Arbolino, tampone negativo ma non gira. Pernat: "Che paradosso!"

condivisioni
commenti
Arbolino, tampone negativo ma non gira. Pernat: "Che paradosso!"
Di:

Tony è stato costretto a saltare le Libere 1 di Moto3 per essere stato segnalato come possibile positivo. Eppure, i suoi tamponi più recenti, hanno rivelato la sua negatività al COVID. Ezpeleta e la FIM al lavoro per risolvere la spinosa questione.

Tony Arbolino è uno dei 4 pretendenti al titolo iridato 2020 di Moto3, ma in questo weekend potrebbe essere fermato non per quale suo malessere, né per suoi errori o problemi tecnici, bensì dal fatto che nel corso delle ultime ore sia stato segnalato come possibile positivo al COVID-19.

Eppure, i due tamponi fatti pochi giorni fa e nelle ultime ore - un test rapido - lo hanno segnalato entrambi negativo. Dunque, Tony in questo momento è in piena forma e sarebbe pronto per prendere parte al fine settimana di gara al MotorLand di Aragon.

La segnalazione, arrivata poche ore fa, ha costretto il suo team e la Dorna a tenere fermo Tony, il quale non ha preso parte alla prima sessione di prove libere della Moto3 andata in scena ad Aragon questa mattina.

Ma cosa è successo nel corso delle ultime ore? Cosa può aver portato allo stop forzato - almeno al momento - del pilota italiano. Lo ha spiegato ai microfoni di Sky il suo manager, Carlo Pernat.

"Situazione paradossale, perché tutto è nato da un aereo domenica, da Parigi a Milano di Alitalia. Lui era seduto in mezzo. C'era Ivan, suo preparatore, e Gigi Perotti dall'altra parte. E' arrivata una comunicazione ieri sera nella qualche vi era scritto che era stato tracciato come possibile positivo. Questo ci ha bloccati ieri sera".

"Incredibile perché è entrato in Spagna con il tampone verde, ieri ne ha fatto un altro rapido ed era verde. Sta bene, sono passati 5 giorni Però ora la situazione è in mano e Ezpeleta, il medico della FIM e le autorità sanitarie".

"Ieri sera sembrava che non avremmo potuto correre. Però ne stnno parlando ed è positivo. Però a oggi dovrebbero andare in un appartamento isolati fino a mercoledì per poi correre la gara del prossimo fine settimana.

Pernat ha poi sottolineato come questa possa essere una situazione spinosa per Dorna, perché potrebbe creare pericolosi precedenti. Ricordiamo che, nelle ultime ore, il COVID-19 ha fermato Valentino Rossi, ora in quarantena nella sua casa di Tavullia.

"Per la Dorna questa è una situazione complicata, perché se un pilota non corre pur avendo due tamponi negativi si crea un precedente. E' un ledere la libertà personale piuttosto grossa. Al momento sono in riunione Ezpeleta, il medico della FIM, e le autorità sanitare per trovare una soluzione. Al momento, però, questa non c'è".

Moto3, Aragon, Libere 1: nel gelo Binder precede Vietti

Articolo precedente

Moto3, Aragon, Libere 1: nel gelo Binder precede Vietti

Prossimo Articolo

Moto3, Aragon, Libere 2: Fernandez vola, Fenati secondo

Moto3, Aragon, Libere 2: Fernandez vola, Fenati secondo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto3
Evento Aragon
Piloti Tony Arbolino
Team Snipers Team
Autore Giacomo Rauli