Test Moto2 Jerez, Giorno 1: Martin si infortuna subito, al top Baldassarri e Marini

condivisioni
commenti
Test Moto2 Jerez, Giorno 1: Martin si infortuna subito, al top Baldassarri e Marini
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
23 nov 2018, 17:57

Il campione del mondo della Moto3 è caduto alla curva 2 e si è fratturato l'omero sinistro, inoltre si sospettano delle fratture al piede destro. Gli italiani si adattano subito bene al motore Triumph. Stupisce Bulega settimo.

La Moto2 è entrata a tutti gli effetti nell'era dei motori Triumph oggi a Jerez de la Frontera, con la prima giornata di test collettivi della classe di mezzo in vista della prossima stagione, che ha visto i piloti italiani grandi protagonisti, ma soprattutto un infortunio illustre.

C'è da scommettere infatti che Jorge Martin ricorderà a lungo il suo debutto nella classe di mezzo. Il campione del mondo della Moto3, alla prima uscita nel box ufficiale KTM, è infatti caduto alla curva 2 in occasione del terzo turno di giornata ed ha riportato la frattura dell'omero sinitro. Inoltre c'è il sospetto di fratture anche al mignolo ed al terzo metatarso del piede sinistro.

Infortuni che saranno valutati domani dal dottor Mir alla Clinica Dexeus di Barcellona, ma che certamente hanno portato ad una conclusione anticipata il suo programma di test, che si sarebbe dovuto prolungare fino a domenica. Ora invece dovrà pensare a farsi trovare pronto per la ripresa dell'attività a febbraio. Un peccato, visto che era stato subito veloce, con il 15esimo tempo a poco più di un secondo.

Come detto, sono stati gli italiani i più bravi ad adattarsi al nuovo motore più potente ed all'elettronica Magneti Marelli. Il più veloce è stato infatti Lorenzo Baldassarri, che con la Kalex del Pons Racing ha girato in 1'42"203, precedendo di 143 quella con i colori dello Sky Racing Team VR46 affidata a Luca Marini.

Positivo anche il ritorno di Sam Lowes all'interno del Gresini Racing, perché il britannico si è piazzato terzo a 282 millesimi, infilandosi davanti all'altra Kalex del Pons Racing, quella dello spagnolo Augusto Fernandez. A completare la top 5, Remy Gardner ha confermato la sua crescita, pur essendo passato dalla Tech 3 alla Kalex del SAG Team.

Dopo aver saltato le ultime gare in Moto3 per infortunio, si è invece regalato un grande debutto nei test della classe di mezzo, piazzando al settimo posto la sua Kalex dello Sky Racing Team VR46, alle spalle anche di Marcel Schrotter e a solo mezzo secondo dalla vetta. Una prestazione che lo ha reso il miglior rookie in pista oggi, ma anche piuttosto ampiamente.

Solo ottava la prima delle KTM, che è quella ufficiale del sudafricano Brad Binder, mentre a completare la top 10 troviamo l'altra Kalex di Alex Marquez e Jorge Navarro, alla prima uscita in sella alla Speed Up.

Continuando a scorrere la classifica, in 13esima e 14esima posizione ci sono Andrea Locatelli e Simone Corsi, mentre bisogna arrivare fino alla 18esimo ed alla 19esima posizione per trovare gli esordienti Fabio Di Giannantonio ed Enea Bastianini, scesi in pista per la prima volta rispettivamente con la Speed Up e con la Kalex dell'Italtrans Racing. Va detto che comunque entrambi sono a circa 1"5, a riprova del grande equilibrio della classe di mezzo.

Oggi c'è stato anche il grande ritorno del marchio MV Agusta con i colori del Forward Racing: Dominique Aegerter e Stefano Manzi hanno chiuso in 21esima e 22esima posizione, staccati rispettivamente di 1"7" e 1"8.

Il quadro dei ragazzi di casa nostra si completa con Marco Bezzecchi in 26esima posizione. Va detto però che i test di oggi erano un debutto anche per la sua squadra, il Team Tech 3, che passava oggi dalla Mistral che produceva internamente alla KTM. Ci sta quindi che sia necessario un certo periodo di apprendistato.

Pos Pilota Team Moto Tempo
1 Lorenzo Baldassarri Pons HP40 Kalex 1'42”203
2 Luca Marini Sky Racing Team VR46 Kalex 1'42”346
3 Sam Lowes Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 1'42”485
4 Augusto Fernandez Pons HP40 Kalex 1'42”723
5 Remy Gardner SAG Team Kalex 1'42”736
6 Marcel Schrotter Dynavolt Intact GP Kalex 1'42”743
7 Nicolò Bulega Sky Racing Team VR46 Kalex 1'42”769
8 Brad Binder Red Bull KTM Ajo KTM 1'42”777
9 Alex Marquez EG 0,0 Marc VDS Kalex 1'42”818
10 Jorge Navarro Speed Up Racing Speed Up 1'42”881
11 Tetsuta Nagashima SAG Team Kalex 1'42”954
12 Tom Luthi Dynavolt Intact GP Kalex 1'43”238
13 Andrea Locatelli Italtrans Racing Team Kalex 1'43”295
14 Simone Corsi Tasca Racing Scuderia Moto2 Kalex 1'43”344
15 Jorge Martin Red Bull KTM Ajo KTM 1'43”361
16 Xavi Vierge EG 0,0 Marc VDS Kalex 1'43”368
17 Dimas Ekky Pratama Idemitsu Honda Team Asia Kalex 1'43”559
18 Fabio Di Giannantonio Speed Up Racing Speed Up 1'43”697
19 Enea Bastianini Italtrans Racing Team Kalex 1'43”737
20 Khairul Idham Pawi Petronas Sprinta Racing Kalex 1'43”816
21 Dominique Aegerter MV Agusta Forward Racing MV Agusta 1'43”979
22 Stefano Manzi MV Agusta Forward Racing MV Agusta 1'44”004
23 Lukas Tulovic Kiefer Racing KTM 1'44”009
24 Steven Odendaal NTS RW Racing GP NTS 1'44”045
25 Jake Dixon Angel Nieto Team KTM 1'44”401
26 Marco Bezzecchi Red Bull KTM Tech 3 KTM 1'44”228
27 Bo Bendsneyder NTS RW Racing GP NTS 1'44”564
28 Somkiat Chantra Idemitsu Honda Team Asia Kalex 1'44”636
29 Philipp Oettl Red Bull KTM Tech 3 KTM 1'45”416
30 Xavi Cardelus Angel Nieto Team KTM 1'45”686
Prossimo Articolo
Tasca Racing: nuove nomine per la squadra a supporto di Simone Corsi nel 2019

Articolo precedente

Tasca Racing: nuove nomine per la squadra a supporto di Simone Corsi nel 2019

Prossimo Articolo

Test Moto2 Jerez, Giorno 2: Marini cade, ma è il più veloce prima della pioggia

Test Moto2 Jerez, Giorno 2: Marini cade, ma è il più veloce prima della pioggia
Carica commenti