Prima uscita a Jerez per Marini e Bulega, tra i più veloci nei test privati di Moto2

condivisioni
commenti
Prima uscita a Jerez per Marini e Bulega, tra i più veloci nei test privati di Moto2
Di:
13 feb 2019, 12:24

I portacolori dello Sky Racing Team VR46 hanno chiuso una due giorni produttiva sul tracciato andaluso, raccogliendo ottime informazioni. In pista anche le KTM Moto3 di Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus.

Prima tappa di avvicinamento al Mondiale (al via il prossimo 10 marzo in Qatar) per lo Sky Racing Team VR46 che chiude una due giorni di lavoro dalle condizioni meteo ideali e davvero molto produttiva a Jerez de la Frontera. In Moto2, Luca Marini e Nicolò Bulega hanno tenuto il passo dei migliori. Sensazioni positive anche per la coppia della Moto3, con Dennis Foggia e Celestino Vietti subito vicini ai più veloci.

Luca, in pista per la prima volta dopo l’intervento alla spalla dello scorso dicembre, non ha tardato a prendere confidenza con la sua Kalex e, dopo un ottimo 1'41"827 segnato nel Day 1, ha limato il suo crono fino a 1'41"742, secondo in classifica con un distacco di poco più di un decimo dal primo. Debutto positivo nella nuova categoria per Nicolò che ha migliorato il suo tempo di oltre 8 decimi rispetto a ieri (1'42"008 ndr) con un sesto posto complessivo, miglior rookie.

Nicolo Bulega, Sky Racing Team VR46

Nicolo Bulega, Sky Racing Team VR46

Photo by: SKY Racing Team VR46

Esordio anche per le KTM di Dennis e Celestino, entrambi soddisfatti degli aggiornamenti tecnici portati in pista, che hanno fermato il cronometro rispettivamente a 1'47"592 e 1'47"891 centrando così la terza e sesta posizione. Per tutti, il prossimo appuntamento è il test ufficiale IRTA, sempre a Jerez de la Frontera, in programma dal prossimo 20 febbraio.

"E’ sempre bello tornare in pista dopo tanto tempo e iniziare la nuova stagione. Abbiamo due moto (Moto2 e Moto3 ndr) completamente nuove da provare e ci aspetta ancora moltissimo lavoro da qui al Qatar. Le sensazioni sono positive, abbiamo già testato molto materiale e siamo pronti per affrontare al meglio il test ufficiale" ha detto il team manager Pablo Nieto.

"Un primo test davvero positivo anche se non sono ancora al 100% della forma fisica e dopo 4/5 giri inizio a fare un po’ fatica, ma il dolore non è eccessivo. Nonostante questo, sono riuscito ad essere subito veloce e ho fatto un ottimo lavoro con il Team sulla nuova moto per il test ufficiale. Ho confermato le sensazioni dello scorso novembre, sono contento e spero di fare un ulteriore step con la spalla per il test IRTA" è stato il commento di Luca Marini.

Soddisfatto anche Nicolò Bulega: "Sono felice di essere tornato in moto dopo tanto tempo e di aver fatto un buon lavoro con il Team. Peccato per le due scivolate, ma non siamo stati rallentati nel nostro programma e questo ci ha permesso di migliorare il tempo fatto qui lo scorso novembre. Non vedo l’ora di tornare in pista".

Celestino Vietti, Sky Racing Team VR46

Celestino Vietti, Sky Racing Team VR46

Photo by: SKY Racing Team VR46

Passando alla Moto3, è buono anche il bilancio di Dennis Foggia: "Un’intensa due giorni di lavoro: abbiamo fatto tanti giri, provato molte cose e abbiamo trovato un buon compromesso. Anche con il vento, oggi pomeriggio, sono stato veloce e abbiamo trovato la base da cui ripartire per il test IRTA. Nell’ultimo run ero un po’ stanco, ma le sensazioni sono positive. Siamo sulla giusta strada".

"Erano due mesi che non andavo in moto, avevo bisogno di riprendere il ritmo e ieri sono partito con calma per imparare a conoscere al meglio la nuova KTM. Abbiamo fatto qualche piccola modifica e stamattina siamo tornati in pista con una base leggermente diversa. Ho trovato subito un buon feeling che sono riuscito a mantenere anche dopo la scivolata. Ero davvero in armonia con la moto e sono soddisfatto di quanto fatto insieme al Team in vista del test IRTA" ha concluso Celestino Vietti Ramus.

Dennis Foggia, Sky Racing Team VR46

Dennis Foggia, Sky Racing Team VR46

Photo by: SKY Racing Team VR46

Prossimo Articolo
Bezzecchi: "Poncharal mi ha cercato molto e questo mi ha fatto sentire importante"

Articolo precedente

Bezzecchi: "Poncharal mi ha cercato molto e questo mi ha fatto sentire importante"

Carica commenti