Moto2, Misano: Marini trionfa nella tripletta italiana

I ragazzi di casa nostra dominano a Misano, con Marini che vince davanti a Bezzecchi e Bastianini. E ora sono primo, secondo e terzo anche nel Mondiale.

Moto2, Misano: Marini trionfa nella tripletta italiana

Tre italiani davanti a tutti, a Misano e nel Mondiale. La Moto2 sta regalando davvero delle soddisfazioni enormi al motociclismo tricolore, con Luca Marini, Marco Bezzecchi ed Enea Bastianini che hanno monopolizzato il podio del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini e che occupano le stesse posizioni anche nella classifica iridata.

Un grande trionfo, arrivato in una domenica che aveva veramente apparecchiato tutto per una battaglia tra loro: il rivale Jorge Martin era stato costretto ad alzare bandiera bianca per questo fine settimana, essendo risultato positivo al Coronavirus nei controlli pre-weekend.

In qualifica la pole position l'ha centrata Sam Lowes, ma sul britannico pendeva una penalità pesante per un incidente al Red Bull Ring, che ha costretto il pilota della Marc VDS a prendere il via dalla pitlane. La pole è stata quindi ereditata da Remy Gardner, ma anche il figlio d'arte si è fatto da parte, fratturandosi il pollice ed il piede sinistro in un highside al curvone avvenuto durante il Warm-Up.

A questo punto la prima fila diceva Marini-Bezzecchi-Bastianini, ma bisogna dire che i nostri ragazzi non si sono risparmiati ed hanno dato vita ad una battaglia veramente entusiasmante per la vittoria.

In realtà, Marini sembrava di averne di più dei connazionali e si era messo davanti ai connazionali con un buon margine. A 8 giri dalla fine però ha pagato a caro prezzo una sfollata alla curva 12, che ha permesso a Bezzecchi di infilarlo e di portarsi al comando.

Ne è venuto fuori un bellissimo duello interno allo Sky Racing Team VR46, nel quale i due non si sono risparmiati per niente: a 5 giri dalla fine, Marini ci ha provato alla staccata della Quercia, ma "Bez" gli ha risposto con grinta al Tramonto.

Guarda anche:

Un giro più tardi, "Maro" ha provato a sorprendere il compagno alla curva 2, ma è andato lungo e quindi Bezzecchi ha trovato l'incrocio per rimettersi davanti. Alla Quercia poi Marini si è ripreso la vetta, con Bezzecchi che ci ha riprovato al Curvone, dovendosi arrendere all'incrocio di Luca, che poi si è involato verso la vittoria.

A due giri dalla fine, infatti, anche Bezzecchi è incappato in una sfollata, pure lui alla curva 12, e questo ha permesso anche a Bastianini di rimettersi nella sua scia. Enea, a sua volta, aveva perso terreno invece in precedenza, al 16esimo giro, facendo un salvataggio "alla Marquez" alla Quercia. Il portacolori dell'Italtrans Racing ci ha provato fino all'ultima curva, ma poi alla fine si è dovuto accontentare del terzo posto.

La giornata però è davvero trionfale per tutti e tre, perché ora la classifica iridata vede Marini a quota 112, seguito a 17 lunghezze da Bastianini e a 27 da Bezzecchi. Martin precipita invece a 33 punti e perde tantissimo terreno anche Tetsuta Nagashima, caduto proprio all'ultimo giro.

Continuando a scorrere la classifica, ai piedi del podio ci sono gli spagnoli Xavi Vierge ed Augusto Fernandez, che hanno anche approfittato della scivolata di Marcel Schrotter. Sesto poi troviamo Thomas Luthi, davanti ad un Fabio Di Giannantonio finalmente tornato nelle posizioni di vertice con la sua Speed Up, dopo tante in ombra.

Alla voce eroe però va indicato anche Sam Lowes, risalito addirittura fino all'ottava posizione dopo aver preso il via dalla pitlane. Nella zona punti poi c'è spazio anche per Lorenzo Baldassarri in 11esima posizione, ma soprattutto ci sono anche i primi punti per il campione in carica della Moto3, Lorenzo Dalla Porta, 13esimo al traguardo.

Alle sue spalle Simone Corsi, oggi con una bella livrea con i colori della Polizia sulla sua MV Agusta e Nicolò Bulega. Fuori dai punti invece Stefano Manzi, che però ha dovuto fare i conti con un long lap penalty per infrazione ai track limits.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 Italy Luca Marini Kalex 25 40'41.774     155.7 25
2 Italy Marco Bezzecchi Kalex 25 40'42.573 0.799 0.799 155.7 20
3 Italy Enea Bastianini Kalex 25 40'42.671 0.897 0.098 155.7 16
4 Spain Xavi Vierge Kalex 25 40'43.951 2.177 1.280 155.6 13
5 Spain Augusto Fernandez Kalex 25 40'50.081 8.307 6.130 155.2 11
6 Switzerland Thomas Lüthi Kalex 25 40'50.820 9.046 0.739 155.1 10
7 Italy Fabio Di Giannantonio Speed Up 25 40'51.745 9.971 0.925 155.1 9
8 United Kingdom Sam Lowes Kalex 25 40'58.259 16.485 6.514 154.7 8
9 Spain Aron Canet Speed Up 25 40'58.810 17.036 0.551 154.6 7
10 United States Joe Roberts Kalex 25 40'58.983 17.209 0.173 154.6 6
11 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 25 40'59.515 17.741 0.532 154.6 5
12 Spain Marcos Ramírez Kalex 25 41'00.926 19.152 1.411 154.5 4
13 Italy Lorenzo Dalla Porta Kalex 25 41'03.720 21.946 2.794 154.3 3
14 Italy Simone Corsi MV 25 41'03.779 22.005 0.059 154.3 2
15 Italy Nicolò Bulega Kalex 25 41'06.178 24.404 2.399 154.2 1
16 United Kingdom Jake Dixon Kalex 25 41'06.437 24.663 0.259 154.2  
17 Italy Stefano Manzi MV 25 41'09.216 27.442 2.779 154.0  
18 Thailand Somkiat Chantra Kalex 25 41'14.445 32.671 5.229 153.7  
19 Netherlands Bo Bendsneyder NTS 25 41'17.618 35.844 3.173 153.5  
20 Malaysia Kasma Daniel Kasmayudin Kalex 25 41'28.237 46.463 10.619 152.8  
  Japan Tetsuta Nagashima Kalex 24 39'14.211 1 Lap 1 Lap 155.0  
  Malaysia Hafizh Syahrin Speed Up 21 34'26.871 4 Laps 3 Laps 154.5  
  Germany Marcel Schrötter Kalex 18 29'24.820 7 Laps 3 Laps 155.1  
  Indonesia Andi Gilang Kalex 16 26'30.382 9 Laps 2 Laps 153.0  
  Switzerland Jesko Raffin NTS 15 25'19.722 10 Laps 1 Lap 150.1  
  Spain Edgar Pons Kalex 12 20'03.013 13 Laps 3 Laps 151.7  
  Spain Jorge Navarro Speed Up 10 16'25.743 15 Laps 2 Laps 154.3  
  Spain Hector Garzo Kalex 6 9'56.684 19 Laps 4 Laps 152.9  
condivisioni
commenti
Moto2, Misano: pole "inutile" per Lowes, la eredita Gardner
Articolo precedente

Moto2, Misano: pole "inutile" per Lowes, la eredita Gardner

Prossimo Articolo

Il duo Sky Racing Team VR46 comanda a Misano: “Ci siamo divertiti”

Il duo Sky Racing Team VR46 comanda a Misano: “Ci siamo divertiti”
Carica commenti