Raul Fernandez: mano fratturata, ma proverà a correre ad Aragon

Il pilota della KTM Ajo, secondo nel Mondiale Moto2, si è fratturato un dito della mano destra e ha subito un intervento chirurgico domenica, ma si recherà a Motorland per cercare di prendere parte al GP d'Aragon.

Raul Fernandez: mano fratturata, ma proverà a correre ad Aragon

Lo stesso Raúl Fernández ha riferito attraverso i suoi canali social che venerdì scorso è incappato in una caduta mentre si allenava in bicicletta, fratturandosi il quinto metacarpo della mano destra.

Lo spagnolo si è sottoposto ad un intervento chirurgico effettuato dal dottor Xavier Mir domenica mattina e ha iniziato il suo recupero per cercare di scendere in pista nel Gran Premio d'Aragon a partire da venerdì.

Fernández è grato per il lavoro del dottor Mir e del fisioterapista Carlos J. García, lo stesso che ha accompagnato Marc Márquez nel suo recupero dall'infortunio al braccio destro.

All'inizio di agosto è stato confermato che Fernández farà il salto in MotoGP nella prossima stagione, con la KTM Tech3.

 

A sei gare dal termine del Mondiale Moto2, Fernandez ha 187 punti, 44 in meno rispetto al leader del campionato Remy Gardner (231). Proprio il fatto che abbia ancora una chance di provare a battere il suo compagno di box è il motivo che lo ha spinto a provare a scendere in pista questo fine settimana.

"Mi sento abbastanza bene dopo l'operazione. Abbiamo già iniziato il nostro lavoro di riabilitazione e la mia mano va meglio di quanto ci aspettassimo", ha detto il pilota in una dichiarazione del team KTM Ajo.

"Sono ottimista, ma dobbiamo migliorare poco a poco. Voglio ringraziare l'équipe del dottor Xavier Mir dell'Ospedale Universitario Dexeus, che si è presa cura di me rapidamente: hanno accelerato il processo e sono stati molto professionali", ha aggiunto.

"Dopo quello che è successo, non fisserò nessun obiettivo per questo fine settimana. Voglio valutarmi giorno per giorno, vedendo come mi sento, perché la mia mano destra la devo usare per il gas e la frenata".

"Aragon è una pista che mi piace molto, dato che ho ottenuto il mio primo podio nel Mondiale l'anno scorso. Farò tutto il possibile per essere in grado di guidare domenica, se la mia mano me lo permette," ha detto lo spagnolo.

condivisioni
commenti
Moto2: Gonzalez ad Aragon per sostituire Baldassarri
Articolo precedente

Moto2: Gonzalez ad Aragon per sostituire Baldassarri

Prossimo Articolo

Raul Fernandez e Gardner proveranno la KTM MotoGP nei test di Misano

Raul Fernandez e Gardner proveranno la KTM MotoGP nei test di Misano
Carica commenti