Marquez le suona a Bradl anche a casa sua

Marquez le suona a Bradl anche a casa sua

Terza vittoria consecutiva per lo spagnolo, che continua a crederci. Podio anche per De Angelis

Marc Marquez ha reso pan per focaccia a Stefan Bradl: ai primi di giugno il pilote tedesco si era imposto a casa sua a Barcellona ed oggi lo spagnolo ha risposto piegando il rivale tra le pieghe amiche del Sachsenring. Per il campione del mondo in carica della classe 125 Gp si tratta della terza affermazione consecutiva in Moto2, la quarta stagionale. Una vittoria che gli consente di rimanere ancora nella scia di Bradl nella lotta per il titolo, anche se il portacolori della Kalex mantiene ancora un margine di 47 punti con il secondo posto. Per buona parte della corsa i due contendenti si sono trascinati dietro anche Alex De Angelis e Thomas Luthi, ma poi nei giri conclusivi Marquez è riuscito ad imporre un cambio di ritmo repentino, portando con sé il solo Bradl, che però non è mai riuscito a rendersi concretamente pericoloso alle sue spalle. Dietro di loro, sul terzo gradino del podio è salito De Angelis, autore di una bellissima gara. Peccato solo che la sua MotoBi del team JiR abbia dimostrato un evidente carenza di motore, facendogli subire più volte il sorpasso sul rettilineo da parte di Luthi. Una vera disdetta perchè una volta che è riuscito a sbarazzarsi dello svizzero, il sammarinese ha dimostrato di avere il passo per rimanere con i primi due. Luthi poi non è riuscito a mantenere neanche la quarta piazza, arrendendosi al penultimo giro di fronte alla bellissima rimonta di Randy Krummenacher, che nella seconda parte di gara è stato costantemente il più veloce in pista. Segue poi un ottimo Yonni Hernandez, con Simone Corsi che è il migliore dei piloti italiani in ottava posizione. Decisamente poco esaltante la gara degli altri italiani, con Michele Pirro che non è andato oltre il decimo posto, nonostante prendesse il via dalla quarta. Andrea Iannone e Claudio Corti poi completano la zona punti in 14esima e 15esima posizione. Da segnalare i ritiri di tanti big: cadute nelle prime fasi per il rientrante Julian Simon e per Aleix Espargaro, che ora è in Clinica Mobile per accertamenti per una brutta botta alla schiena. Out per problemi tecnici invece Yuki Takahashi, Mika Kallio e Bradley Smith, con quest'ultimo che prima si era reso anche protagonista di un'uscita di pista.

Moto2 - Sachsenring - Gara

Moto2 - Classifica campionato

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning