Formula 1
07 ago
Prossimo evento tra
21 Ore
:
38 Minuti
:
12 Secondi
MotoGP
06 ago
Evento in corso . . .
WRC
04 set
Prossimo evento tra
28 giorni
18 set
Prossimo evento tra
42 giorni
WSBK
31 lug
Canceled
09 ago
SSP300 Gara 2 in
3 giorni
Formula E
G
ePrix di Berlino II
06 ago
WEC
13 ago
Prossimo evento tra
6 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
Prossimo evento tra
21 Ore
:
38 Minuti
:
12 Secondi
11 set
Prossimo evento tra
35 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
Prossimo evento tra
28 giorni

Moto2: Nagashima trionfa, Baldassarri e Bastianini sul podio

condivisioni
commenti
Moto2: Nagashima trionfa, Baldassarri e Bastianini sul podio
Di:
8 mar 2020, 16:04

Il pilota giapponese è risalito dal 14esimo posto in griglia, conquistando la sua prima vittoria davanti al tandem tricolore. Marini comanda fino a 6 giri dalla fine, poi crolla. Roberts sfiora solo il podio.

Non c'è che dire, il weekend del Gran Premio del Qatar ha regalato una sorpresa dietro l'altra. La prima era arrivata domenica scorsa, con l'annuncio dell'assenza della MotoGP nel weekend di Losail causa Coronavirus. Poi in Moto2 ci aveva pensato Joe Roberts a stupire tutti con la pole position ed oggi è stata la volta di Tetsuta Nagashima.

Il giapponese, che non era mai riuscito a fare meglio di un quinto posto in Moto2 fino ad oggi, ha dato vita ad una rimonta entusiasmante dal 14esimo posto in griglia con la sua Kalex della Red Bull KTM Ajo, che lo ha portato a salire per la prima volta sul gradino più alto del podio al termine di una gara in cui la gestione delle gomme ha fatto da padrona.

E ne sa qualcosa Luca Marini, che fino a sei giri dal termine era stato saldamente al comando, dopo averlo preso fin dal via. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 però probabilmente ha chiesto un po' troppo nella parte centrale della corsa per provare a scappare al poleman Joe Roberts e nel finale ha patito un crollo verticale. Situazione peggiorata ulteriormente dal contatto all'ultima curva con Jake Dixon, che lo ha costretto al ritiro.

 

Una volta saltato Marini, anche Roberts non è riuscito a mantenere la leadership troppo a lungo, cedendo al tandem italiano composto da Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini. Anche i due ragazzi di casa nostra però non avevano ancora fatto i conti con un Nagashima che continuava a venire su a suon di giri veloci.

Il pilota nipponico poi è stato bravissimo all'inizio del 18esimo dei 20 giri in programma, perché a cavallo tra la curva 1 e la curva 2 è riuscito a sbarazzarsi di entrambi, portandosi in testa. Una volta davanti, Tetsuta ha sfoderato due giri ad un ritmo davvero infernale ed è riuscito a scavare un solco che gli ha permesso di involarsi solitario verso la sua prima affermazione iridata, che ha dedicato all'amico Shoya Tomizawa, che ha perso la vita a Misano nel 2010.

Alle sue spalle invece abbiamo assistito fino alla fine ad una grande battaglia, con Baldassarri che si è presentato secondo sotto alla bandiera a scacchi con un margine di 81 millesimi su Bastianini. Un'ottima prestazione, forse quasi inattesa per "Balda" dopo un inverno difficile. E' anche vero però che per lui si tratta del terzo podio di fila in Qatar dopo il secondo posto del 2018 e la vittoria del 2019. Per "Bestia" invece è un risultato che consolida l'ottima prima fila di ieri.

Il quarto posto è il miglior risultato della carriera di Joe Roberts, ma ci sta che per il pilota statunitense ci possa essere un pizzico di rammarico: la pole e la prima parte di gara lo aveva fatto sognare e il podio sfumato a pochi giri dal termine non sarà facile da digerire. Ma il pupillo di John Hopkins deve prendere la gara di oggi come un punto di partenza per continuare così.

Leggi anche:

Tra quelli che nel finale hanno sfoderato una bella rimonta ci sono il figlio d'arte Remy Gardner e Jorge Navarro, alla fine quinto e sesto. A stupire sono state soprattutto le difficoltà che la Speed Up ha avuto con la temperatura più bassa nella prima parte della gara, anche se poi alla distanza lo spagnolo è venuto fuori.

Stesso discorso che può valere anche per Aron Canet, alla fine ottavo e primo dei rookie con la Speed Up dell'Aspar Team, alle spalle anche di Marcel Schrotter. A completare la top 10 ci sono poi Xavi Vierge ed un deludente Thomas Luthi, che non ha ritrovato il ritmo dopo le due cadute di cui si è reso protagonista nella FP3 di ieri.

12esimo posto per Marco Bezzecchi, per il quale vale sostanzialmente lo stesso discorso del compagno Marini: per buona parte della corsa è rimasto attaccato al trenino dei migliori, ma poi ha accusato un crollo verticale. Nella sua scia c'è Fabio Di Giannantonio, 13esimo con la seconda Speed Up. A punti poi c'è anche Stefano Manzi, 15esimo con la MV Agusta.

"Manzer" è rimasto suo malgrado coinvolto nel contatto che ha escluso un altro dei favoriti al titolo, ovvero Augusto Fernandez. E' stato però lo spagnolo della Marc VDS a forzare un attacco all'interno e a pagarne le conseguenze. Più attardati Nicolò Bulega e Simone Corsi, 18esimo e 21esimo. Inizia in salita, infine, la carriera in Moto2 di Lorenzo Dalla Porta: il campione del mondo della Moto3 ha chiuso 24esimo, staccato di oltre 45".

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 20         25
2 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 20 1.347       20
3 Italy Enea Bastianini Kalex 20 1.428       16
4 United States Joe Roberts Kalex 20 1.559       13
5 Australia Remy Gardner Kalex 20 1.901       11
6 Spain Jorge Navarro Speed Up 20 2.381       10
7 Germany Marcel Schrötter Kalex 20 4.490       9
8 Spain Aron Canet Speed Up 20 4.703       8
9 Spain Xavi Vierge Kalex 20 7.118       7
10 Switzerland Thomas Lüthi Kalex 20 8.904       6
11 Netherlands Bo Bendsneyder NTS 20 9.730       5
12 Italy Marco Bezzecchi Kalex 20 11.410       4
13 Italy Fabio Di Giannantonio Speed Up 20 12.701       3
14 United Kingdom Jake Dixon Kalex 20 12.717       2
15 Italy Stefano Manzi MV 20 16.208       1
16 Spain Edgar Pons Kalex 20 16.256        
17 Spain Hector Garzo Kalex 20 16.869        
18 Italy Nicolò Bulega Kalex 20 16.932        
19 Malaysia Hafizh Syahrin Speed Up 20 19.639        
20 Spain Jorge Martin Kalex 20 20.662        
21 Italy Simone Corsi MV 20 27.291        
22 Andi Izdihar Kalex 20 34.514        
23 Switzerland Jesko Raffin NTS 20 34.664        
24 Italy Lorenzo Dalla Porta Kalex 20 45.850        
25 Thailand Somkiat Chantra Kalex 19 1'24.842        
26 Italy Luca Marini Kalex 19          
27 Kasma Daniel Kalex 8          
28 Spain Augusto Fernandez Kalex 2          
29 Spain Marcos Ramírez Kalex 1          
Moto2, Losail, Warm-Up: Nagashima al top, Bezzecchi quinto

Articolo precedente

Moto2, Losail, Warm-Up: Nagashima al top, Bezzecchi quinto

Prossimo Articolo

Mondiale Moto2 2020: Nagashima leader a sorpresa

Mondiale Moto2 2020: Nagashima leader a sorpresa
Carica commenti