Simon non ne vuole sapere di arrendersi

Simon non ne vuole sapere di arrendersi

Lo spagnolo centra la pole a Sepang davanti a De Angelis, mentre Elias è quarto

Anche se ormai il titolo di Toni Elias sembra qualcosa di inevitabile, Julian Simon sembra deciso a fare tutto il possibile per provare a mettere i bastoni tra le ruote al connazionale. Il pilota del team Aspar, infatti, ha conquistato a Sepang la sua terza pole position stagionale in Moto2, anche se per buona parte della sessione ha rischiato di farsela sfuggire nonostante un passo imperioso rispetto agli avversari. Lo spagnolo continuava a sbagliare l'entrata nell'ultima curva, rovinando quanto di buono era in grado di fare nel resto della pista. Nel finale però ha attaccato quella staccata con grande prudenza ed è riuscito a centrare la pole. Alle spalle di Simon si è inserito un ottimo Alex De Angelis, secondo nonostante il tracciato malese non sia mai stato uno dei suoi preferiti, anzi tutt'altro. Terzo poi c'è lo svizzero Thomas Luthi, che ha scavalcato Elias proprio sotto alla bandiera a scacchi. Il leader del mondiale è parso un pò deluso al termine delle prove: sicuramente lui potrebbe badare solo a portare a casa i punti che gli servono per il titolo, ma in realtà vorrebbe fare bene anche in Malesia, quindi si è lamentato della messa a punto della sua moto. Nella top ten poi trovano spazio anche due italiani. Roberto Rolfo, rimasto anche in pole per alcuni minuti, scatterà dalla quinta posizione, giusto davanti ad Andrea Iannone. Sfortunato, infine, Simone Corsi, rimasto senza tempo dopo essere caduto nel corso del suo primo giro lanciato.

Moto2 - Sepang - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Julian Simon
Articolo di tipo Ultime notizie