Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
9 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
65 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic

Moto2, Aragon, Libere 2: Marini e Baldassarri sugli scudi

condivisioni
commenti
Moto2, Aragon, Libere 2: Marini e Baldassarri sugli scudi
Di:
20 set 2019, 14:25

La seconda sessione di libere ha visto Marini e Baldassarri occupare le prime due posizioni nella classifica dei tempi. Marquez è quarto, mentre Fernandez ha chiuso ottavo.

Dopo il secondo tempo ottenuto al termine della prima sessione di libere, Luca Marini si è migliorato in occasione del secondo turno del venerdì centrando il miglior crono in 1’52’’833 nel corso dei minuti conclusivi.

Marini è stato l’unico pilota in pista a scendere sotto il muro dell’1’53’’ e replicare i tempi del mattino anche se il ritardo rispetto alle FP1 è stato di circa 4 decimi.

La seconda sessione di libere ha visto però altri due italiani in grande spolvero. Lorenzo Baldassarri, infatti, è riuscito a chiudere alle spalle del pilota dello Sky Racing Team VR46 pagando un gap di soli 270 millesimi e migliorando così il terzo riferimento del mattino, mentre Nicolò Bulega ha centrato il quinto tempo in 1’53’’157 piazzandosi alle spalle di Sam Lowes e Alex Marquez.

L’inglese si è visto cancellare un crono nel corso della sessione per aver oltrepassato i limiti del tracciato, mentre il leader del campionato ha iniziato a svelare il proprio potenziale accusando un ritardo dalla vetta di poco inferiore ai 3 decimi.

Se al mattino era stato Martin il miglior portacolori della KTM, al pomeriggio l’onore è toccato a Iker Lecuona che sul tracciato di casa ha chiuso con il sesto riferimento in 1’53’’159.

A differenza delle FP1, i distacchi del secondo turno sono stati decisamente ridotti con ben 18 piloti racchiusi in un secondo.

Thomas Luthi, in ombra al mattino, è risalito in classifica al pomeriggio sino ad ottenere il settimo riferimento davanti ad un Augusto Fernandez concentrato sul passo gara ed autore del personal best in 1’53’’212.

Brad Binder si conferma in top ten con il nono tempo ed un ritardo da Marini di 438 millesimi, mentre alle sue spalle ha chiuso Tetsuta Nagashima con 1’53’’367.

Fuori dalla Q2 Fabio Di Giannantonio. Il pilota della Speed Up è apparso in difficoltà sin dal mattino ed ha confermato lo scarso feeling con il tracciato di Aragon chiudendo con il sedicesimo tempo, mentre alle sue spalle si sono piazzati Andrea Locattelli ed Enea Bastiani con i rispettivi crono di 1’53’’717 e 1’53’’882.

Più lontani gli altri piloti italiani. Simone Corsi, Stefano Manzi e Marco Bezzecchi hanno infatti chiuso con il ventiduesimo, ventitreesimo e ventiquattresimo tempo.

Da segnalare la brutta caduta di Adam Norrodin avvenuta ad inizio turno. Il pilota malese è stato recuperato in barella dai commissari di percorso e portato al centro medico per accertamenti.

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Luca Marini 16 1'52.833     162.016
2 Italy Lorenzo Baldassarri 18 1'53.103 0.270 0.270 161.629
3 United Kingdom Sam Lowes 18 1'53.111 0.278 0.008 161.618
4 Spain Alex Marquez 17 1'53.131 0.298 0.020 161.589
5 Italy Nicolò Bulega 17 1'53.157 0.324 0.026 161.552
6 Spain Iker Lecuona 16 1'53.159 0.326 0.002 161.549
7 Switzerland Thomas Lüthi 10 1'53.197 0.364 0.038 161.495
8 Spain Augusto Fernandez 15 1'53.212 0.379 0.015 161.474
9 South Africa Brad Binder 14 1'53.271 0.438 0.059 161.389
10 Japan Tetsuta Nagashima 13 1'53.367 0.534 0.096 161.253
11 Spain Xavi Vierge 16 1'53.376 0.543 0.009 161.240
12 Spain Jorge Navarro 15 1'53.484 0.651 0.108 161.087
13 Australia Remy Gardner 17 1'53.487 0.654 0.003 161.082
14 Thailand Somkiat Chantra 19 1'53.50 0.667 0.013 161.064
15 Spain Jorge Martin 14 1'53.670 0.837 0.170 160.823
16 Italy Fabio Di Giannantonio 14 1'53.676 0.843 0.006 160.814
17 Italy Andrea Locatelli 16 1'53.717 0.884 0.041 160.756
18 Italy Enea Bastianini 15 1'53.882 1.049 0.165 160.524
19 Switzerland Jesko Raffin 17 1'53.90 1.067 0.018 160.498
20 Netherlands Bo Bendsneyder 16 1'53.923 1.090 0.023 160.466
21 United States Joe Roberts 16 1'53.946 1.113 0.023 160.433
22 Italy Simone Corsi 17 1'54.077 1.244 0.131 160.249
23 Italy Stefano Manzi 14 1'54.318 1.485 0.241 159.911
24 Italy Marco Bezzecchi 17 1'54.397 1.564 0.079 159.801
25 United Kingdom Jake Dixon 15 1'54.745 1.912 0.348 159.316
26 Germany Philipp Ottl 16 1'54.789 1.956 0.044 159.255
27 Germany Lukas Tulovic 14 1'54.982 2.149 0.193 158.988
28 Switzerland Dominique Aegerter 14 1'55.598 2.765 0.616 158.141
29 Indonesia Gerry Salim 17 1'55.950 3.117 0.352 157.661
30 Italy Gabriele Ruiu 15 1'56.388 3.555 0.438 157.067
31 Andorra Xavi Cardelus 14 1'56.623 3.790 0.235 156.751
  Malaysia Adam Norrodin 0        

 

Prossimo Articolo
Moto2, Aragon, Libere 1: Fernandez suona la carica

Articolo precedente

Moto2, Aragon, Libere 1: Fernandez suona la carica

Prossimo Articolo

Moto2, Aragon, Libere 3: Fernandez torna al comando

Moto2, Aragon, Libere 3: Fernandez torna al comando
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto2
Evento Aragon
Sotto-evento FP2
Piloti Luca Marini
Team Team VR46
Autore Marco Di Marco