Oliveira chiude in bellezza la sua avventura in Moto2 a Valencia. Primo podio di Lecuona

condivisioni
commenti
Oliveira chiude in bellezza la sua avventura in Moto2 a Valencia. Primo podio di Lecuona
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
18 nov 2018, 12:26

Una carambola dopo due curve ha eliminato gli italiani più attesi e il portoghese ha approfittato anche della scivolata di Marquez per prendersi la terza vittoria stagionale e regalare alla KTM il titolo team.

Dopo la quella della Moto3, anche la gara di Valencia della Moto2 si è conclusa senza italiani sul podio. E visto l'andazzo di questa stagione, che ha incoronato campione Pecco Bagnaia, questa è già di per sé una notizia.

La tappa conclusiva della stagione, disputata con il bagnato, in condizioni molto critiche, ha permesso a Miguel Oliveira di chiudere in bellezza la sua avventura nella classe di mezzo, prendendosi una meritata passerella per essere stato l'unico capace di contrastare il pilota dello Sky Racing Team VR46, prima del salto verso la MotoGP che inizierà con i test di martedì.

Ad essere onesti, va detto però che gli avversari più accreditati gli hanno dato una bella mano oggi, fin dalle primissime fasi: alla seconda curva, infatti, il poleman Luca Marini, che era stato sfilato da diversi rivali, è scivolato, tamponando il compagno Bagnaia e mandando anche quest'ultimo lungo nella via di fuga.

Questo ha innescato una reazione a catena anche alle loro spalle, con Joan Mir che a sua volta ha perso l'anteriore ed è andato a speronare Lorenzo Baldassarri. La cosa curiosa è che non lo ha fatto con la sua Kalex, ma proprio con il suo corpo. Nonostante qualche attimo di apprensione, però, tutti se la sono cavata senza particolari conseguenze, con Bagnaia che ha pure proseguito la gara, ma ripartendo dal fondo.

Leggi anche:

Il secondo aiutino, forse quello più importante, è arrivato invece da Alex Marquez: lo spagnolo della Marc VDS era in fuga solitaria e sembrava lanciato verso la sua prima vittoria stagionale, ma al 15esimo dei 25 giri in programma ha perso l'anteriore alla curva 14, spianando la strada alla terza affermazione del 2018 di Oliveira. Un successo che al pilota della KTM mancava ormai da Brno e che ha anche certificato la vittoria della classifica team per la struttura di Aki Ajo.

Alle sue spalle si è piazzato un ottimo Iker Lecuona, che ha finalmente certificato con il suo primo podio in carriera la grande crescita mostrata nella seconda parte della stagione. A completare la top 3 è stato invece proprio Marquez, che è riuscito a riprendere la via della pista dopo la scivolata ed è rimasto comunque sul podio grazie al vantaggio che aveva accumulato nella prima parte della corsa.

Il migliore degli italiani è stato quindi Mattia Pasini, quarto all'ultima uscita con la Kalex dell'Italtrans Racing. Un buon modo per chiudere la stagione in un momento complicato, che lo vede ancora senza certezze per il 2019. Interessante anche il quinto posto di Remy Gardner con la Tech 3: anche per il figlio d'arte vale un po' il discorso di Lecuona, perché nelle ultime gare aveva mostrato dei passi avanti importanti.

Così come merita di essere sottolineata la rimonta di Fabio Quartararo, sesto con la sua Speed Up dopo aver preso il via dalla pitlane. Nella top 10 poi c'è spazio anche per Andrea Locatelli e Simone Corsi, che hanno chiuso rispettivamente nono e decimo, alle spalle anche di Marcel Schrotter e di Augusto Fernandez.

Bisogna invece scorrere la classifica fino al 14esimo posto per trovare Bagnaia, che oggi sfoggiava nuovamente la carena celebrativa del suo titolo iridato, però si è ritrovato a dover affrontare una gara di fatto rovinata dopo due curve, perché il contatto con Marini ha danneggiato il cerchio posteriore della sua Kalex. Al traguardo c'è anche Federico Fuligni in 19esima piazza, mentre la wild card Tommaso Marcon è finita ko per una scivolata.

Discorso che vale anche per piloti che avrebbero meritato una miglior fortuna come Joe Roberts e Niki Tuuli, caduti quando si erano portati nella top 10. Un peccato, visto che solitamente sono abituati a frequentare ben altre zone della classifica.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   44 Portugal Miguel Oliveira  KTM 25 45'07.639     133.1   25
2   27 Spain Iker Lecuona  KTM 25 45'20.840 13.201 13.201 132.4   20
3   73 Spain Alex Marquez  Kalex 25 45'29.814 22.175 8.974 132.0   16
4   54 Italy Mattia Pasini  Kalex 25 45'36.531 28.892 6.717 131.7   13
5   87 Australia Remy Gardner  Tech 3 25 45'37.745 30.106 1.214 131.6   11
6   20 France Fabio Quartararo  Speed Up 25 45'39.765 32.126 2.020 131.5   10
7   23 Germany Marcel Schrötter  Kalex 25 45'40.725 33.086 0.960 131.5   9
8   40 Spain Augusto Fernandez  Kalex 25 45'41.589 33.950 0.864 131.4   8
9   5 Italy Andrea Locatelli  Kalex 25 45'43.346 35.707 1.757 131.3   7
10   24 Italy Simone Corsi  Kalex 25 45'44.658 37.019 1.312 131.3   6
11   77 Switzerland Dominique Aegerter  KTM 25 45'51.483 43.844 6.825 131.0   5
12   45 Japan Tetsuta Nagashima  Kalex 25 45'53.510 45.871 2.027 130.9   4
13   4 South Africa Steven Odendaal  NTS 25 45'56.752 49.113 3.242 130.7   3
14   42 Italy Francesco Bagnaia  Kalex 25 46'00.927 53.288 4.175 130.5   2
15   2 Switzerland Jesko Raffin  Kalex 25 46'16.351 1'08.712 15.424 129.8   1
16   32 Spain Isaac Viñales  Suter 25 46'33.305 1'25.666 16.954 129.0    
17   18 Andorra Xavi Cardelus  Kalex 25 46'39.805 1'32.166 6.500 128.7    
18   95 France Jules Danilo  Kalex 25 46'55.141 1'47.502 15.336 128.0    
19   21 Italy Federico Fuligni  Kalex 24 45'26.874 1 Lap 1 Lap 126.8    
20   3 Lukas Tulovic  Suter 24 47'03.737 1 Lap 1'36.863 122.5    
  dnf 66 Finland Niki Tuuli  Kalex 19 35'32.996 6 Laps 5 Laps 128.4 Retirement  
  dnf 97 Spain Xavi Vierge  Kalex 13 24'41.916 12 Laps 6 Laps 126.4 Retirement  
  dnf 16 United States Joe Roberts  NTS 8 14'47.085 17 Laps 5 Laps 130.0 Accident  
  dnf 70 Tommaso Marcon  Speed Up 7 13'28.130 18 Laps 1 Lap 124.8 Accident  
  dnf 9 Spain Jorge Navarro  Kalex 5 9'25.238 20 Laps 2 Laps 127.5 Accident  
  dnf 41 South Africa Brad Binder  KTM 3 5'36.527 22 Laps 2 Laps 128.5 Accident  
  dnf 22 United Kingdom Sam Lowes  KTM 3 5'38.871 22 Laps 2.344 127.6 Accident  
  dnf 89 Malaysia Khairul Pawi  Kalex 2 3'50.853 23 Laps 1 Lap 124.9 Accident  
  dnf 10 Italy Luca Marini  Kalex           Accident  
  dnf 7 Italy Lorenzo Baldassarri  Kalex           Accident  
  dnf 36 Spain Joan Mir  Kalex           Accident
Prossimo Articolo
Fenati denunciato per resistenza a pubblico ufficiale dopo un eccesso di velocità

Articolo precedente

Fenati denunciato per resistenza a pubblico ufficiale dopo un eccesso di velocità

Prossimo Articolo

Mondiale Moto2 2018: ecco la classifica finale con Bagnaia campione

Mondiale Moto2 2018: ecco la classifica finale con Bagnaia campione
Carica commenti