Aspar, María Herrera sostituisce Arenas in Australia e Malesia

La 21enne spagnola prenderà il posto dell'infortunato suo connazionale sulla Mahindra per le gare di Phillip Island e Sepang.

Aspar, María Herrera sostituisce Arenas in Australia e Malesia
Albert Arenas, Aspar Team
Albert Arenas, Aspar Team
Maria Herrera, AGR Team
Maria Herrera, AGR Team
Bautista, Maria Herrera, AGR Team
Maria Herrera, AGR Team

María Herrera torna a correre in Moto3 per le gare in programma a Phillip Island e Sepang nei prossimi due weekend.

La spagnola è stata chiamata dal Team Aspar per sostituire l'infortunato Albert Arenas che non potrà recarsi in Australia e Malesia.

La Herrera riprende così a correre dopo essere stata costretta ad interrompere il proprio programma 2017 a causa del ritiro dell'AGR Team con il quale aveva cominciato la stagione e raccolto un punto iridato.

"Sono entusiasta di poter correre con la Mahindra del team Aspar, ho sempre sperato di poter approdare in una buona squadra - ha dichiarato la 21enne di Toledo - Álvaro Bautista mi ha sempre parlato benissimo del team e di Jorge Martínez "Aspar", dato che ci ha anche vinto un titolo assieme, così come Julito Simon, dunque dovevo cogliere l'occasione".

"Non conosco la moto, ma spero di adattarmici in fretta. In allenamento utilizzo un mezzo simile come telaio e questo mi aiuterà dato che solitamente sono veloce in curva. Per me Phillip Island è una delle piste più belle del Mondiale, nel mio primo anno sono arrivata 8a in qualifica e 11a in gara. Nel 2016 ero in lotta per le posizioni di vertice, per cui penso sia una bella opportunità".

Per quanto riguarda Arenas, si attende di capire se potrà essere in pista per il gran finale di Valencia.

condivisioni
commenti
Fenati: "Il campionato non è perso finché non lo dice l'aritmetica"
Articolo precedente

Fenati: "Il campionato non è perso finché non lo dice l'aritmetica"

Prossimo Articolo

Phillip Island, Libere 1: Bulega cade, ma è il più veloce. Giù anche Fenati

Phillip Island, Libere 1: Bulega cade, ma è il più veloce. Giù anche Fenati
Carica commenti