Moto2, Buriram, Libere 1: Pasini è il più bravo a scoprire la pista

condivisioni
commenti
Moto2, Buriram, Libere 1: Pasini è il più bravo a scoprire la pista
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
05 ott 2018, 04:57

Mattia Pasini comanda nel turno inaugurale del GP di Thailandia di MotoGP, risultando il più bravo a prendere le misure alla pista di Buriram. Alle sue spalle c'è Oliveira, mentre Bagnaia è quarto dietro a Marquez.

Mattia Pasini è stato il più bravo a prendere le misure al Chang International Circuit di Buriram tra quelli della Moto2. Il portacolori dell'Italtrans Racing è stato infatti il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP di Thailandia, chiudendo con un 1'37"757 che vale il primo record per la classe di mezzo.

Dopo il weekend nero di Aragon, questa volta ha iniziato con il piede giusto Miguel Oliveira, bravo a portare la sua KTM in seconda posizione a soli 93 millesimi dalla vetta. Il leader del Mondiale Pecco Bagnaia invece si è dovuto accontentare del quarto tempo, anche se appena 99 millesimi più indietro con la Kalex dello Sky Racing Team VR46.

Tra i due contendenti al titolo si è infilata la Kalex della Marc VDS affidata ad Alex Marquez, mentre in quinta posizione c'è un ottimo Augusto Fernandez. Con una pista nuova praticamente per tutti però sono diverse le sorprese nelle posizioni di vertice e tra queste c'è sicuramente il giapponese Tatsuta Nagashima.

Ci sta invece che proprio qui a Buriram sia arrivata la prima zampata interessante di Niki Tuuli, autore del settimo tempo. Del resto, il finlandese è il solo ad aver già corso qui, salendo anche sul podio in una gara del Mondiale Supersport.

In ottaca posizione c'è Sam Lowes con la KTM della Swiss Innovation Investors, mentre a completare il quadro delle prime dieci posizioni troviamo il futuro ed il presente della Speed Up, ovvero Jorge Navarro e Fabio Quartararo.

Più attardati invece gli altri piloti italiani, con Luca Marini che non è riuscito ad andare oltre al 14esimo con la seconda Kalex dello Sky Racing Team VR46, pur pagando appena mezzo secondo. Stesso discorso che vale anche per Andrea Locatelli, 16esimo con la Kalex dell'Italtrans Racing, giusto davanti a quella con i colori del Pons Racing affidata a Lorenzo Baldassarri.

22esimo tempo invece per Simone Corsi, che a sua volta è a meno di otto decimi con la Kalex del Tasca Racing, al termine di una sessione che ha visto la bellezza di ben 24 piloti racchiusi nello spazio di circa un secondo. Ma ci sta quando tutti devono imparare la pista, quindi sono ancora distanti dal limite.

Il gruppetto dei ragazzi di casa nostra si completa con il 28esimo tempo della Suter di Stefano Manzi e con il 32esimo ed ultimo crono dell'altra Kalex del Tasca Racing, quella di Federico Fuligni.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 54 Italy Mattia Pasini Kalex 21 1'37.757     167.705  
2 44 Portugal Miguel Oliveira KTM 21 1'37.850 0.093 0.093 167.546  
3 73 Spain Alex Marquez Kalex 22 1'37.923 0.166 0.073 167.421  
4 42 Italy Francesco Bagnaia Kalex 21 1'37.949 0.192 0.026 167.376  
5 40 Spain Augusto Fernandez Kalex 21 1'37.957 0.200 0.008 167.363  
6 45 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 20 1'37.983 0.226 0.026 167.318  
7 66 Finland Niki Tuuli Kalex 20 1'38.023 0.266 0.040 167.250  
8 22 United Kingdom Sam Lowes KTM 23 1'38.103 0.346 0.080 167.114  
9 9 Spain Jorge Navarro Kalex 22 1'38.105 0.348 0.002 167.110  
10 20 France Fabio Quartararo Speed Up 20 1'38.132 0.375 0.027 167.064  
11 89 Malaysia Khairul Pawi Kalex 21 1'38.145 0.388 0.013 167.042  
12 23 Germany Marcel Schrötter Kalex 21 1'38.160 0.403 0.015 167.017  
13 36 Spain Joan Mir Kalex 22 1'38.251 0.494 0.091 166.862  
14 10 Italy Luca Marini Kalex 23 1'38.259 0.502 0.008 166.848  
15 27 Spain Iker Lecuona KTM 20 1'38.269 0.512 0.010 166.831  
16 5 Italy Andrea Locatelli Kalex 20 1'38.279 0.522 0.010 166.814  
17 7 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 22 1'38.362 0.605 0.083 166.674  
18 97 Spain Xavi Vierge Kalex 19 1'38.369 0.612 0.007 166.662  
19 87 Australia Remy Gardner Tech 3 21 1'38.378 0.621 0.009 166.647  
20 41 South Africa Brad Binder KTM 20 1'38.434 0.677 0.056 166.552  
21 77 Switzerland Dominique Aegerter KTM 23 1'38.547 0.790 0.113 166.361  
22 24 Italy Simone Corsi Kalex 24 1'38.549 0.792 0.002 166.357  
23 64 Netherlands Bo Bendsneyder Tech 3 23 1'38.617 0.860 0.068 166.243  
24 57 Spain Edgar Pons Kalex 18 1'38.836 1.079 0.219 165.874  
25 4 South Africa Steven Odendaal NTS 22 1'39.046 1.289 0.210 165.523  
26 32 Spain Isaac Viñales Suter 19 1'39.181 1.424 0.135 165.297  
27 16 United States Joe Roberts NTS 21 1'39.189 1.432 0.008 165.284  
28 62 Italy Stefano Manzi Suter 13 1'39.503 1.746 0.314 164.762  
29 18 Andorra Xavi Cardelus Kalex 22 1'39.512 1.755 0.009 164.747  
30 99 Thailand Thitipong Warokorn Kalex 18 1'39.922 2.165 0.410 164.071  
31 95 France Jules Danilo Kalex 19 1'40.144 2.387 0.222 163.708  
32 21 Italy Federico Fuligni Kalex 19 1'40.959 3.202 0.815 162.386  
Prossimo articolo Moto2
Bagnaia: "A Buriram partiremo tutti da zero, ma mi sembra simile al Red Bull Ring"

Articolo precedente

Bagnaia: "A Buriram partiremo tutti da zero, ma mi sembra simile al Red Bull Ring"

Prossimo Articolo

Moto2, Buriram, Libere 2: Pasini si conferma, Bagnaia nella sua scia

Moto2, Buriram, Libere 2: Pasini si conferma, Bagnaia nella sua scia
Carica commenti