Bastianini: "Non amo la pista di Jerez, ma devo recuperare sui primi"

Enea Bastianini arriva a Jerez de la Frontera, una pista che non ama, conscio di dover ridurre il gap dalla vetta della graduatoria, già piuttosto ampio. Fabio Di Giannantonio contento di arrivare su piste che conosce per mostrare il suo valore.

Conclusa l’impegnativa doppia trasferta in Argentina e negli Stati Uniti, il Gresini Racing Team Moto3 si prepara a iniziare la lunga stagione europea del Mondiale 2016 con il Gran Premio di Spagna, in programma questo fine settimana sul circuito di Jerez de la Frontera.

Attualmente settimo in classifica a quota 21 punti, in Andalusia il diciottenne pilota riminese del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini punta a ottenere un buon risultato per iniziare a recuperare terreno nei confronti del leader del mondiale, Brad Binder. Assieme ai suoi tecnici Bastianini lavorerà principalmente per essere più efficace nella prima parte della gara, un aspetto che lo ha rallentato in questo primo scorcio di campionato.

Dopo l’ottima rimonta messa in mostra in Texas, Fabio Di Giannantonio conta di potersi avvicinare ancora di più ai suoi rivali più esperti su un tracciato sul quale ha già accumulato chilometri nel corso dei test invernali: 17° sul Circuit of the Americas, in Spagna il diciassettenne romano tenterà perciò di raccogliere i suoi primi punti iridati.

Enea Bastianini: “Onestamente Jerez non è mai stata una delle mie piste preferite: detto ciò daremo ovviamente il massimo per fare bene, anche perché dobbiamo iniziare a recuperare dei punti in classifica generale, dato che il divario dal primo è già abbastanza elevato. I test effettuati su questa pista in inverno sono stati senza dubbio utili per capire diversi aspetti importanti, però questo fine settimana incontreremo temperature differenti, per cui come sempre sarà importante capire in fretta in quale direzione lavorare. Ci concentreremo soprattutto per provare ad essere più efficaci all’inizio della gara, il frangente nel quale al momento fatichiamo di più”.

Fabio Di Giannantonio: “Sono molto contento di arrivare finalmente in Europa, su una pista che conosco e sulla quale ho già effettuato dei test! In Texas è mancato veramente poco per entrare in zona punti, per cui a Jerez il nostro obiettivo sarà provare a entrare nei primi 15. Sicuramente il lavoro svolto nei test invernali ci aiuterà a iniziare il weekend da una buona base: anche se nell’ultimo giorno a disposizione abbiamo potuto percorrere pochi giri a causa di una scivolata, durante le prove svolte qui a Jerez a inizio marzo mi sono trovato molto bene, per cui partiamo fiduciosi di poter fare bene!”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Evento Jerez
Circuito Circuito de Jerez
Piloti Enea Bastianini , Fabio Di Giannantonio
Team Gresini Racing
Articolo di tipo Preview