Test Jerez, Giorno 3: Alex Marquez risponde a Pecco Bagnaia

condivisioni
commenti
Test Jerez, Giorno 3: Alex Marquez risponde a Pecco Bagnaia
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
14 feb 2018, 16:53

Lo spagnolo della Marc VDS scende addirittura sotto all'1'41" e stacca di tre decimi l'italiano dello Sky Racing Team VR46. Terza c'è la KTM di Binder, ma a quasi otto decimi. Bene Baldassarri quarto, top 10 anche per Marini.

Se Pecco Bagnaia era stato il dominatore delle prime due, nella terza ed ultima giornata dei test collettivi della classe Moto2 di Jerez de la Frontera è arrivata forte e chiara la risposta di Alex Marquez.

Il portacolori della Marc VDS ha messo a referto il miglior crono assoluto dell'intera tre giorni, scendendo di oltre un secondo sotto alla best pole che lui stesso aveva realizzato nel GP dello scorso anno.

In sella alla sua Kalex ha addirittura infranto il muro dell'1'41" in 1'40"926. Una prestazione che gli ha permesso di distanziare di ben 334 millesimi Bagnaia, che comunque si è confermato molto competitivo anche oggi con la Kalex dello Sky Racing Team VR46.

In terza posizione, ma staccata di quasi otto decimi, c'è la migliore delle KTM, che a sorpresa è quella di Brad Binder, bravo a mettersi alle spalle le altre due Kalex di Lorenzo Baldassarri, ormai una presenza fissa al vertice da quando veste i colori del Pons Racing, e di Xavi Vierge.

Solo sesto il mattatore del finale della stagione 2017, ovvero il portoghese Miguel Oliveira, che in questo avvio di 2018 non è ancora riuscito ad impressionare con la sua KTM ed oggi si è visto rifilare oltre un secondo da Marquez.

In crescita le quotazioni dell'ex MotoGP Hector Barbera, risalito fino al settimo posto con la Kalex del Pons Racing, giusto davanti all'altro collega proveniente dalla top classe, il britannico Sam Lowes, che però guida una KTM con i colori della Swiss Innovative Investors.

La top 10 si completa con Isaac Vinales e Luca Marini, che sembra aver fatto qualche passetto indietro in questa terza giornata con la Kalex dello Sky Racing Team VR46. Stesso discorso che vale per Mattia Pasini, 11esimo con quella dell'Italtrans Racing.

Il migliore dei rookie oggi è stato Joan Mir, 12esimo con la Kalex della Marc VDS, mentre Bo Bendsneyder ha chiuso 18esimo con la Tech 3 e Romano Fenati 20esimo con la Kalex della Marinelli Snipers.

14esima piazza invece per Simone Corsi sulla Kalex del Tasca Racing, con Fabio Quartararo che è stato il miglior pilota Speed Up in 17esima piazza. Bisogna scorrere la classifica fino al 21esimo posto per trovare poi la NTS di Steven Odendaal e fino al 26esimo per la Suter di Eric Granado.

Il 24esimo posto di Andrea Locatelli, il 28esimo di Federico Fuligni ed il 30esimo di Stefano Manzi completano il quadro dei ragazzi di casa nostra.

Il prossimo appuntamento per i protagonisti della classe di mezzo è fissato per il 6 marzo, quando inizierà il terzo ed ultimo test collettivo di tre giorni, che si disputerà ancora una volta sul tracciato di Jerez.

Moto2 - Test Jerez - Giorno 3

Prossimo articolo Moto2