Moto2, Austin: Luthi domina in Texas, un grande Pasini sfiora il podio

condivisioni
commenti
Moto2, Austin: Luthi domina in Texas, un grande Pasini sfiora il podio
Di:
14 apr 2019, 18:18

Lo svizzero scappa nella seconda parte di gara e precede il compagno Schrotter e Navarro, al primo podio con la Speed Up. Il rientrante Pasini rimonta nel finale e chiude quarto. Il leader Baldassarri cade al primo giro.

Il Gran Premio delle Americhe di classe Moto2 ha regalato una domenica trionfale alla Dynavolt Intact GP, che ha monopolizzato le prime due posizioni con Thomas Luthi e Marcel Schrotter, con lo svizzero che ha riscattato la delusione dello zero in Argentina con la sua prima vittoria stagionale, la sua 12esima in Moto2.

L'ex pilota di MotoGP ha lasciato che all'inizio fosse Alex Marquez a comandare le operazioni, ma è stato evidente fin da subito che il suo ritmo era migliore di quello dello spagnolo della Marc VDS. Dopo appena pochi passaggi, infatti, ha trovato il sorpasso e da quel momento ha dato vita ad una fuga solitaria, che si è conclusa sotto alla bandiera a scacchi, nonostante il brivido di un traversone a tre giri dalla fine.

Un successo importante per Luthi, che si riporta a soli 5 punti dalla vetta del Mondiale, approfittando dello scivolone del leader Lorenzo Baldassarri: la gara del pilota del Pons Racing è durata infatti solamente poche curve, poi ha tamponato la KTM di Jorge Martin ed è finito ruote all'aria. Un ko pesante per le sue ambizioni iridate.

 

Come detto, è stata doppietta per la Dynavolt Intact GP, con Marcel Schrotter che a sua volta è riuscito a regolare Marquez alla distanza, ma non ha avuto vita per niente facile, perché tra i due c'è stato anche un contatto. Anche per il tedesco però è un secondo posto importante, perché vale anche la stessa posizione nel Mondiale.

Pur avendo comandato la prima parte di gara, Marquez nei giri conclusivi ha calato tantissimo il suo ritmo ed ha ceduto l'ultimo posto disponibile sul podio alla Speed Up di Jorge Navarro, che ottiene così il suo primo podio nella classe di mezzo, ma soprattutto la quarta posizione ad un monumentale Mattia Pasini, che all'esordio sulla Kalex motorizzata Triumph ha mancato la top 3 per meno di un secondo.

Una prova che non fa altro che aumentare il rammarico per il fatto che "Paso" sia rimasto senza una moto quest'anno e che sia arrivato in Texas solamente per sostituire l'infortunato Augusto Fernandez al Pons Racing.

Leggi anche:

Dietro di lui, Marquez ha rischiato addirittura di perdere un altro paio di posizioni, ma è stato bravo a resistere ai tentativi di attacco di Luca Marini e di Alex Lowes. Dopo una qualifica molto complicata, il sesto posto è comunque un risultato che porta punti importanti in cascina per il pilota dello Sky Racing Team VR46.

Nella top 10 ci sono poi altri tre piloti italiani, perché a seguire nell'ordine troviamo Simone Corsi, ottavo con la Kalex del Tasca Racing davanti alle due dell'Italtrans Racing, con nell'ordine Enea Bastianini ed Andrea Locatelli. Solo 11esimo invece Remy Gardner, che in Texas non è riuscito a riproporsi al livello delle prime due gare.

Disastrosa invece la domenica delle KTM: la migliore è quella di Jorge Martin, addirittura in 15esima posizione. Questo vuol dire che ha chiuso addirittura alle spalle della NTS di Bo Bendsneyder e di Dominique Aegerter, che con il 14esimo posto ha regalato alla MV Agusta i primi punti dal suo ritorno nel Mondiale. Ritirato invece Brad Binder e peccato anche per Marco Bezzecchi, caduto alla curva 1 quando sembrava poter conquistare la zona punti.

Fin troppo breve la gara di Fabio Di Giannantonio, che alla partenza ha centrato Xavi Vierge e lo statunitense Joe Roberts, eliminando tutti e tre dalla contesa.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   12 Switzerland Thomas Lüthi Kalex 18           25
2   23 Germany Marcel Schrötter Kalex 18 2.532         20
3   9 Spain Jorge Navarro Speed Up 18 3.836         16
4   54 Italy Mattia Pasini Kalex 18 4.757         13
5   73 Spain Alex Marquez Kalex 18 7.741         11
6   10 Italy Luca Marini Kalex 18 8.031         10
7   22 United Kingdom Sam Lowes Kalex 18 8.282         9
8   24 Italy Simone Corsi Kalex 18 8.953         8
9   33 Italy Enea Bastianini Kalex 18 10.706         7
10   5 Italy Andrea Locatelli Kalex 18 16.868         6
11   87 Australia Remy Gardner Kalex 18 25.633         5
12   45 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 18 25.948         4
13   64 Netherlands Bo Bendsneyder NTS 18 26.997         3
14   77 Switzerland Dominique Aegerter MV 18 27.462         2
15   88 Spain Jorge Martin KTM 18 27.482         1
16   2 Switzerland Jesko Raffin NTS 18 39.435          
17   89 Malaysia Khairul Pawi Kalex 18 49.582          
18   65 Germany Philipp Ottl KTM 18 51.247          
19   3 Germany Lukas Tulovic KTM 18 51.380          
20   35 Thailand Somkiat Chantra Kalex 18 53.778          
21   6 Italy Gabriele Ruiu MV 18 1'19.156          
22   20 Indonesia Dimas Pratama Kalex 18 1'19.286          
  dnf 27 Spain Iker Lecuona KTM 13         Retirement  
  dnf 72 Italy Marco Bezzecchi KTM 12         Retirement  
  dnf 18 Andorra Xavi Cardelus KTM 6         Retirement  
  dnf 41 South Africa Brad Binder KTM 2         Retirement  
  dnf 7 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex           Retirement  
  dnf 21 Italy Fabio Di Giannantonio Speed Up           Retirement  
  dnf 97 Spain Xavi Vierge Kalex           Retirement  
  dnf 16 United States Joe Roberts KTM           Retirement
Prossimo Articolo
Moto2, Austin: seconda pole di Schrotter, Pasini il migliore degli italiani

Articolo precedente

Moto2, Austin: seconda pole di Schrotter, Pasini il migliore degli italiani

Prossimo Articolo

Mondiale Moto2 2019: Baldassarri resta leader, ma Schrotter e Luthi si avvicinano

Mondiale Moto2 2019: Baldassarri resta leader, ma Schrotter e Luthi si avvicinano
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie