Passi avanti del San Carlo Team Italia a Silverstone

condivisioni
commenti
Passi avanti del San Carlo Team Italia a Silverstone
Redazione
Di: Redazione
29 ago 2015, 17:37

Migliorano i tempi di Manzi e Ferrari nel corso delle qualifiche ufficiali

Johann Zarco, Ajo Motorsport, la nuova livrea del casco
Alex Rins, Pons racing
Alex Rins, Pons racing
Matteo Ferrari, San Carlo Team Italia
Matteo Ferrari, San Carlo Team Italia
Maria Herrera, Husqvarna Factory Laglisse et Matteo Ferrari, San Carlo Team Italia
Maria Herrera, Husqvarna Factory Laglisse e Matteo Ferrari, San Carlo Team Italia

Nonostante un piazzamento in griglia non propriamente esaltante, i piloti del San Carlo Team Italia sono riusciti a concretizzare incoraggianti progressi sul piano velocistico nel corso delle qualifiche ufficiali del Mondiale Moto3 a Silverstone, dodicesimo appuntamento della stagione 2015.

In una sessione che ha visto Jorge Navarro (Honda) demolire il precedentemente record della pista con un 2'12"440 da incorniciare, Manzi (26°) e Ferrari (32°) sono stati in grado di migliorare nettamente i crono fatti registrare nelle prime sessioni di prove.

Viaggiando sul passo del 2'15" con un best lap di 2'14"973, Stefano Manzi si è garantito un posto in nona fila, mostrandosi fiducioso per una gara d'attacco domani sin dallo spegnimento del semaforo previsto per le 14:30 locali (le 15:30 italiane).

Step-by-step anche Matteo Ferrari ha affinato il feeling in sella alla Mahindra MGP3O #12, trovando riscontri interessanti per dar vita ad una corsa di rimonta seppur ritrovandosi costretto a scattare dall'undicesima fila dello schieramento.

Stefano Manzi:"L'aspetto positivo di questa giornata è che sono riuscito a mantenere un passo costante sul 2'15" con un miglior giro in 2'14" alto. Chiaramente non è ancora abbastanza, possiamo e dobbiamo fare meglio, ma con una serie di accorgimenti possiamo puntare a recuperare diverse posizioni in gara".

Matteo Ferrari:"Sono un pò deluso della mia prestazione. Non sono riuscito a realizzare un giro perfetto, c'è mancato ancora qualcosina per avvicinare sul 2'14" basso che poteva permetterci di guadagnare diverse file dello schieramento di partenza. Oggettivamente abbiamo ancora del margine di miglioramento, domani con una piccola modifica all'anteriore riusciremo ad avvicinare un set-up più congeniale al mio stile di guida. Allo spegnimento del semaforo sarà importante partire bene per poi, come sempre, dare il massimo per ripagare l'impegno di tutta la squadra".

Cristiano Migliorati:"Dopo i buoni propositi nella terza sessione di prove libere mi aspettavo sinceramente qualcosa di meglio. Con un ulteriore "step" il 2'14"5 di passo poteva essere alla nostra portata, ma a parte un solo giro in 2'14"9 non siamo riusciti a raggiungere questo target. Manzi è riuscito a scendere sotto il 2'15" migliorandosi rispetto a ieri, mi preme anche sottolineare i passi avanti di Ferrari che ha viaggiato su tempi interessanti nel corso della FP3. Con il duro lavoro, cercando di massimizzare le peculiarità dei nostri piloti, faremo di tutto per recuperare terreno in gara avvicinando il limite del 2'14", indispensabile per giocarci un piazzamento nella top-20. Ci metteremo tutta la nostra professionalità, coraggio e determinazione per attestarci su convincenti livelli, mentre ai nostri piloti chiediamo di dare il loro 101 % per raggiungere questo traguardo".

Prossimo articolo Moto2
Sam Lowes conquista la pole position a Silverstone

Articolo precedente

Sam Lowes conquista la pole position a Silverstone

Prossimo Articolo

Quinto sigillo di Johann Zarco sull'umido di Silverstone

Quinto sigillo di Johann Zarco sull'umido di Silverstone
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Silverstone
Location Silverstone
Piloti Matteo Ferrari , Stefano Manzi
Team Team Italia FMI
Autore Redazione
Tipo di articolo Commento