Corsi a ridosso dei migliori, Pasini parte bene ma cala

Corsi a ridosso dei migliori, Pasini parte bene ma cala

Esordio tutto sommato incoraggiante per i piloti dell'NGM Forward Racing in Qatar

Si chiude in maniera positiva il Gran Premio del Qatar per i portacolori del team NGM Forward Racing in sella alle loro Forward KLX. Simone Corsi dopo un ottimo scatto al via, partiva decimo, è riuscito a recuperare diverse posizioni portandosi a ridosso dei primi. Il pilota romano è rimasto per gran parte della gara in quarta posizione prima di cedere a Luthi e Vinales a tre giri dalla fine (ha tagliato il traguardo sesto, ma si è classificato quinto per la squalifica di Nakagami). Gara sfortunata invece per Mattia Pasini, che ha pagato un errore a metà gara e un problema di blistering alla gomma posteriore nel finire di gara. Pasini, che scattava 12esimo, si era portato alle spalle di compagno di squadra Corsi, in quinta posizione, prima di arrivare lungo in uscita di curva e ritrovarsi tredicesimo. Mattia ha poi dato il via a un buon recupero, rientrando nella Top10, ma è stato protagonista di un secondo lungo che lo ha definitivamente relegato in 17esima posizione. Simone Corsi: "Sono abbastanza soddisfatto, abbiamo fatto una bella gara anche se al primo giro mi sono toccato con Aegerter e abbiamo perso entrambi un po’ di terreno. Siamo rimasti penalizzati perché i primi sono andati via, mentre noi abbiamo perso il ritmo senza riuscire a ricucire il distacco. Potevo fare qualcosa di più, ma ho raccolto i primi punti della stagione e questo è positivo. Sono contento del team e della nuova moto, abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma possiamo lottare per il podio tutte le domeniche". Mattia Pasini: "In avvio eravamo molto veloci e competitivi, sono riuscito a rimontare diverse posizioni nelle prime tornate e mi sono attaccato a Simone in quinta posizione. Speravo di rimanere con lui per tentare di agganciare i primi, ma a metà gara ho fatto un errore e mi sono ritrovato nel gruppo degli inseguitori in tredicesima posizione. Sul finire della gara ho iniziato a sentire una vibrazione al posteriore, che ho poi scoperto essere dovuta a un problema di blistering e ho fatto un altro lungo. Nel complesso sono soddisfatto: siamo veloci e possiamo diventare davvero competitivi. Ci rifaremo alla prossima gara, sono sicuro".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Mattia Pasini , Simone Corsi
Articolo di tipo Ultime notizie