Bastianini: "Il Sachsenring è una pista complessa, ma posso fare bene!"

Enea Bastianini pensa di poter ripetere il buon risultato dello scorso anno al Sachsenring. Fabio Di Giannantonio punterà ancora aun piazzamento nella Top Ten.

Bastianini: "Il Sachsenring è una pista complessa, ma posso fare bene!"
Enea Bastianini, Gresini Racing
Enea Bastianini, Gresini Racing
Poleman Enea Bastianini, Gresini Racing
Poleman Enea Bastianini, Gresini Racing
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Team Moto3
Podium: second place Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Team Moto3
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3
Enea Bastianini, Gresini Racing Team Moto3
Enea Bastianini, Gresini Racing Team Moto3

I piloti del Gresini Racing Team Moto3, Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio, si apprestano ad affrontare questo fine settimana la gara che segna il giro di boa del Campionato del Mondo Moto3 2016: il Gran Premio di Germania. Teatro della sfida sarà il caratteristico circuito del Sachsenring, il più corto in calendario con i suoi 3671 metri e composto da 10 curve a sinistra e soltanto 3 a destra.

Dopo l’ottima prestazione mostrata in Olanda, con Fabio Di Giannantonio splendido secondo e Enea Bastianini costretto al ritiro per un contatto mentre era anch’egli in lotta per la vittoria nel gruppo di testa, l’obiettivo della squadra è quello di confermarsi al vertice su una pista che lascia presagire un’altra gara di gruppo estremamente combattuta.

Enea Bastianini: "In Germania affronteremo una pista molto tecnica, che a una prima analisi può sembrare facile, ma non lo è affatto… L’anno scorso ho fatto una bella gara, anche se non sono riuscito a rimanere agganciato ai primi due in testa alla corsa, Kent e Vazquez, che avevano preso un buon margine. Quest’anno arriviamo convinti di poter fare molto bene: abbiamo trovato un buon assetto di base, che ci sta permettendo di essere veloci. Ovviamente dovremo lavorare sodo e partire col piede giusto, ma sono fiducioso!".

Fabio Di Giannantonio: "Il Sachsenring è una pista che mi piace molto e che conosco bene: ci ho infatti corso nelle ultime due stagioni con la Red Bull Rookies Cup, ottenendovi tra l’altro la mia prima vittoria nel 2015. Inoltre è un tracciato ricco di curve a sinistra, che io prediligo. Arriviamo perciò in Germania con l’obiettivo di migliorarci, come sempre: nonostante gli ottimi risultati ottenuti di recente, vogliamo rimanere con i piedi per terra e non pensare troppo al podio. Nella seconda metà del campionato, a partire da questo Gran Premio, il nostro obiettivo rimarrà sempre lo stesso, ossia entrare nella top ten".

Fausto Gresini: "Arriviamo su una pista molto guidata e molto bella, sulla quale potremo sicuramente proseguire il trend positivo delle ultime gare: abbiamo trovato una buona base e di conseguenza anche in Germania entrambi i nostri piloti potranno essere competitivi. Va comunque detto che Di Giannantonio ha ancora poca esperienza, per cui non significa che ci aspettiamo il risultato da lui: finora ha già fatto più di quanto ci aspettassimo da lui. Per quanto riguarda Bastianini, sappiamo che Enea è sempre stato competitivo su questa pista: lo scorso anno ha fatto una bellissima gara in rimonta, per cui siamo ottimisti. Dopo una pausa abbastanza lunga siamo contenti di tornare a respirare aria di competizioni e siamo pronti a lottare!".

condivisioni
commenti
Di Giannantonio: "Assen è la gara più difficile della mia vita"
Articolo precedente

Di Giannantonio: "Assen è la gara più difficile della mia vita"

Prossimo Articolo

Sachsenring, Libere 1: guizzo di Romano Fenati nei minuti finali

Sachsenring, Libere 1: guizzo di Romano Fenati nei minuti finali
Carica commenti