Barcellona, Libere 3: 26 moto in un secondo!

Barcellona, Libere 3: 26 moto in un secondo!

Luthi guida la classifica, tallonato da altri quattro piloti in un decimo

Cinque piloti in decimo, 26 racchiusi nello spazio di un secondo: questo dato dice molto di più di mille parole sull'ultima sessione di prove libere della Moto2 a Barcellona e dunque anche della grande lotta per la pole position che ci aspetta nel primo pomeriggio. A svettare è stato ancora una volta Thomas Luthi, che qui è stato veloce per tutto il weekend con la sua Moriwaki della Interwetten. Il pilota elvetico ha fermato il cronometro sull'1'47"383, precedendo di appena 41 millesimi un Bradley Smith che finalmente sembra aver trovato un livello di competitività compatibile con la sua fama di ottimo pilota. Terzo tempo a 74 millesimi per Marc Marquez, veloce dopo le difficoltà incontrate ieri in seguito alla caduta nelle Libere 1. 9 millesimi più indietro troviamo poi il britannico Scott Redding, seguito a ruota da Andrea Iannone: la buona notizia è che il pilota italiano sembra aver trovato la giusta messa a punto per la sua Suter, quindi può sperare in una qualifica positiva. Solo nono invece il leader del mondiale Stefan Bradl, ma va detto anche lui paga appena tre decimi dal battistrada. Il tedesco si è inserito davanti al nostro Michele Pirro per appena una manciata di millesimi. Discreto però anche il 12esimo tempo del sammarinese Alex De Angelis. Da segnalare l'assenza in pista di Ricky Cardus, operato d'urgenza nella notte a causa di un attacco di appendicite, che lo obbligherà a rinunciare alla gara di casa.

Moto2 - Barcellona - Libere 3

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Thomas Lüthi
Articolo di tipo Ultime notizie