Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
37 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Moto2, Motegi, Libere 3: Dixon cade ma vola sotto alla pioggia

condivisioni
commenti
Moto2, Motegi, Libere 3: Dixon cade ma vola sotto alla pioggia
Di:
19 ott 2019, 01:48

Il pilota britannico è il più veloce al termine di una sessione che ha visto le condizioni peggiorare con il passare dei minuti, con ben 13 piloti caduti, ma anche con un super salvataggio di Marquez.

La pioggia arrivata su Motegi ha reso anche per i piloti di classe Moto3 la terza sessione di prove libere del Gran Premio del Giappone inutile ai fini della qualificazione diretta alla Q2, ma interessante per quanto riguarda l'adattamento dei piloti al bagnato in vista delle qualifiche.

Guardando alla classifica cumulativa di ieri, sono cinque quindi i piloti italiani che avranno accesso diretto alla Q2 di oggi e in questo elenco sono compresi Luca Marini, Nicolò Bulega, Stefano Manzi, Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini.

Per quanto riguarda i protagonisti del Mondiale, all'appello in Q2 ci sono il leader Alex Marquez e la KTM di Brad Binder, che si sono qualificati come primo e secondo della cumulativa, ma anche Augusto Fernandez, seppur 12esimo. Dovrà passare dalla Q1 invece Jorge Navarro, con le Speed Up che stanno faticando particolarmente sul tracciato giapponese.

Con la pioggia che ha reso sempre più insidiose le condizioni della pista con il passare dei minuti, alla fine il più veloce è stato Jake Dixon, autore di un 2'03"259, che curiosamente è stato anche uno dei ben 12 piloti che sono caduti con la sua KTM del Team Angel Nieto.

Il britannico, che è uno specialista del bagnato, ne ha preceduto un altro come il figlio d'arte Remy Gardner, che però ha incassato ben 369 millesimi di distacco. In terza e quarta posizione ci sono poi i due portacolori dello Sky Racing Team VR46, con Marini che ha preceduto Bulega e quest'ultimo che è scivolato alla curva 5.

Buona anche la prestazione del padrone di casa Tetsuta Nagashima, autore del quinto tempo davanti ad un Manzi che in questo weekend con la sua MV Agusta si sta trovando particolarmente a suo agio in tutte le condizioni. Nella top 10 poi c'è posto anche per Andrea Locatelli, nono con la Kalex dell'Italtrans Racing.

Come detto, oltre ai già citati Dixon e Bulega, ci sono altri dieci piloti che sono finiti ruote all'aria e l'elenco comprende Jorge Martin, Somkiat Chantra, Sam Lowes, Adam Norrodin, Philipp Oettl, Bo Bendsneyder, Iker Lecuona, Dimas Ekky Pratama, Bo Bendsneyder e Lorenzo Baldassarri.

In particolare, ha rischiato l'italiano del Pons Racing, che ha perso la sua Kalex sul cordolo esterno della curva 2 ed è andato a sbattere contro le barriere all'interno, fortunatamente senza particolari conseguenze.

Bisogna poi segnalare il super salvataggio di cui si è reso protagonista il leader iridato Alex Marquez, alla fine solo 18esimo. Il pilota della Marc VDS è stato lanciato in aria dalla sua Kalex all'uscita dell'ultima curva, ma si è aggrappato al manubrio ed è riuscito a riatterrare in piedi, fermandola pochi metri più tardi, per poi ripartire come se nulla fosse.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 United Kingdom Jake Dixon KTM 11 02'03.259     140.221
2 Australia Remy Gardner Kalex 15 02'03.628 00.369 00.369 139.803
3 Italy Luca Marini Kalex 12 02'03.855 00.596 00.227 139.547
4 Italy Nicolò Bulega Kalex 11 02'03.865 00.606 00.010 139.535
5 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 15 02'04.004 00.745 00.139 139.379
6 Italy Stefano Manzi MV 12 02'04.102 00.843 00.098 139.269
7 Switzerland Thomas Lüthi Kalex 14 02'04.385 01.126 00.283 138.952
8 Spain Iker Lecuona KTM 13 02'04.423 01.164 00.038 138.910
9 Italy Andrea Locatelli Kalex 16 02'04.499 01.240 00.076 138.825
10 Netherlands Bo Bendsneyder NTS 13 02'04.518 01.259 00.019 138.804
11 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 12 02'04.542 01.283 00.024 138.777
12 South Africa Brad Binder KTM 15 02'04.634 01.375 00.092 138.674
13 Italy Marco Bezzecchi KTM 15 02'04.840 01.581 00.206 138.446
14 Spain Jorge Navarro Speed Up 16 02'04.911 01.652 00.071 138.367
15 Switzerland Dominique Aegerter MV 14 02'04.928 01.669 00.017 138.348
16 Spain Augusto Fernandez Kalex 15 02'05.109 01.850 00.181 138.148
17 Italy Enea Bastianini Kalex 15 02'05.168 01.909 00.059 138.083
18 Spain Alex Marquez Kalex 16 02'05.367 02.108 00.199 137.864
19 Italy Fabio Di Giannantonio Speed Up 14 02'05.412 02.153 00.045 137.814
20 Switzerland Jesko Raffin NTS 17 02'05.418 02.159 00.006 137.807
21 United States Joe Roberts KTM 15 02'05.443 02.184 00.025 137.780
22 United Kingdom Sam Lowes Kalex 7 02'05.542 02.283 00.099 137.671
23 Spain Xavi Vierge Kalex 8 02'05.711 02.452 00.169 137.486
24 Indonesia Dimas Pratama Kalex 12 02'05.886 02.627 00.175 137.295
25 Italy Mattia Pasini Kalex 10 02'05.945 02.686 00.059 137.231
26 Spain Jorge Martin KTM 3 02'06.325 03.066 00.380 136.818
27 Germany Marcel Schrötter Kalex 14 02'06.385 03.126 00.060 136.753
28 Germany Philipp Ottl KTM 9 02'06.498 03.239 00.113 136.631
29 Germany Lukas Tulovic KTM 15 02'07.197 03.938 00.699 135.880
30 Thailand Somkiat Chantra Kalex 7 02'07.284 04.025 00.087 135.787
31 Andorra Xavi Cardelus KTM 13 02'07.518 04.259 00.234 135.538
32 Malaysia Adam Norrodin Kalex 6 02'08.319 05.060 00.801 134.692
Prossimo Articolo
Moto2, Motegi, Libere 2: Marquez davanti alle KTM, quarto Marini

Articolo precedente

Moto2, Motegi, Libere 2: Marquez davanti alle KTM, quarto Marini

Prossimo Articolo

Moto2, Motegi: prima pole stagionale di Luca Marini!

Moto2, Motegi: prima pole stagionale di Luca Marini!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto2
Evento Motegi
Sotto-evento FP3
Location Twin Ring Motegi
Piloti Remy Gardner , Luca Marini , Jake Dixon
Team Ángel Nieto Team , Team VR46 , SAG Racing Team
Autore Matteo Nugnes