23 37'32.904 19.706 0.104 158.6    
22   23 Italy Niccolò Antonelli Honda 23 37'33.179 19.981 0.275 158.6    
23   8 Italy Nicolò Bulega KTM 23 37'36.617 23.419 3.438 158.4    
24   72 Alonso Lopez Honda 23 37'37.254 24.056 0.637 158.3    
25   77 Spain Vicente Perez KTM 23 37'40.832 27.634 3.578 158.1    
26   10 Italy Dennis Foggia KTM 23 37'40.945 27.747 0.113 158.1    
27   81 Stefano Nepa KTM 23 37'49.136 35.938 8.191 157.5    
28   41 Thailand Nakarin Atiratphuvapat Honda 23 38'00.066 46.868 10.930 156.8    
29   73 Austria Maximilian Kofler KTM 23 38'00.487 47.289 0.421 156.7    
  dnf 16 Italy Andrea Migno KTM 11 18'06.777 12 Laps 12 Laps 157.3 Accident  
Prossimo articolo Moto3
Marco Bezzecchi centra al Red Bull Ring la prima pole di carriera battendo un grande Martin

Articolo precedente

Marco Bezzecchi centra al Red Bull Ring la prima pole di carriera battendo un grande Martin

Prossimo Articolo

Mondiale Moto3 2018: Bezzecchi allunga a +12 su Martin, Di Giannantonio perde colpi

Mondiale Moto3 2018: Bezzecchi allunga a +12 su Martin, Di Giannantonio perde colpi
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Moto3
Evento Spielberg
Location Red Bull Ring
Piloti Enea Bastianini , Jorge Martin , Marco Bezzecchi
Team Leopard Racing , Gresini Racing , Prustel GP
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Gara