Rabat polverizza il record di Aragon e si prende la pole

Tito scende di un secondo sotto alla best pole, ma Rins è vicinissimo. Zarco risale in prima fila

Se Marc Marquez è stato strepitoso nelle qualifiche della MotoGp, Tito Rabat ha saputo fare ancora meglio nelle qualifiche del Gp di Aragon di Moto2. Il campione della Honda nella classe regina ha polverizzato di mezzo secondo il record del tracciato spagnolo, il campione uscente di quella di mezzo invece lo ha fatto addirittura di un secondo!

Con il suo 1'52"232, il portacolori della Marc VDS ha cancellato dal libro dei primati quello che apparteneva proprio al connazionale e che resisteva ormai dal lontano 2011 (in realtà lo aveva già abbassato ieri, ma nelle prove libere non viene considerato come un record vero e proprio).

Penserete quindi che Tito abbia un vantaggio enorme sulla concorrenza, ma non è così: alle sue spalle Alex Rins ha provato fino all'ultimo secondo a soffiargli la pole position, fermandosi ad appena 35 millesimi di distacco. Loro due comunque sembra avere davvero una marcia in più rispetto al resto del gruppo e questo potrebbe essere molto importante in ottica iridata.

Alle loro spalle c'è il leader Johann Zarco, che conquistando 7 punti in più rispetto a Rabat si porterebbe a casa il titolo con quattro gare d'anticipo. In qualifica il francese ha fatto un bel salto avanti rispetto alle libere, ma comunque si ritrova a 427 millesimi dalla pole.

Ad aprire la seconda fila ci sarà la Speed Up di Sam Lowes, che ha reagito molto bene ad un brutta caduta avvenuta al curvone che immette sul rettilineo di partenza: una volta tornato in pista Sam si è infatti fermato a soli 13 millesimi dalla prima fila.

Accanto a lui ci sono due protagonisti che hanno animato le ultime gare: uno ritrovato come Takaaki Nakagami ed un altro che invece sta finalmente riuscendo ad esprimere il suo potenziale anche in Moto2, ed è questo il caso di Alex Marquez.

Dopo aver volato nelle libere di questa mattina, Jonas Folger si è dovuto accontentare del settimo posto, precedendo Thomas Luthi ed Axel Pons. Quarta fila invece per il tandem italiano del Forward Racing composto da Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri, rispettivamente 11esimo e 12esimo alle spalle di Sandro Cortese.

Un altro che lasciava presagire qualcosa di migliore è il malese Hafizh Syarin, autore del 13esimo tempo davanti ad un Dominique Aegerter vittima di una caduta nelle prime fasi del turno. 15esimo poi c'è Mika Kallio, che al debutto sulla Speed Up del Team QMMF è stato subito più veloce del compagno Julian Simon, finito ruote all'aria praticamente a tempo scaduto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Evento Aragon
Circuito Motorland Aragon
Piloti Johann Zarco , Tito Rabat , Alex Rins
Articolo di tipo Ultime notizie