Jerez, Libere 1: Luthi e Bradl subito in evidenza

Bene anche De Angelis e Corsi, rispettivamente terzo e quarto. Attardati Iannone e Marquez

Jerez, Libere 1: Luthi e Bradl subito in evidenza
Parla decisamente tedesco la prima sessione di prove libere del round di Jerez del Mondiale Moto2. Il miglior tempo lo ha infatti realizzato lo svizzero Thomas Luthi, precedendo di circa tre decimi il leader della classifica iridata, il tedesco Stefan Bradl. Buona la prestazione del portacolori del Team Interwetten, che conferma un ottimo feeling con il tracciato andaluso, dove salì sul podio anche nella passata stagione. Il suo 1'43"528 è però ancora lontano di circa un secondo dalle prestazioni che furono realizzate nei test pre-campionato, quindi c'è ancora tanto margine per limare i tempi. Detto del secondo tempo di Bradl, in terza e quarta posizione ci sono due piloti di casa nostra, cioè Alex De Angelis e Simone Corsi. Interessante soprattutto il terzo tempo del sammarinese, che ha trovato subito il feeling con la sua moto nonostante non abbia mai nascosto di non digerire la pista di Jerez. La top five è poi completata da Mika Kallio che, dopo le grandi difficoltà incontrare in Qatar, finalmente si affaccia nelle posizioni che più gli competono. Seguono Julian Simon, che quindi è risultato il più veloce tra i piloti spagnoli, e l'altro italiano Michele Pirro. Attardati invece Andrea Iannone e Marc Marquez, che per ora si sono dovuti accontentare del 12esimo e del 15esimo tempo.

Moto2 - Jerez - Libere 1

condivisioni
commenti
Pirro ottimista: "Jerez si adatta bene alla nostra moto"
Articolo precedente

Pirro ottimista: "Jerez si adatta bene alla nostra moto"

Prossimo Articolo

Jerez, Libere 2: Takahashi si prende la leadership

Jerez, Libere 2: Takahashi si prende la leadership
Carica commenti