Moto2, Valencia: Marini risorge sull'asciutto e centra la seconda pole stagionale

condivisioni
commenti
Moto2, Valencia: Marini risorge sull'asciutto e centra la seconda pole stagionale
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
17 nov 2018, 15:09

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 è apparso a proprio agio nell'unico turno disputato su asfalto asciutto ed ha regolato Vierge centrando la seconda pole stagionale. Pecco Bagnaia scatterà dalla casella numero quattro.

Yonny Hernandez, AGR Team
Xavi Vierge, Dynavolt Intact GP
Tetsuta Nagashima, Idemitsu Honda Team Asia
Tetsuta Nagashima, Idemitsu Honda Team Asia
Tetsuta Nagashima, Idemitsu Honda Team Asia
Tetsuta Nagashima, Idemitsu Honda Team Asia
Tetsuta Nagashima, Idemitsu Honda Team Asia
Niki Tuuli, SIC Racing Team
Niki Tuuli, SIC Racing Team
Niki Tuuli, SIC Racing Team
Niki Tuuli, SIC Racing Team
Niki Tuuli, SIC Racing Team
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Ajo
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Ajo
Marcel Schrotter, Dynavolt Intact GP
Lukas Tulovic, Kiefer Racing

Dopo aver sofferto in tutte le sessioni di prove libere disputate su asfalto bagnato, Luca Marini si è decisamente riscattato in qualifica andando a centrare la seconda pole stagionale sfruttando al meglio le traiettorie asciutte del tracciato di Valencia.

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha subito fatto segnare il miglior tempo ad inizio turno e nella fase finale della sessione è riuscito a ritoccare il proprio riferimento sino ad ottenere il crono di 1’35’’777.

Marini, tuttavia, ha dovuto attendere sino all’ultimo secondo utile prima di poter festeggiare la conquista della seconda pole stagionale. Xavi Vierge, infatti, è stato l’avversario più temibile per il pilota italiano, ma lo spagnolo si è dovuto accontentare di chiudere con il secondo riferimento di giornata pagando un gap di 27 millesimi.

La prima fila si completa con il terzo tempo di Marcel Schrotter, mentre la seconda si apre con il campione 2018 Pecco Bagnaia.

Il pilota italiano non è riuscito ad essere incisivo già ad inizio weekend, ma oggi ha tirato fuori il massimo dalla propria Kalex artigliando nel finale il quarto tempo seppure con un ritardo di quasi 4 decimi dal compagno di team.

Alle spalle di Bagnaia prenderà il via dalla quinta casella Lorenzo Baldassarri, autore del crono di 1’36’’270, mentre Sam Lowes è stato il miglior portacolori KTM con il sesto tempo ed un gap dalla pole di 558 millesimi.

Un solo millesimo di ritardo è costato a Joan Mir la seconda fila. Lo spagnolo si vedrà così costretto ad aprire la terza fila con il settimo tempo davanti ad Augusto Fernandez e Fabio Quartararo, mentre Miguel Oliveira è stato protagonista di una sessione complicata chiusa con il decimo tempo a 6 decimi di ritardo da Marini.

Per quel che riguarda gli altri piloti tricolore, Simone Corsi ha chiuso con il tredicesimo tempo davanti a Mattia Pasini, mentre Andrea Locatelli ha pagato 8 decimi di ritardo dalla vetta centrando il diciottesimo riferimento. Decisamente più attardati Tommaso Marcon e Federico Fuligni, rispettivamente ventisettesimo e ventottesimo.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 10 Italy Luca Marini  Kalex 22 1'35.777     150.537  
2 97 Spain Xavi Vierge  Kalex 23 1'35.804 0.027 0.027 150.494  
3 23 Germany Marcel Schrötter  Kalex 24 1'35.945 0.168 0.141 150.273  
4 42 Italy Francesco Bagnaia  Kalex 21 1'36.173 0.396 0.228 149.917  
5 7 Italy Lorenzo Baldassarri  Kalex 23 1'36.270 0.493 0.097 149.766  
6 22 United Kingdom Sam Lowes  KTM 24 1'36.335 0.558 0.065 149.665  
7 36 Spain Joan Mir  Kalex 25 1'36.336 0.559 0.001 149.663  
8 40 Spain Augusto Fernandez  Kalex 22 1'36.380 0.603 0.044 149.595  
9 20 France Fabio Quartararo  Speed Up 25 1'36.396 0.619 0.016 149.570  
10 44 Portugal Miguel Oliveira  KTM 23 1'36.429 0.652 0.033 149.519  
11 41 South Africa Brad Binder  KTM 24 1'36.464 0.687 0.035 149.465  
12 2 Switzerland Jesko Raffin  Kalex 21 1'36.499 0.722 0.035 149.410  
13 24 Italy Simone Corsi  Kalex 23 1'36.515 0.738 0.016 149.386  
14 54 Italy Mattia Pasini  Kalex 23 1'36.532 0.755 0.017 149.359  
15 89 Malaysia Khairul Pawi  Kalex 22 1'36.572 0.795 0.040 149.297  
16 73 Spain Alex Marquez  Kalex 23 1'36.580 0.803 0.008 149.285  
17 87 Australia Remy Gardner  Tech 3 21 1'36.595 0.818 0.015 149.262  
18 5 Italy Andrea Locatelli  Kalex 22 1'36.638 0.861 0.043 149.195  
19 16 United States Joe Roberts  NTS 24 1'36.656 0.879 0.018 149.168  
20 45 Japan Tetsuta Nagashima  Kalex 21 1'36.667 0.890 0.011 149.151  
21 27 Spain Iker Lecuona  KTM 18 1'36.671 0.894 0.004 149.145  
22 4 South Africa Steven Odendaal  NTS 24 1'36.819 1.042 0.148 148.917  
23 9 Spain Jorge Navarro  Kalex 22 1'36.909 1.132 0.090 148.778  
24 77 Switzerland Dominique Aegerter  KTM 22 1'36.976 1.199 0.067 148.675  
25 14 Spain Hector Garzo  Tech 3 15 1'37.444 1.667 0.468 147.961  
26 66 Finland Niki Tuuli  Kalex 19 1'37.457 1.680 0.013 147.942  
27 70 Tommaso Marcon  Speed Up 23 1'37.483 1.706 0.026 147.902  
28 21 Italy Federico Fuligni  Kalex 21 1'38.351 2.574 0.868 146.597  
29 32 Spain Isaac Viñales  Suter 19 1'38.406 2.629 0.055 146.515  
30 18 Andorra Xavi Cardelus  Kalex 20 1'38.718 2.941 0.312 146.052  
31 95 France Jules Danilo  Kalex 22 1'39.275 3.498 0.557 145.232  
32 3 Lukas Tulovic  Suter 13 1'39.600 3.823 0.325 144.759
Prossimo Articolo
Moto2, Valencia, Libere 3: Vierge vola sull'umido, Tuuli continua a stupire

Articolo precedente

Moto2, Valencia, Libere 3: Vierge vola sull'umido, Tuuli continua a stupire

Prossimo Articolo

Cambia il format delle qualifiche di Moto2 e Moto3: dal 2019 faranno Q1 e Q2 come la MotoGP

Cambia il format delle qualifiche di Moto2 e Moto3: dal 2019 faranno Q1 e Q2 come la MotoGP
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Valencia
Piloti Luca Marini
Team Team VR46
Autore Marco Di Marco